Frimm dà i numeri: +4% in collaborazione rispetto al 2013 per gli agenti immobiliari di Roma e provincia

Compravendite 2013-2014Un’analisi effettuata su un campione di 300 agenzie immobiliari di Roma e provincia mostra che nell’anno solare 2014 gli operatori connessi al Multiple Listing Service hanno chiuso in collaborazione il 60,5% del totale delle loro trattative; nel 2013 questa percentuale era del 56,5%

Frimm, società di servizi per l’immobiliare leader in Italia e titolare del primo sistema MLS italiano per diffusione con oltre 3.000 operatori coinvolti quotidianamente, torna a “dare i numeri” sulla collaborazione tra agenti immobiliari. Dall’ultima analisi del Centro Studi Frimm, effettuata su un campione di 300 agenzie di Roma e provincia sulla base delle informazioni registrate dagli utenti sul proprio Multiple Listing Service – MLS REplat – è infatti emerso che il numero delle transazioni in collaborazione effettuate nell’arco dell’anno solare 2014 da agenti immobiliari connessi alla piattaforma MLS su Roma e provincia è aumentato del 4% rispetto al totale compravenduto nell’anno precedente.

Solo nel 2014, infatti, le agenzie immobiliari che lavorano quotidianamente sulla piattaforma hanno effettuato 1.963 compravendite in collaborazione su 3.245 trattative effettuate (le transazioni in collaborazione nel 2013 erano state 1768 su 3130). Ciò significa che il 60,5% del totale delle transazioni è avvenuto grazie alla condivisione dei portafogli immobiliari e al matching tra domanda e offerta che ogni giorno effettua il sistema creato da Frimm nel 2000. La città di Roma e l’annessa provincia, con i suoi 336 punti vendita connessi al software MLS REplat (dati aggiornati al 16 marzo 2015) rappresenta l’area italiana in cui il sistema di condivisione di portafogli immobiliari è più diffuso e più utilizzato. A Roma e provincia nel 2014 il numero delle compravendite è stato di 29.675 (fonte: Omi – Agenzia delle Entrate).

Variazione percentuale 2013-2014“La variazione positiva del 4% sulle collaborazioni rispetto al 2013 è sintomatica di una ripresa che è tornata a interessare, finalmente, anche il comparto immobiliare”, sottolinea il presidente di Frimm Roberto Barbato. Qualche anno fa ogni agente immobiliare bastava a se stesso, oggi invece questi dati ci dicono che gli agenti immobiliari possono e devono continuare a muoversi come parte di un ensemble. Internet ci dà gli strumenti, ci dà la diffusione dei contenuti che trattiamo, gli immobili, ma è collaborando e facendo squadra che avremo successo nella nostra professione e che rilanceremo definitivamente il settore immobiliare. Anche perché – prosegue il presidente di Frimm – il nostro cliente si è evoluto, e noi dobbiamo costantemente dargli la percezione che, per quanto lui possa informarsi, noi ne sappiamo più di lui. Dobbiamo essere professionisti, e professionali”.

Scarica qui il comunicato in formato pdf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...