Ancora crowdfunding per Frimm: nuovo bond da 6 mln e prima tranche sottoscritta

Dopo il successo della prima emissione da €1.000.000 avvenuta nel 2019, l’azienda del presidente Roberto Barbato alza il tiro e lancia il nuovo bond suddiviso in 12 tranche da €500.000 con tasso fisso al 7%

Frimm S.p.A., che quest’anno festeggia i 20 anni di attività nel settore immobiliare italiano, ha appena avviato con successo il secondo esperimento di crowdfunding: la prima tranche del prestito obbligazionario del valore complessivo di € 6.000.000 è stata infatti sottoscritta in tempo record: in appena 12 giorni sono stati raccolti i primi  €500.000.

Nel corso del 2019 la società emise un primo bond del valore di € 1.000.000, diviso in 100 obbligazioni da € 10.000 con interesse del 7% lordo annuo posticipato con durata di 3 anni.

In seguito all’ottima risposta del mercato nel 2019 – la prima sottoscrizione si concluse con 8 giorni di anticipo mentre la seconda in appena 7 giorni dall’avvio – l’azienda guidata dal presidente Roberto Barbato ha deciso di alzare il tiro e riprovarci emettendo un bond da €6.000.000 suddiviso in 12 tranche da €500.000 confermando il tasso fisso al 7%.

Si tratta quindi del secondo prestito obbligazionario emesso da Frimm S.p.A. in 2 anni e arriva in seguito al lavoro prodotto negli ultimi anni dalle tre divisioni del gruppo: il franchising immobiliare Frimm, il sistema di condivisione immobiliare tutelata MLS Agent RE connected to REplat e il dipartimento Real Estate Investing dedicato alla realizzazione e alla gestione di operazioni di sviluppo immobiliare nelle principali città italiane.

“Molti non sanno che le case le sappiamo costruire, oltre che vendere grazie al supporto della nostra rete di agenti immobiliari collaborativi”, spiega il presidente Barbato. “E ora, con questo secondo e importante prestito obbligazionario, possiamo dire di saperle anche finanziare. È così che creiamo un circolo virtuoso per tutti coloro che lavorano con Frimm, siano essi agenti immobiliari, investitori, risparmiatori, venditori o acquirenti”. E conclude: “Ringrazio tutti quelli che hanno sottoscritto il nostro bond dandoci fiducia e tanta forza per dar vita a nuovi progetti immobiliari”.

Scarica il comunicato stampa ufficiale

Il post lockdown di FRIMM e dell’agente immobiliare: parla il presidente Roberto Barbato

Gerardo Paterna ha intervistato il presidente Roberto Barbato per la serie #losgabello del suo blog specializzato sul settore immobiliare.

Il confronto mette in luce tante cose interessanti per il mercato immobiliare e per il Gruppo FRIMM: il post lockdown, il futuro dell’agente immobiliare, l’MLS e la collaborazione, le attività del franchising FRIMM, le operazioni di sviluppo immobiliare della divisione Frimm Real Estate Investing e il Frimm Bond con cui sono finanziate.

Clicca qui per vedere l’intervista completa.

Lo smart working di Frimm: 20 webinar in 1 mese, nuovi strumenti B2C e tanti immobili da vendere in MLS

“Questa è la nostra ricetta che ha mantenuto in piedi, e anche ampliato, il nostro network di 1.130 agenzie immobiliari”, spiega il presidente di FRIMM S.p.A. Roberto Barbato. “L’azienda non si è mai fermata in questo periodo di emergenza creando attività formative e opportunità di contatto con i clienti per i circa 2.700 operatori che lavorano in collaborazione sulla nostra piattaforma MLS”

Tutti gli uffici e le divisioni di Frimm S.p.A. lavorano in smart working dal 9 marzo scorso e, da quel momento, l’azienda ha attuato un piano preciso per continuare a erogare servizi alla rete di oltre 1.130 agenzie immobiliari – di cui 323 affiliate alle rete in franchising di proprietà FRIMM e REplat – connesse alla propria piattaforma di collaborazione MLS.

