#LaCasaRiparte: a Milano il 21 marzo per analizzare il nuovo boom immobiliare. Milano guida il residenziale nel 2016 (+21,9% rispetto al 2015)


Prezzi stabili, ma ancora sotto i livelli di 10 anni fa. Bene anche la locazione con canoni in rialzo del 3,7%

Milano, 21 marzo 2017 – Si confermano i segnali positivi per il mercato immobiliare residenziale. Milano è la città che per prima ha colto umori e tendenze di un settore che dopo anni di recessione sta dando segnali di stabilità nei valori delle case e di ripresa nel numero di compravendite.

In questo scenario di ottimistica prudenza, si svolgerà il prossimo 21 marzo l’incontro #lacasariparte, un momento di confronto tra pubblico e privato, con la collaborazione della Regione Lombardia, aperto ai cittadini e agli operatori professionali, dove tra legislazione locale, strumenti e tecnologia, si farà il punto su come cogliere ogni opportunità per valorizzare questa fase di ripresa.

Nel corso dell’incontro, infatti, si parlerà della legge sul recupero dei seminterrati, delle esigenze abitative della città, della digitalizzazione dei dati del mercato immobiliare, dei ruoli nella filiera immobiliare, di strumenti per gli agenti immobiliari, di evoluzione del mercato e di come è cambiata la concezione valoriale della “casa” per le nuove generazioni (a partire dai Millennials).

Questo evento è una grande opportunità per chiunque è interessato al mondo casa” afferma Diego Caponigro, Presidente di OID – Osservatorio Immobiliare Digitale,  “gli argomenti saranno molti e lo scopo è quello di rafforzare l’immagine di un mercato che, nonostante tutto, manifesta un trend positivo. Faremo un focus sul tema delle locazioni e sul rapporto tra nuove generazioni ed esigenza abitativa, in un confronto molto concreto“.

L’evento si terrà a Milano presso l’Auditorium Giorgio Gaber, in piazza Duca d’Aosta 3.
L’apertura dei lavori è prevista per le ore 17.30 ed il termine alle ore 20.30.

 

Interverranno:

  • Diego Caponigro, Presidente OID
  • Fabio Altitonante, Consigliere Regione Lombardia
  • Pietro Tatarella, Consigliere Comune di Milano
  • Gerardo Paterna, Vice Presidente OID
  • Carlo Giordano, CEO Immobiliare.it
  • Giuliano Tito, General Manager Lombardia MLS REplat e Frimm
  • Vittorio Zirnstein, Giornalista di ReQuadro

Registrazione gratuita a questo indirizzo: lacasariparte.osservatorioimmobiliaredigitale.it

Scarica qui il comunicato stampa in formato pdf

L’Osservatorio Immobiliare Digitale – OID, pensato e fondato da Diego Caponigro, esperto di digitalizzazione nel settore immobiliare e da Gerardo Paterna, consulente e blogger immobiliare, già noto per i numerosi report di settore pubblicati negli ultimi 10 anni, ha lo scopo di raccogliere dati, individuare trend ed elaborarli al fine di pubblicare report periodici. L’Osservatorio Immobiliare Digitale è costituito in forma di associazione e vuole coinvolgere in modo trasversale aziende, enti e istituzioni che hanno interessi e dati da condividere del settore immobiliare.

 

MLS REplat, Roma prima città d’Italia per patrimonio immobiliare condiviso: 1 miliardo e 300 milioni

Roma, piazza NavonaMaxi-tesoretto pari a 40 milioni di euro in provvigioni per gli agenti immobiliari connessi nella Capitale alla piattaforma creata da Frimm

Il Centro Studi Frimm, ufficio statistico dell’azienda provider di MLS REplat, primo aggregatore immobiliare italiano per diffusione (4.000 agenti immobiliari connessi quotidianamente), ha diramato nuovi dati circa il mercato degli immobili online legato alla città di Roma.

Gli agenti immobiliari capitolini connessi tramite MLS REplat (software che detiene il 60% del mercato del Multiple Listing Service in Italia; fonte: “Reti e aggregazioni immobiliari 2015”; http://www.gerardopaterna.com) hanno attualmente in condivisione 2.990 immobili in vendita del valore complessivo di € 1.328.298.401. Ottimi risultati anche in provincia dove gli immobili in vendita condivisi sul network sono 2.142 e raggiungono un valore di € 509.769.601. Questo determina un potenziale ammontare di provvigioni pari a € 39.848.952 nella capitale e di € 15.293.088 in provincia calcolato su una base media di provvigioni al 3% (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google; settembre 2016).

 A Roma e nella sua provincia le agenzie che si servono di MLS REplat per offrire i propri immobili in rete sono 327, pari al 11% dei 2.942 esercizi operanti sull’intera area: è il primo territorio italiano per numero di agenzie online.

