Previsioni mercato immobiliare: l’Italia sorride, +6.2% nel 2018

A dieci anni dalla crisi economica che ha interessato anche il settore immobiliare, il mattone italiano (così come quello europeo) ha ripreso a viaggiare a ritmo sostenuto. È quanto affermano i dati dell’European Outlook 2018, studio presentato a Milano da Scenari Immobiliari. “In Italia come in Europa – ha detto Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, illustrando i dati dell’European Outlook 2018 – la crisi è finita, ma la ripresa appare più delicata, a causa delle debolezze strutturali del nostro Paese”. Italia che comunque resta allineata alle principali colleghe europee, per le quali si prevede una crescita nel corso del prossimo anno (2018) di poco più del 6%. Si attesterà sull’8% invece la crescita del mercato degli Usa, mentre il vero boom coinvolgerà Spagna e Francia, che nel 2018 avranno a che fare con fatturati in crescita superiore al dieci per cento.  Questo è dovuto principalmente alle limitate realizzazioni di nuovi immobili da immettere sul mercato: nel periodo di crisi il prodotto disponibile è così fisiologicamente diminuito (anche e soprattutto di qualità) in tutti i Paesi.