Il piano ha previsto la continua erogazione, online e in remoto, di tutti o quasi i servizi previsti nell’offerta per agenti immobiliari che Frimm offre sul mercato. Nello specifico, l’azienda guidata dal presidente Roberto Barbato ha aperto le proprie aule di formazione a tutti gli operatori del settore, tenendo una media di 4 webinar a settimana in diretta sulla propria pagina ufficiale Facebook, con picchi di 1.500 partecipanti (la media è stata di 550/600 persone a meeting) e relatori d’eccezione come Gian Luigi Sarzano, Tiziano Benvenuti di MMO, il Dr Bellucci ma anche esponenti di aziende partner e formatori interni al Gruppo.

Non solo. I team IT e Prodotto hanno anticipato alcuni rilasci inizialmente programmati per i mesi a venire mettendo a disposizione degli agenti immobiliari due nuove applicazioni B2C – il “Valucasa” per le valutazioni immobiliari e il “Lascia Richiesta” per permettere al privato di interagire con l’MLS e ricevere proposte di immobili in acquisto personalizzate sui suoi desideri – che hanno il duplice obiettivo di fornire un servizio al cliente e di metterlo in contatto solo ed esclusivamente con quegli operatori esperti nel trattare la sua particolare esigenza.

E ancora, nella prima settimana di aprile la divisione Real Estate Investing, che si occupa delle operazioni di sviluppo immobiliare e di mini-trading nelle principali città d’Italia, ha concluso l’acquisto e le pratiche per la commercializzazione di un nuovo complesso residenziale composto da 24 unità – già condivise in MLS a beneficio di tutti gli Affiliati che possono inserirle nelle loro vetrine e venderle in collaborazione con la Casa Madre – in via Michele Amari a Roma.

“Sono felice di come il Gruppo abbia reagito alla situazione che l’emergenza Covid-19 ha delineato”, dice Barbato. “Ci siamo scoperti ancora più intraprendenti e imprenditori di quel che pensavamo, riuscendo non soltanto a mantenere intatta e motiva la rete di agenti che lavorano con noi ma anche a ingrandirla di qualche unità perché grazie alla bella e stimolante attività sui social network abbiamo creato contatti che si sono trasformati in un nuovi Affiliati e nuovi Aderenti al sistema MLS (circa una decina di nuovi contratti tra affiliazioni e abbonamenti MLS). Abbiamo affinato un know-how e un metodo di lavoro che non abbandoneremo ma, anzi, cavalcheremo nei mesi a seguire”.

Clicca qui per scaricare la nota stampa del 27 aprile 2020

Visite agli immobili: arriva il chiarimento del governo. Ecco cosa è possibile fare

visite agli immobili

Nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 5 maggio, è giunta l’attesa precisazione del governo in relazione alle visite sugli immobili. Sulle FAQ, le domande frequenti sulle misure adottate dagli organi governativi nel corso della Fase 2, presenti sul sito web ufficiale ha infatti trovato spazio la domanda specifica sulle modalità con cui gli agenti immobiliari possono svolgere le visite agli immobili.

Ebbene, la risposta è sì, le visite agli immobili sono permesse anche con il cliente a patto che questi siano disabitati. A questa importante specifica va però aggiunto un consiglio, oltre a ricordare il rispetto di tutte le altre regole di sicurezza e prevenzione: è bene verificare se in ambito territoriale (regioni e città metropolitane) gli organi preposti hanno imposto un’ulteriore restrizione in merito. E se così fosse, ovviamente, bisognerà adeguarsi.

Visite agli immobili permesse con i clienti in Fase 2 a patto che l’immobile sia disabitato
Nel nostro precedente articolo sottolineavamo come un appuntamento di vendita fosse improbabile in seguito al DPCM 26 aprile. E a distanza di una decina di giorni, come dicevamo, il dubbio è stato sciolto.

Sul sito del governo, alla voce “Pubblici esercizi e attività commerciali” delle FAQ sulla Fase 2, si legge quanto segue da ieri pomeriggio:

“Posto che il DPCM 26 aprile 2020 considera le attività immobiliari, tra cui quelle di mediazione immobiliare, non rientranti tra quelle sospese, costituisce una ragione legittima di spostamento il recarsi presso un’agenzia immobiliare o effettuare un sopralluogo presso un immobile da acquistare o da locare?”
“Sì. Tuttavia le visite degli agenti immobiliari con i clienti presso le abitazioni da locare o acquistare potranno avere luogo solo quando queste siano disabitate”.