“L’apertura ai mutui da parte degli istituti di credito, ma anche la variazione al ribasso del prezzo degli immobili, hanno determinato nuovi impulsi al mercato delle compravendite a Roma”, spiega Vincenzo Vivo, vicepresidente di Frimm S.p.A., il quale aggiunge: “Roma è ancora il principale mercato immobiliare italiano, il valore dei suoi immobili così come la sua storia, è eterno. Aggiungere la qualità di strumenti tecnologici legati al sistema MLS in un contesto unico come quello della Capitale d’Italia non può che accrescere la portata dell’offerta immobiliare, la quale costituisce ancora un elemento ineguagliabile e dal respiro internazionale”.

Scarica qui il comunicato stampa in pdf

Frimm e Bruno Vettore siglano accordo per la formazione del network in franchising

Bruno VettoreBV Invest, società dell’ex dirigente di Tecnocasa, Pirelli RE e Gabetti, strutturerà per Frimm un percorso finalizzato al potenziamento delle performance dell’azienda provider del più grande MLS italiano.

Frimm S.p.A., azienda leader nel franchising immobiliare e provider del più grande sistema MLS in ItaliaMLS REplatha scelto BV Invest, società specializzata nella formazione e nella consulenza strategica alle aziende, per la progettazione di un percorso formativo di ampio respiro che coinvolgerà il management Frimm, la rete commerciale, gli Affiliati Frimm e i potenziali aderenti al network.

“Nell’ambito della ripresa del mercato immobiliare – dichiara Roberto Barbato, presidente di Frimm S.p.A. – lo sviluppo del network si affianca a quello dell’MLS e ritorna al centro dei nostri progetti futuri, poiché la formula del franchising, affermata negli anni, è una grande opportunità per molti agenti immobiliari”.

Il programma prevede una serie di seminari ed eventi sul territorio – Frimm è presente in ognuna delle 20 regioni italiane per un totale di circa 4.000 operatori immobiliari – che hanno lo scopo di approfondire temi quali opportunità, vantaggi ed efficacia del modello franchising applicato al moderno agente immobiliare, cresciuto nell’epoca della collaborazione tutelata tra professionisti, e al moderno cliente, evolutosi negli anni di internet. Da una recente indagine effettuata da BV Invest su un campione di 1.000 soggetti tra i 25 e i 50 anni è infatti risultata fondamentale la percezione del brand nella scelta del consulente da scegliere per vendere o comprare casa.

“Siamo molto soddisfatti di questo accordo – afferma Bruno Vettore, amministratore delegato di BV Invest – poiché ci permetterà di collaborare con una azienda presente sul mercato ormai da sedici anni, e che ha sempre messo al centro della propria operatività il fattore umano, le persone, il vero patrimonio di un’impresa di successo”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

MLS TALK 2.0: con Fiaip, MLS REplat e SoloAffitti torna l’evento-dibattito sull’immobiliare

MLS Talk 2.0 Jesi 6 ottobre 2016Fiaip, MLS REplat, Solo Affitti e Auxilia Finance e gli aspetti cardine della professione di agente immobiliare nella splendida cornice dell’Hotel Federico II di Jesi (AN).

Un evento unico nel suo genere nel real estate italiano, un confronto aperto, competente e autorevole tra esperti imprenditori di un modo “differente” di fare immobiliare. Tutto questo è “MLS Talk 2.0: come fatturare con MLS, condivisione, prequalifica e affitto”, seconda edizione del meeting che a JESI il 6 ottobre 2016 svelerà i segreti e condividerà il know-how di realtà quali MLS REplat (la più grande piattaforma online per la collaborazione tutelata tra agenti immobiliari), Fiaip (la principale associazione di categoria in Italia), Auxilia Finance (società di Fiaip all’avanguardia nella mediazione creditizia), e Solo Affitti (primo network italiano specializzato in locazioni).

Dunque certamente brand ma soprattutto personaggi di altissimo profilo offriranno spessore al programma della manifestazione, rispondendo alle domande del pubblico presente e a quelle raccolte online nelle settimane precedenti: è prevista la presenza di Paolo Righi (presidente di Fiaip), Sabrina Cancellieri (vice presidente vicario Fiaip), Roberto Barbato (presidente di Frimm S.p.A. e MLS REplat), Samuele Lupidii (CEO di Auxilia Finance S.p.A.), Silvia Spronelli (presidente di Solo Affitti S.p.A.), Giorgio Spaziani Testa (presidente di Confedilizia) e Vincenzo Gibiino (senatore e presidente dell’Osservatorio immobiliare parlamentare).

L’evento prevede inoltre interventi di ospiti speciali: Valentina Fraschetti e Fosca De Luca di Home Staging Lovers approfondiranno i temi dell’home staging. Non mancherà il contributo essenziale degli organizzatori FIAIP Marche, MLS REplat e Solo Affitti.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

MLS REplat, a Milano 8 milioni di euro in provvigioni per gli agenti immobiliari che collaborano

In cimilano_duomottà gli operatori milanesi connessi alla più grande piattaforma MLS italiana rappresentano il 6% dell’intero mercato di agenzie immobiliari, con 122 agenzie su 2.000.

