Agenzie in difficoltà: chi si salva lo fa con MLS e cooperative

Mercato immobiliare: gli agenti passano al MLSSolo chi cambia supera la crisi. Analizzando i numeri relativi alle stime di Fiaip (la federazione italiana agenti immobiliari professionali) sulle chiusure delle agenzie immobiliari nel corso dello scorso anno e mettendo questi numeri a raffronto con le nuove sottoscrizioni effettuate da MLS REplat (il software di Frimm che consente la compravendita in collaborazione tra agenti immobiliari legati a qualsiasi network) emerge una verità incontrovertibile: la crisi economica ha portato oltre duemila agenzie alla chiusura solo nel 2013. Ma c’è un rovescio della medaglia, perché i numeri (circa il 3% delle agenzie chiuse) dicono anche che una piccola parte dei professionisti che non ha potuto evitare il fallimento ha trovato la forza di rinascere grazie alle nuove tecnologie, come l’MLS, o in altri casi associandosi ad altri colleghi agenti in consorzi o cooperative utili soprattutto all’abbattimento delle spese.
È proprio attraverso questa fisiologica riorganizzazione del mercato che trovano spiegazione i circa 70 nuovi contratti sottoscritti con il già citato MLS REplat, strumento trasversale che consente agli agenti di mantenere la ragione sociale, nei primi quattro mesi di questo 2014 in corso.
Una vera e propria “selezione naturale” degli operatori che con coraggio e lungimiranza puntano ad anticipare l’immediato futuro della professione di broker immobiliare scommettendo oggi sul Multiple Listing Service e sulla condivisione dei portafogli immobiliari con i colleghi agenti.
Da un’intervista del Sole 24 Ore a uno dei fondatori del portale Idealista, lo spagnolo Fernando Encinar, arriva l’ulteriore conferma: «Rispetto agli ultimi vent’anni, il modo di vendere e affittare è cambiato radicalmente negli ultimi due anni. In Italia il calo dei prezzi e l’assestamento del mercato sono stati più lenti che in altri Paesi, ma un cambiamento della professione ora è davvero urgente perché il mercato si riprenda. Per gli agenti immobiliari si tratta di un momento storico. In Spagna dal 2008 a oggi circa il 50-60% delle agenzie ha chiuso e sono sopravvissute solo le attività più tecnologiche».

MLS REplat, per fatturare un mercato in crisi
Insomma, il mercato attuale è davvero altra cosa rispetto al passato. Ci sono nuove regole e nuovi attori, e dunque è necessario che gli agenti immobiliari decidano di avvicinarsi a strumenti nuovi per continuare a fatturare. Strumenti che rendano l’agenzia immobiliare competitiva e affidabile, moderna e preparata a ogni tipo di richiesta. Strumenti come MLS REplat, il sistema che ho importato in Italia dagli Stati Uniti e che oggi rappresenta il paradigma del nuovo modo di essere broker immobiliare. Perché per governare il nuovo mercato ci vuole una nuova mentalità, e MLS REplat è la novità.

Roberto Barbato
Presidente Frimm

3 pensieri su “Agenzie in difficoltà: chi si salva lo fa con MLS e cooperative

  1. L’approccio con l’MLS è faticoso ma certamente stimolante. Fatti i primi passi si apre un mondo nuovo: è come guardare l’orizzonte dall’attico mentre prima lo guardavamo dal seminterrato!!! Lo sforzo maggiore è cambiare la mentalità e diventare positivi nel proporci al Cliente come i suoi Consulenti Immobiliari e non più unicamente come mediatori. L’MLS ci offre l’opportunità di cresce e confrontarci quotidianamente con un nuovo mercato, dandoci lo strumento valido per lavorare. Guardiamo “oltre”, concentriamoci sui desideri concreti del Cliente, sia quello che vende o affitta, sia quello che compra o diventa conduttore, rendiamoli raggiungibili e sui nostri desideri, l’importante è farlo INSIEME, perchè i ns. colleghi sono il valore aggiunto che ci farà raggiungere gli obiettivi prefissati, ovviamente raggiungibili, conosciuti e condivisi…….Buon lavoro a tutti e grazie a coloro che, ogni giorno, ci affiancano e non ci lasciano mai soli.

  2. Pingback: Agenzie in difficoltà: chi si salva lo fa con MLS e cooperative | gambino.blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...