Sali in classifica STAR MLS, aumenta il fatturato con MLS REplat

Grazie al nuovo servizio STAR MLS fornito a tutte le agenzie aderenti al sistema MLS REplat, ogni agente immobiliare può analizzare le performance della propria agenzia, migliorare gli aspetti negativi e consolidare i positivi.

Nel nuovo corso inaugurato da MLS REplat – la più grande piattaforma di condivisione immobiliare italiana – qualche mese fa con il restyling del logo c’è molto di più che l’esigenza di rifarsi il look. Il prodotto di punta di Frimm S.p.A. infatti, ideato quasi 20 anni fa per far lavorare meglio, più velocemente e per tutelare gli agenti immobiliari ha infatti cominciato a integrare tutta una serie di servizi interni al software principale (che resta l’unico Multiple Listing Service puro che c’è in Italia oggi) che stanno cambiando davvero la vita lavorativa degli agenti immobiliari che vi sono connessi. Tra questi, la classifica STAR MLS.

Star MLS è uno speciale un sistema di rating che individua e classifica – appunto – le agenzie che utilizzano al meglio la piattaforma MLS REplat. Il ranking si basa tenendo conto della media nazionale dei 4 i valori analizzati (numero di immobili in esclusiva, numero di richieste inserite negli ultimi 30 giorni, numero di click ricevuti sugli immobili negli ultimi 30 giorni, media di utilizzo dello storno), valori che grazie all’algoritmo messo a punto da REplat danno come risultato finale l’Indice STAR MLS. Più è basso l’indice, più forte è l’agenzia.

“Lavorare sul proprio Indice STAR MLS per migliorarlo significa automaticamente aumentare il fatturato della propria agenzia”, spiega Roberto Barbato, presidente di Frimm. “In questa nuova fase di MLS REplat stiamo cercando di dare agli agenti immobiliari un vero e proprio nuovo standard operativo. Lo facciamo con strumenti sempre più in grado di cadenzare la routine operativa delle agenzie, una routine in cui è la tecnologia ad adattarsi al professionista: l’intelligenza artificiale di REplat conoscerà sempre meglio le abitudini dell’utenza, così da intervenire dove serve. Già oggi, ad esempio – prosegue Barbato – la nostra app REplat Agent (la versione mobile di REplat, ndr) avverte tramite notifica l’agente immobiliare quando c’è un nuovo immobile inserito in piattaforma simile a quelli che tratta abitualmente, oppure quando c’è un nuovo cliente che si abbina a un suo immobile”.