Il Centro Studi Frimm, ufficio statistico dell’azienda provider di MLS REplat, primo aggregatore immobiliare italiano per numero di aderenti (4.000 agenti immobiliari connessi quotidianamente), ha diffuso nuovi dati circa il mercato degli immobili online legato alla città di Milano.

Gli agenti immobiliari milanesi che collaborano tramite MLS REplat (software che detiene il 60% del mercato del Multiple Listing Service in Italia; fonte: “Reti e aggregazioni immobiliari 2015”; www.gerardopaterna.com) hanno attualmente in condivisione 518 immobili del valore complessivo di 275.196.000 euro. Bene anche in provincia: gli immobili condivisi sul network sono 82 e raggiungono un valore di 34.007.600 euro. Questo determina un potenziale ammontare di provvigioni pari a 8.255.880 euro nel capoluogo e di 1.020.228 euro in provincia, calcolando al 3% la commissione media accordata agli agenti immobiliari coinvolti nelle compravendite (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google; settembre 2016).

Nella città di Milano le agenzie che si servono di MLS REplat per concludere le proprie compravendite in collaborazione sono 122, vale a dire il 6,1% di quota mercato (sulle 2.000 agenzie totali). La Lombardia, invece, detiene una quota di mercato del 5,7%, ossia 288 esercizi aderenti alla piattaforma gestita da Frimm su 5.049 operanti nella regione. Dunque non solo l’area metropolitana milanese ma l’intero territorio lombardo si conferma particolarmente predisposto nel recepire l’uso di nuove tecnologie per la conclusione di transazioni immobiliari.

“A Milano sussiste una reale voglia di condividere risorse e affari, una vera e propria mentalità collaborativa. Ne sono prova i numerosi meeting in orario d’ufficio ma soprattutto quelli al di fuori”, spiega Giuliano Tito, responsabile dello Sviluppo di MLS REplat in Lombardia. “Mi riferisco agli ormai consueti aperitivi della collaborazione: incontri dove gli agenti immobiliari danno vita a proficue partnership con colleghi che ovviamente fanno parte dello stesso network che li tutela, MLS REplat”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

MLS REplat, in Piemonte 8 città connesse: il network immobiliare più grande del Nord Italia

Le citorino-1ttà piemontesi che utilizzano la piattaforma di condivisione immobiliare creata da Frimm sono 8 per un totale di 153 agenzie immobiliari in collaborazione.

Il Centro Studi Frimm, ufficio statistico della società provider di MLS REplat, ha divulgato nuovi dati circa il mercato delle agenzie immobiliari piemontesi connesse alla piattaforma leader nella condivisione d’immobili in Italia (35.000 immobili condivisi): il Piemonte è risultata prima regione del Nord Italia per diffusione territoriale del network.

Il totale delle agenzie immobiliari che operano in Piemonte è di 2074; gli aderenti al sistema che fa incontrare domanda e offerta nel settore immobiliare sono invece 153, pari al 7,4% degli esercizi attivi nell’intera area (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google; luglio 2016).

Nella città di Torino le agenzie che utilizzano MLS REplat per concludere i propri affari sono 127. Ad Alessandria, così come a Biella, operano 4 agenzie MLS REplat, a Cuneo collaborano in 6. Nelle città di Vercelli, Asti e Novara le agenzie che si servono del sistema per la condivisione d’immobili sono rispettivamente 2 per ogni area. Infine a Verbania si contano 6 aderenti al network.

Il Piemonte con un indice di penetrazione più alto rispetto a Lombardia (5,7%) e Veneto (6,5%) si pone come regione con la quota mercato più alta del Nord Italia. Ma non solo, sul territorio si è diffuso il più grande network di città in connessione tra di loro: le città che collaborano sono 8, anche in questo caso un numero maggiore di Lombardia e Veneto, rispettivamente con 7 città attive sulla piattaforma. Va sottolineato inoltre come nel secondo semestre del 2015 il mercato delle compravendite in Piemonte abbia mostrato valori positivi in tutte le sue province. Il numero delle transazioni immobiliari nell’area è cresciuto del 10,1% (fonte: Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate).

Frimm è impegnata da ormai sedici anni nella diffusione di una mentalità collaborativa che consenta agli agenti immobiliari di aumentare profitti e professionalità”, spiega Daniela Esposito, responsabile dello sviluppo in Piemonte per Frimm e MLS REplat. “Gli agenti immobiliari piemontesi si stanno rivelando particolarmente ricettivi in tal senso, utilizzando le nuove tecnologiche che il mercato propone e condividendo le proprie risorse con i colleghi”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

MLS REplat, Imperia e Savona tra le prime città del nordovest nella condivisione immobiliare

Sono 40Savona le agenzie immobiliari che collaborano tramite la piattaforma immobiliare creata da Frimm, rappresentano il 7,6% delle agenzie attive ad Imperia e il 4,5% degli operatori di Savona.

