Aste immobiliari, vendere in tempo di crisi: ecco i numeri del “mercato delle sofferenze”

Vendere in tempo di crisi, Bergamo 28 novembre 2013Rizzetti Immobiliare con Frimm Lombardia, RE/Finance e Nexus reduci a Bergamo del meeting di formazione e sviluppo che svela i segreti della compravendita in collaborazione via MLS e del mercato alternativo delle aste giudiziarie

Relatori dell’evento: Mirko Frigerio, Founding Partner di RE/Finance Services for Real Estate & NPLs, Angela Giannicola, Amministratore unico di Nexus Family Financial Services, e Raffaele Giamundo, Responsabile della formazione di Frimm Holding

I segreti della compravendita immobiliare attraverso MLS REplat, tra le prime piattaforme online di condivisione immobili a dotarsi di una sezione esclusivamente dedicata al mercato delle aste giudiziarie, sono stati al centro di un incontro organizzato da Rizzetti Immobiliare – tra le prime agenzie bergamasche a credere nella filosofia MLS – e Frimm Lombardia che ha registrato il tutto esaurito il 28 novembre a Bergamo, in sala Giunta di Confindustria.

“Vendere in tempo di crisi: la collaborazione su MLS REplat e Il mercato delle Aste”, questo il titolo del meeting dedicato agli agenti immobiliari, ha visto in qualità di relatori Mirko Frigerio, Founding Partner di RE/Finance Services for Real Estate & NPLs, Angela Giannicola, Amministratore unico di Nexus Family Financial Services, e Raffaele Giamundo, Responsabile della formazione di Frimm e MLS REplat.

Proprio Frigerio, esperto formatore e tra i responsabili della nascita di un settore aste in MLS REplat, ha voluto dissolvere la diffidenza verso uno strumento poco conosciuto e verso un iter burocratico ritenuto complesso, rilevando come “il Tribunale di Bergamo a oggi ha pubblicato 1500 esecuzioni immobiliari, che rappresentano circa un terzo delle effettive esecuzioni, su base annua, di tutta la provincia,  vale a dire circa 5.000 esecuzioni. Un numero stratosferico ma ancora incompleto. Oggi le aste pubbliche rappresentano esclusivamente le pratiche già in esecuzione sino al 2011. Mancano all’appello quindi, per i tempi legali e della giustizia, tutte le “nuove” procedure della fase più drammatica della crisi economica del triennio 2011, 2012 e 2013. A queste andranno a sommarsi tutti i fallimenti immobiliari dettati esclusivamente dalla crisi di liquidità delle aziende. Si calcola di arrivare a 320 fallimenti dichiarati, sfondando ogni record negativo dal 1942 a oggi“.

L’incontro ha stimolato gli operatori immobiliari del territorio lombardo a non assistere come spettatori al cospicuo mercato rappresentato da 5000 esecuzioni sommate alle oltre 900 posizioni di fallimenti e concordati degli ultimi anni  ma a lavorare eticamente, gestendo i meccanismi e affiancando il proprietario di casa in difficoltà ad affrontare e risolvere qualsiasi problematica. Si calcola che il cosiddetto “mercato delle sofferenze” sarà un mercato attivo per i prossimi 8 anni.

Vendere in tempo di crisi, l’intervista a Giuliano Tito (Area Manager Frimm Lombardia)

Scarica qui il comunicato in formato pdf

Un pensiero su “Aste immobiliari, vendere in tempo di crisi: ecco i numeri del “mercato delle sofferenze”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...