Clicca qui per visitare la sezione FAQ sulla “Fase 2” contenente la precisazione sulle visite agli immobili da parte degli agenti immobiliari.

Fase 2: il 4 maggio riaprono le agenzie immobiliari. Consigli per lavorare in sicurezza

Ci siamo. Il prossimo 4 maggio le agenzie immobiliari possono alzare la saracinesca e riprendere la propria attività. La conferma è contenuta nel decreto (DPCM 26 aprile 2020) che il Governo ha presentato proprio oggi, 27 aprile e che ha inserito il codice Ateco 68, quello che ha a che fare con le attività immobiliari. Al comma 9 dell’articolo 2, il nuovo decreto specifica addiruttura che “le imprese che riprendono la loro attività a partire dal 4 maggio 2020, possono svolgere tutte le attività propedeutiche alla riapertura a partire dalla data del 27 aprile 2020”. Un’ottima notizia per tutti gli agenti immobiliari arrivata a seguito dell’impegno della consulta interassociativa Fiaip-Fimaa-Anama che nei giorni scorsi aveva ben evidenziato come l’intermediazione immobiliare rientrasse tra le attività a “basso”  livello di rischio.

C’è un protocollo di sicurezza che gli agenti immobiliari devono seguire per procedere alla riapertura e mantenere un’attività sicura e protetta?
«L’apertura delle agenzie avverrà con senso di responsabilità, nel massimo rispetto delle misure precauzionali igienico-sanitarie e di sicurezza sia negli ambienti di lavoro che nello svolgimento delle attività a tutela della salute pubblica», si legge nella nota della consulta interassociativa.

Ma cosa significa nella pratica? Un protocollo di sicurezza specifico per le agenzie immobiliari non esiste al momento ma possiamo provare a delinarlo utilizzando il buon senso e rifacendoci alle linee guida contenute tanto nel nuovo decreto del 27 aprile quanto nelle varie guide circolate finora come quelle dell’OMS, del Ministero dell Salute e delle Associazioni di Categoria.

Le regole che consigliamo di seguire all’interno dell’agenzia immobiliare e nello svolgimento dell’attività
Nel riaprire la propria agenzia immobiliare e nello svolgimento dell’attività, consigliamo di seguire queste regole:

  1. Tutto lo staff dell’agenzia deve lavarsi spesso le mani e nei bagni ci dovrebbe essere un cartello apposito che invita a farlo
  2. L’agenzia deve mettere a disposizione idonei mezzi detergenti per le mani; il gel disinfettante a base di alcol deve essere a disposizione sia per gli Agenti sia per i clienti all’interno dell’agenzia e deve essere sistemato in entrata. In caso di incontro, infatti, il cliente deve igienizzarsi le mani all’ingresso, perché è necessario che la procedura avvenga prima di accedere agli ambienti interni dell’Agenzia
  3. Tutto lo staff dell’agenzia deve usare la mascherina (ricordiamo che le mascherine migliori sono di tipo Ffp3 senza valvola ma vanno bene anche quelle chirurgiche)
  4. Le persone all’interno dell’agenzia devono mantenere la distanza di almeno un metro tra di loro (possibilimente con adozione di strumenti di protezione individuale come mascherine, appunto, ma anche divisori e parafiati in plexiglass)
  5. Non devono crearsi assembramenti, quindi si consiglia di incontrare i clienti solo su appuntamento facendo accedere persone in agenzia in maniera proporzionale all’ampiezza dei locali
  6. Il titolare dell’agenzia incentiva le operazioni di sanificazione nel luogo di lavoro
  7. Qualsiasi eventuale appuntamento in loco ovvero presso l’indirizzo dell’immobile da visitare va effettuato con materiale ad hoc: mascherina, occhiali protettivi, guanti e proteggi-scarpe
  8. Il titolare dell’agenzia incentiva lo smart working e gli appuntamenti virtuali (telefono, videochiamata, chat).
  9. Digitalizzare il più possibile la documentazione immobiliare per le trattative di locazione e vendita
  10. Utilizzo di postazioni singola senza la condivisione di telefoni e PC.