Il Centro Studi Frimm, ufficio statistico dell’azienda provider di MLS REplat, primo aggregatore immobiliare italiano per numero di aderenti (4.000 agenti immobiliari connessi ogni giorno), ha diffuso nuovi dati circa lo sviluppo del network in Liguria. Imperia e Savona raggiungono un numero di adesioni che le colloca tra le prime città del nord-ovest d’Italia nell’utilizzo della piattaforma di collaborazione online per agenti immobiliari.

Le agenzie immobiliari aderenti al sistema che fa incontrare domanda e offerta del settore immobiliare sono 40: 22 a Imperia e 18 a Savona. Il numero corrisponde al 7,6% del totale delle agenzie immobiliari operanti sul territorio di Imperia e al 4,5% di quelle attive nella città di Savona, a fronte di circa 686 agenzie sparse tra i due capoluoghi (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google).

L’analisi dei dati si inserisce in un contesto particolarmente dinamico. L’andamento del mercato immobiliare ligure nei primi mesi del 2016 è stato caratterizzato da un trend positivo, dovuto sia alla stabilizzazione dei prezzi degli immobili residenziali, che e alla migliorata propensione di apertura ai mutui da parte degli istituti di credito. Significativo è inoltre l’aumento degli investitori stranieri dal nord Europa che, acquistando case vacanza in Liguria, determinano un aumento del valore medio delle proprietà immobiliari.

Essere leader di settore nel mercato immobiliare ligure è motivo di grande orgoglio, questo ci spinge a guardare con un occhio di riguardo agli agenti immobiliari che operano in un territorio dalle innumerevoli opportunità e dal respiro internazionale”, spiega Roberto Barbato, presidente di Frimm S.p.A. e di MLS REplat, pioniere del Multiple Listing Service nel mercato delle compravendite immobiliari in Italia. “I dati relativi allo sviluppo di MLS REplat nelle città di Imperia e Savona indicano chiaramente la rapida diffusione di un nuovo modo di operare e concludere i propri affari tra gli agenti immobiliari della regione, basato sulla condivisione delle risorse e la collaborazione tra colleghi”. Evidenzia inoltre il numero uno dell’azienda come “l’utilizzo delle nuove tecnologie per la conclusione di transazioni immobiliari pone gli operatori liguri all’avanguardia in Italia, consentendo loro di aumentare i profitti e la qualità dei servizi offerti ai propri clienti”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

MLS REplat, in Veneto da 0 a 169 agenzie in due anni: crescita clamorosa della piattaforma MLS

06_Verona-FotografiaA soli due anni dall’approdo in Veneto dell’MLS creato da Frimm le agenzie che collaborano sono 169, rappresentano il 6,5% degli esercizi nell’intera area.

Il Centro Studi Frimm, ufficio statistico dell’azienda provider di MLS REplat, il primo MLS italiano per diffusione (4.000 agenti immobiliari connessi), ha elaborato nuove statistiche concernenti lo sviluppo del network MLS (Multiple Listing Service per la condivisione d’immobili) in Veneto. I nuovi dati analizzati evidenziano – in un lasso di tempo relativamente breve, appena 2 anni – un incremento significativo di agenzie immobiliari che collaborano nella compravendita e nella locazione.

Gli esercizi veneti aderenti alla piattaforma MLS leader nel mercato immobiliare italiano sono infatti arrivati, dal secondo semestre 2014 al primo semestre 2016, a quota 169. Gli operatori MLS REplat, grazie alla rapida crescita descritta, rappresentano quindi il 6,5% del mercato delle transazioni immobiliari in collaborazione nell’area veneta, a fronte del totale di circa 2.600 agenzie (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google).

L’analisi dei dati MLS REplat si inserisce in un contesto particolarmente dinamico: il mercato immobiliare in Veneto ha mostrato un andamento positivo delle compravendite d’immobili, anche maggiore della media nazionale (l’aumento nell’area veneta è del 19,4% in un anno, mentre sul territorio nazionale si registra un incremento del 17,9%). Inoltre, gli ultimi dati diramati dall’Istat mostrano come nella regione le transazioni si siano attestate a quota 12.715 nel primo trimestre 2016, nello stesso periodo del 2015 erano 10.646 (fonte: Centro diffusione dati Istat).

“Gli operatori che scelgono MLS REplat sono in aumento perché applicare la migliore tecnologia al settore immobiliare premia: permette non solo di migliorare la qualità dei servizi ai clienti, ma di accrescere in maniera significativa il profitto della propria agenzia immobiliare”, spiega Roberto Barbato, presidente di Frimm S.p.A. e MLS REplat. Aggiunge poi: “Quello in Veneto è un successo che stiamo raccogliendo anche grazie alla partnership con Fiaip, giunta ormai al settimo anno, e all’incredibile feedback che riceviamo dagli agenti immobiliari veneti ogni qual volta con Fiaip organizziamo per loro eventi di formazione e iniziative legate alla collaborazione fra colleghi”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

MLS REplat, Napoli e Salerno tra le prime città per adesioni alla piattaforma immobiliare

plebiscitoSono 194 le agenzie immobiliari campane che utilizzano la piattaforma di collaborazione creata da Frimm S.p.A., ovvero il 12% degli esercizi dell’intera area.

Il Centro Studi Frimm, l’ufficio statistico della società di servizi per agenzie immobiliari e titolare del primo sistema MLS italiano per diffusione (oltre 4.000 operatori coinvolti quotidianamente), ha analizzato il mercato delle agenzie immobiliari della Campania connesse a MLS REplat: la regione è risultata tra le prime in Italia in quanto all’utilizzo della piattaforma di collaborazione tutelata nella compravendita.

Le agenzie campane aderenti al sistema che si servono del software che fa incontrare quotidianamente domanda e offerta, con l’obiettivo di velocizzare il processo della compravendita, sono 194 (per un totale di circa 600 agenti immobiliari connessi quotidianamente), numero che corrisponde al 12% delle agenzie operanti sull’intero territorio regionale (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google).

Si tratta di un dato rilevante per Frimm S.p.A. Nella città di Napoli, MLS REplat si conferma uno degli strumenti più utilizzati dagli agenti immobiliari per concludere compravendite in collaborazione: gli esercizi connessi al network si attestano a quota 84 ovvero l’11% degli esercizi sul mercato cittadino. A Salerno le agenzie immobiliari che concludono le proprie transazioni con il primo MLS italiano sono invece 65, pari a una quota di mercato del 22%. A Caserta, poi, ci sono 27 uffici connessi al sistema, pari al 17% della quota mercato.

I risultati raggiunti in Campania costituiscono un segnale positivo per il nostro operato”, spiega Roberto Barbato, presidente di Frimm S.p.A. e pioniere dell’MLS e dei processi di collaborazione tra agenti immobiliari. “La diffusione di MLS REplat nell’area è sicuramente dovuta alla naturale predisposizione degli agenti immobiliari a recepire le novità più importanti del mercato. Questo consente loro di anticipare le dinamiche future della professione e soprattutto aumentare il profitto e la mole dei propri affari”. Il numero uno dell’azienda evidenzia inoltre come “Frimm sia da sempre impegnata nella diffusione di una mentalità collaborativa che possa portare il settore delle compravendite immobiliari all’avanguardia nel nostro Paese, sulla scia di mercati esteri che da decenni hanno abbracciato questo modo di fare business, Stati Uniti in primis”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

MLS REplat: a Palermo +25% di adesioni nel primo semestre 2016, è la prima città in Italia

Sono 10Palermo0 le agenzie immobiliari che collaborano all’interno della piattaforma per la condivisone di domanda e offerta, cioè il 44% degli esercizi palermitani.

Il Centro Studi Frimm, ufficio statistico dell’azienda provider di MLS REplat, il primo MLS italiano per diffusione (oltre 4.000 operatori coinvolti quotidianamente), ha reso pubblici i nuovi dati relativi allo sviluppo del network MLS (Multiple Listing Service per la condivisione d’immobili) su Palermo. Le statistiche elaborate mettono in luce un incremento significativo di agenzie immobiliari che concludono con successo le proprie trattative in collaborazione.

Gli Aderenti palermitani che si servono della piattaforma MLS leader nel mercato immobiliare italiano sono infatti arrivati a quota 100, numero che corrisponde al 44% delle agenzie operanti sull’intero territorio del capoluogo siciliano (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google).

Paragonando i dati attuali con quelli del primo semestre del 2015 si scopre che le agenzie MLS REplat in città e provincia erano 75 col relativo indice di penetrazione sul totale degli esercizi attivi pari al 27,5%. La crescita attestata nei primi sei mesi del 2016 nell’area guidata da Roberto Avarello (Responsabile dello Sviluppo MLS per Frimm S.p.A.) è dunque del 25%: 25 nuove attivazioni fanno di Palermo la città con il maggior indice di penetrazione MLS in Italia.

Statistiche incoraggianti per l’azienda presieduta da Roberto Barbato, non solo perché nel 2015 le agenzie MLS REplat in tutta la regione Sicilia erano 109 (oggi la stessa somma è quasi raggiunta dalla sola provincia di Palermo e il numero totale delle agenzie aderenti in Sicilia è di 195 su un totale di 964), ma anche perché i dati analizzati dal Centro Studi Frimm si inseriscono in un contesto particolarmente dinamico.