Con l’ottima notizia della riapertura delle agenzie immobiliari c’è però anche qualche dubbio che rimane. Dal 4 maggio, infatti, le persone potranno effettivamente spostarsi solo per esigenze urgenti, di tipo lavorativo, o per visite ai parenti, o per attività motoria. Un appuntamento di vendita diventa improbabile perché si dovrebbe entrare in casa di altri col proprio cliente, casistica che non sembra figurare tra quelle elencate (potrebbero esserci nuove indicazioni in merito nei prossimi giorni).

Al contrario, la visita di acquisizione potrebbe invece essere considerata come un’esigenza lavorativa, così come non dovrebbe essere problematica la visita a una casa vuota che si vuole affittare o vendere.

Ricordiamo che tutti gli agenti immobiliari FRIMM, REplat e Agent RE trovano offerte dedicate sui materiali di prevenzione brandizzati per la propria agenzia e il proprio staff nella loro area riservata.

Clicca qui per scaricare il protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali

_____________________________________

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Nessuno si salva da solo: consigli operativi del presidente di FRIMM per la “fase 2”

Caro Collega,

ci siamo quasi. Stiamo per ripartire, per riaprire le nostre agenzie immobiliari e per incontrare, con tutte le precauzioni del caso, i nostri clienti. Stiamo, per dirla in altre parole, per riaprire il mercato immobiliare, una dellle fondamenta più solide del nostro amato Paese.

Per questo, con l’amore e la stima che ho per il nostro lavoro e l’intera categoria, desidero dirti e sottolinearti con forza che per ripartire in maniera veloce è importante utilizzare l’MLS al 100%. Senza se e senza ma.

Cosa significa utilizzare l’MLS al 100%? Ritengo ci siano 4 punti fondamentali da seguire:

  1. Condividere tutti gli incarichi e le richieste in nostro possesso
  2. Non chiedere storno ai colleghi
  3. Avere tutti incarichi con una commissione del 3%; se così non fosse, occorre rinegoziarla con il proprietario, magari spiegandogli la strategia di collaborazione MLS per affrontare questo delicato momento e vendere al miglior prezzo e più in fretta
  4. Continuare ad acquisire nuovi incarichi con la medesima strategia.

La tua agenzia immobiliare è come un aereo fermo sulla pista che al momento di decollare ha bisogno di tutta l’energia e la potenza che solo la rete della collaborazione di cui fai parte può dare.

Applica questa semplice ma efficace strategia da subito, non tentennare! È così che facciamo decollare nuovamente, più forti di prima, tutte le nostre agenzie immobiliari.

Non voglio spaventarti ma neanche che questa mia passi soltanto come un consiglio del momento: il mondo è definitivamente cambiato e anche noi dobbiamo cambiare, se vogliamo sopravvivere. Con una consapevolezza però: cambiare non funziona se non lo facciamo con passione ed entusiasmo.

…Nessuno si salva da solo!

Con stima,

Roberto Barbato
presidente FRIMM S.p.A.

Cerchi casa? Invia con un click i tuoi desideri all’MLS per ricevere immobili adatti a te

Frimm e REplat continuano a creare valore per gli agenti immobiliari del loro network di collaborazione. Dopo l’uscita del Valucasa personalizzato per ogni Affiliato – che permette di ottenere contatti per l’acquisizione di immobili da vendere – avvenuta appena una settimana fa, ecco arrivare l’aggiornamento alla sezione “Lascia una Richiesta” dei siti istituzionali www.frimm.com e www.replat.com.

LASCIA UNA RICHIESTA 2.0
La grande novità di questo servizio – presente ai link richiesta.frimm.com e richiesta.replat.com – è che l’utente dei suddetti website potrà descrivere velocemente la casa che desidera acquistare e selezionare le agenzie immobiliari Affiliate a cui affidare la sua richiesta d’acquisto: con un click, quel desiderio immobiliare verrà inserito direttamente nel sistema MLS delle agenzie selezionate e, più precisamente, nel loro “portafoglio richieste”.