“Il mercato immobiliare a Palermo, come nel resto d’Italia, si avvia verso un periodo contraddistinto da stabilità dei prezzi e aumento delle transazioni. L’avvenuto ribasso dei prezzi e l’atteggiamento di apertura ai mutui degli istituti di credito sembrano portare il settore delle compravendite verso la definitiva uscita dalla crisi”, questo quanto evidenziato da Roberto Avarello, responsabile MLS REplat in Sicilia. Il manager sottolinea inoltre come “la crescita di MLS REplat nell’area palermitana sia dovuta a un oculato lavoro di formazione e diffusione della mentalità MLS tra gli Aderenti, i quali percepiscono in pieno le molteplici opportunità che possono derivare dalla collaborazione con i colleghi”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

MLS REplat: +30% di immobili venduti in collaborazione nel 2015

Collaborazione MLS REplatIl primo sistema online di condivisione per agenti immobiliari in Italia, con oltre 1.900 agenzie coinvolte, svela i retroscena delle compravendite in collaborazione.

Sui 28.000 immobili registrati in piattaforma nel 2015 (+27% rispetto al 2014), sono stati 7.087 quelli compravenduti dividendo le informazioni tra gli operatori connessi all’MLS, quasi +30% rispetto all’anno precedente. Le regioni italiane più collaborative sono il Lazio, la Campania e la Sicilia.

Il 2015 è stato un anno decisivo per la collaborazione tra agenti immobiliari. Con la crisi economica e del settore sempre più alle spalle, molti professionisti del mattone hanno intensificato il lavoro sulla condivisione dei loro portafogli immobiliari, servendosi di strumenti – l’MLS su tutti – che consentono maggior velocità di trattativa e soprattutto maggior tutela delle informazioni relative agli immobili acquisiti.

MLS REplat, il primo sistema Multiple Listing Service italiano per diffusione, con oltre 1.900 agenzie connesse quotidianamente (complice l’accordo dello scorso anno con il network SoloAffitti), con i dati comunicati oggi conferma questo trend. Se già il numero di immobili complessivo registrati all’interno della piattaforma creata da Frimm nel 2000 ha fatto segnare un +27% dal 2014 (da 22.000 a 28.000), sono proprio le collaborazioni tra agenzie del network che hanno dato il segnale più forte, a testimonianza di una maggiore comprensione dello strumento MLS REplat, che oggi copre quasi il 60% del mercato dei cosiddetti aggregatori (59,28%, come evidenziato dall’annuale report di Gerardo Paterna “Reti e Aggregazioni Immobiliari”).

Sulle migliaia di proposte registrate sulla piattaforma nel 2015, infatti, sono state 7.087 quelle che hanno portato la compravendita in collaborazione a buon fine. Un numero del 29,8% superiore al dato 2014, anno in cui le collaborazioni effettuate all’interno di MLS REplat erano state 5.460.

Tra le regioni italiane connesse alla piattaforma, le più collaborative (quelle cioè con il più alto numero di compravendite effettuate in collaborazione) sono state nel 2015 il Lazio, con 3.197 collaborazioni (pari al 45% del totale), seguito dalla Campania (1.008 collaborazioni, 14,23%), e dalla Sicilia (879 collaborazioni effettuate, 12,4%).

L’MLS è uno strumento anticrisi”, ha commentato il presidente di Frimm e MLS REplat Roberto Barbato, “così come lo è stato negli Stati Uniti dopo la grande crisi del ’29. Per questo i numeri della collaborazione 2015 non mi sorprendono, non dopo la recessione degli ultimi anni. Mi aspettavo una crescita delle collaborazioni, e il nostro obiettivo a medio termine è quello di cavalcare questo trend di crescita. Lo faremo lavorando sulla mentalità degli agenti immobiliari: ormai abbiamo uno strumento consolidato, e abbiamo compreso che la vera differenza nelle performance viene fatta da chi ci crede, da chi capisce che collaborare è la forma di business standard per il futuro”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

Reti e aggregazioni immobiliari 2015: 6 agenzie su 10 scelgono MLS REplat

Reti e aggregazioni immobiliari 2015Tra le agenzie che scelgono di lavorare su sistemi MLS in Italia, 6 su 10 sono connesse a MLS REplat. È quanto emerge dall’annuale report redatto da Gerardo Paterna, noto consulente e blogger del mercato immobiliare nostrano, pubblicato pochi giorni fa e ripreso in parte anche dal quotidiano Il Sole 24 Ore. Lo studio prende in esame i numeri dei gruppi immobiliari italiani (franchising) e anche quelli delle realtà più “postmoderne” per così dire, quali appunto i sistemi Multiple Listing Service, quelli che consentono cioè alle agenzie immobiliari di collaborare grazie alla condivisione dei portafogli immobiliari.

Il primo – il più diffuso – di questi sistemi è MLS REplat, l’MLS ideato da Frimm nel 2000. Secondo i numeri presi in esame da Paterna infatti, il software arancione è risultato detenere una fetta piuttosto consistente del mercato degli aggregatori, pari al 59,28% del totale (trovate il dato a pag. 11 del report).

Un dato che unito ai numeri recentemente forniti dall’azienda presieduta da Roberto Barbato (la quota mercato di MLS REplat nel 2015 ha raggiunto il 7,2% del totale delle agenzie immobiliari italiane), e alla vittoria del premio di miglior MLS ottenuta ai Real Estate Awards 2015 rafforza sul mercato e ancor più nella percezione del prodotto degli operatori immobiliari e della clientela la posizione della piattaforma MLS più diffuso in Italia.

A questo link è possibile consultare e scaricare la versione integrale del report.

 

Frimm S.p.A. approva il bilancio dell’esercizio 2014

Roberto Barbato - FrimmNominati inoltre i nuovi membri del Consiglio d’amministrazionedella società presieduta da Roberto Barbato, leader in Italia nel mercato delle piattaforme MLS

L’assemblea dei soci di Frimm S.p.A., riunitasi a Roma in data 25 giugno 2015, ha esaminato e approvato all’unanimità il bilancio al 31 dicembre 2014. L’azienda che gestisce il network immobiliare di Frimm S.p.A., nata nel 2000 e che ha introdotto in Italia il sistema Multiple Listing Service (MLS) per la collaborazione online nella compravendita tra agenti immobiliari, ha inoltre scelto i nuovi membri del CdA, con l’obiettivo di migliorare i processi produttivi legati al potenziamento e allo sviluppo su tutto il territorio italiano del proprio network.

Lo compongono Roberto Barbato (nella foto a sinistra), in qualità di presidente della S.p.A., Vincenzo Vivo in qualità di vicepresidente, e Giuseppe Manzo in qualità di amministratore delegato. Cinque invece i consiglieri del direttivo: Giuseppe Giamundo (confermato), Giovanni Elefante (confermato), Paolo Ulpiani (nuovo), Giulio Azzolini (nuovo), Flavio Monti (nuovo).

“In questo specifico momento storico la professione di agente immobiliare professionista è assimilabile in tutto e per tutto a quella di consulente”, spiega Roberto Barbato, presidente di Frimm S.p.A. “E il consulente immobiliare differisce dal vecchio modo di fare mediazione principalmente per l’approccio al cliente e per gli strumenti che utilizza: in questo senso, questa è l’epoca della condivisione, l’epoca dei sistemi MLS, che Frimm ha portato in Italia quindici anni fa, con coraggio e lungimiranza. Oggi il nuovo direttivo, composto da esperti conoscitori del mercato immobiliare, è già al lavoro per creare valore intorno all’MLS, e per far crescere ancora l’azienda per portarla a quotarsi in borsa”.

Scarica qui il comunicato in formato pdf

MLS REplat in crescita: +2,4% nei primi cinque mesi del 2015

MLS REplatCresce dal 2,3% di fine 2014 al 4,7% odierno l’indice di penetrazione delle agenzie immobiliari connesse al sistema di collaborazione. Il valore determina la percentuale di agenzie in Italia che utilizza il software creato da Frimm nel 2000 che consente di condividere i portafogli immobiliari. Sono 1.200 le agenzie immobiliari connesse: Palermo la prima città con il 31%, seguita da Roma con il 17%, quindi Verona (16%), Salerno (15%) e Napoli (11%).

Le agenzie immobiliari italiane collaborano nella compravendita. Il 4,7% degli uffici utilizza MLS REplat: stiamo parlando di 1.200 attività sul totale nazionale di 25.337 (Fonte: Centro Studi Frimm, database MLS REplat, analisi sulle aree Master regionali, Infoimprese, Virgilio Casa, Pagine Gialle) che ogni giorno condividono i propri portafogli immobiliari. I dati, diffusi oggi dal Centro Studi Frimm, l’ufficio statistico della società titolare del primo sistema MLS italiano per diffusione (con oltre 3.000 operatori coinvolti quotidianamente), sono importanti se considerati in assoluto ma anche rapportandoli al 2014; al termine dello scorso anno infatti, l’indice di penetrazione nazionale (la percentuale di agenzie aderenti a MLS REplat in rapporto al totale di agenzie presenti nella stessa area) delle agenzie connesse era del 2,3%: l’incremento è dunque del +2,4%, un risultato ottenuto in appena cinque mesi.

Per il presidente di Frimm Roberto Barbato, il 4,7% rappresenta solo il giro di boa: “Quindici anni fa abbiamo portato l’MLS in Italia – afferma – e oggi il mercato ci dà ragione. L’obiettivo dichiarato è di portare l’indice di penetrazione nazionale al 10%: quel risultato darà all’azienda e allo strumento una stabilità tale da diventare uno standard di lavoro per l’agente immobiliare e darà alla categoria il rispetto che merita, a livello giuridico ma anche relativamente alla percezione del cliente finale. Se il 10% delle agenzie lavorasse con MLS REplat poi, anche acquirenti e proprietari sarebbero tutelati come mai prima d’ora: questo perché REplat permette di ottenere mandati in esclusiva con maggiore facilità garantendo fluidità di compravendita”.

Passando al dettaglio le città con l’incidenza maggiore di agenzie connesse a MLS REplat, troviamo in testa Palermo, che con un vero e proprio exploit nel I quadrimestre 2015 fa segnare un indice del 31%: quasi un terzo del mercato immobiliare palermitano è mosso da agenzie che lavorano quotidianamente sul primo MLS italiano. Si assesta al 17% l’indice della seconda città italiana, Roma: un dato molto rilevante a causa del numero complessivo di agenzie immobiliari, che nella capitale sono quasi 1.500. Verona, al terzo posto con un indice al 16%, è la sorpresa: il lavoro di sviluppo sull’area veneta è cominciato da zero all’inizio del 2015. Quarto e quinto posto per due realtà storiche di MLS REplat, Salerno (15%) e Napoli (11%).

“MLS REplat mette a disposizione degli agenti connessi innanzitutto gli strumenti inclusi all’interno del software – prosegue il presidente Barbato – che oltre al database di 22mila immobili e al matching automatico tra domanda e offerta attivo 24 ore al giorno offre anche il gestionale sincronizzato con i principali portali di annunci, un settore intero dedicato alle nuove costruzioni e al trading, la app personalizzata per ogni agenzia e poi una serie di partnership con aziende di primo livello come Auxilia Finance, che fa per noi la prequalifica del cliente. Senza dimenticare consulenza e formazione costanti e gratuite. Quanto ai vantaggi del consumatore, chi si affida a un’agenzia connessa a MLS REplat beneficia della professionalità del suo consulente immobiliare, che è unico e che in più ha la forza di 3000 colleghi”.

Scarica qui il comunicato in formato pdf

MLS REplat, in Sicilia +116% di aperture nel I quadrimestre 2015

Palermo: MLS REplat +116% nel I quadrimestre 2015Solo a Palermo le agenzie connesse alla piattaforma per la condivisione MLS REplat muovono il 27% del mercato immobiliare cittadino. Il Centro Studi Frimm analizza i numeri dell’area siciliana di MLS REplat, la prima per sviluppo nel 2015: sono 109 le agenzie MLS REplat in tutta la regione.

Il Centro Studi Frimm, l’ufficio statistico della società di servizi per l’immobiliare leader in Italia e titolare del primo sistema MLS italiano per diffusione (con oltre 3.000 operatori coinvolti quotidianamente), ha analizzato il mercato delle agenzie immobiliari connesse a MLS REplat della Sicilia, la regione in cui lo sviluppo del network della collaborazione ha fatto il salto più grande nel primo quadrimestre 2015.

Paragonando le cifre rispetto allo stesso periodo del 2014, scopriamo infatti che l’incremento dell’area guidata dal responsabile dello sviluppo Roberto Avarello si attesta sul 116%: sono infatti state 26 le nuove agenzie immobiliari connesse al network di MLS REplat nel primo quadrimestre del 2015; nello stesso periodo del 2014 l’area siciliana aveva invece collegato alla prima rete MLS italiana 12 nuove agenzie. Non solo, perché il dato forse più confortante, per la piattaforma ideata da Frimm e dal suo presidente Roberto Barbato ormai 15 anni fa a modello di quelle nordamericane, riguarda la proiezione di fine anno, che dovrebbe aggirarsi intorno alle 80 nuove attivazioni in tutto il territorio siciliano (alla fine del 2014 erano state 44).

Passando al dettaglio delle città siciliane, che insieme contano un numero complessivo di 109 agenzie MLS REplat, il primo posto di questa speciale classifica spetta naturalmente a Palermo e alla sua provincia, che con 75 agenzie complessive che ogni giorno lavorano sulla piattaforma ha un indice di penetrazione del 27,5% sul totale degli esercizi attivi in città, che sono 266 (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google): più di un quarto del mercato immobiliare palermitano è mosso da agenzie che lavorano quotidianamente sul primo MLS italiano. Sono invece 16 le agenzie immobiliari connesse a Catania, 8 a Trapani, 6 a Messina, 2 a Siracusa, 1 Ragusa e 1 Agrigento).

“Palermo è la città in cui MLS REplat ha il maggiore indice di penetrazione in Italia”, ha commentato Roberto Avarello, responsabile dello sviluppo per MLS REplat in Sicilia. “E gran parte di questo successo è dovuto al passaparola tra gli agenti, che resta il feedback migliore per un prodotto come il nostro MLS. Palermo è l’unica con lo storno massimo allo 0,75%: questo dimostra quanto si abbia a cuore la collaborazione in Sicilia”.

Scarica qui il comunicato in formato pdf