Questo permetterà all’MLS di confrontarle immediatamente con gli immobili disponibili, ovvero condivisi dall’intero network di collaborazione, e di inviare delle proposte all’utente con i contatti delle agenzie selezionate.

Come succede anche con il Valucasa, il servizio “Lascia una Richiesta” propone all’utente 5 agenzie Frimm o REplat (a seconda del sito che si sta utilizzando) seguendo questo schema: 2 segnalate dall’algoritmo “Trova Agente” esclusivo del Gruppo FRIMM e 3 più vicine alla zona o all’indirizzo specificato per l’immobile desiderato.

LASCIA RICHIESTA PERSONALIZZATO PER LE AGENZIE IMMOBILIARI MLS
Questo nuovo servizio, completo della sua vesta grafica e della sua usabilità, viene fornito in forma completamente personalizzata anche alle agenzie immobiliari che utilizzano il sistema MLS Agent RE connected to REplat. All’interno del proprio MLS, l’agente troverà l’apposita sezione “Lascia una Richiesta” che permette di copiare il link personalizzato del proprio form da proporre ai clienti. Questo link potrà essere utilizzato su qualsiasi social network, app di messaggistica come Whatsapp, Telegram, Messenger o semplici SMS; ovviamente potrà anche essere sponsorizzato su Google, Facebook, Instagram e qualsiasi altra piattaforma.

L’utente che arriva sul form “Lascia una Richiesta” personalizzato invierà il suo desiderio immobiliare direttamente al “portafoglio richieste” dell’agenzia proprietaria del form stesso.

FRIMM E REPLAT ANCORA PIÙ VICINE AI CLIENTI
Il nuovo servizio “Lascia una Richiesta”, così come il Valucasa, fa parte del grande sforzo che FRIMM e REplat stanno facendo per collegare sempre di più chi cerca casa e chi desidera venderla con gli agenti immobiliari del Gruppo. Il progetto, cominciato con il restyling delle homepage dei due brand per ospitare 5 servizi dedicati al cliente (Ricerca Immobili User-Centered, Vendi Casa, Lascia una Richiesta d’Acquisto, Valucasa, Trova Agente), continuerà per tutto il 2020.

Smart working per l’acquisizione immobiliare: ecco il Valucasa personalizzato per gli Affiliati

Lo scorso 24 gennaio presentavamo l’aggiornamento del Valucasa: il software specializzato nella valutazione degli immobili si metteva a disposizione di tutti, direttamente sui siti www.frimm.com e www.replat.com, con il duplice obiettivo di fornire risposte agli utenti e contatti per l’acquisizione agli Affiliati del Gruppo FRIMM.

Oggi presentiamo – anticipandolo di alcuni mesi rispetto alla tabella di marcia del settore IT dell’azienda – il Valucasa personalizzato per ogni singolo Affiliato FRIMM e REplat.

IL TUO VALUCASA, CON I TUOI CONTATTI, PER I TUOI CLIENTI
Tutti i vantaggi del Valucasa sono ora sul Personal Site di ogni Franchisee: così l’agente immobiliare offre automaticamente valutazioni gratuite, personalizzate con i propri contatti e con la propria brochure di presentazione (creata in automatico dal sistema per ogni agenzia FRIMM e REplat), a tutti gli utenti del proprio Personal Site e dei propri canali social.

Sì, perché il Valucasa personalizzato è anche una landing page a sé stante (dunque un link ad hoc diverso per ogni singola agenzia) che è possibile condividere (ma anche sponsorizzare!) ovunque, da Facebook a Whatsapp.
In più ogni Affiliato, nella sezione “Documenti” della sua area riservata”, ha un’apposita immagine da utilizzare nei post sui social network.

VALUCASA DEGLI AFFILIATI: DOVE SI TROVA?
Come detto, il Valucasa personalizzato si trova all’interno del menu di navigazione del Personal Site di ogni Affiliato. Cliccando su “Valucasa” si accede alla landing page personalizzata che riporterà sempre e soltanto il logo, la ragione sociale e i contatti dell’agenzia FRIMM o REplat proprietaria di quel Valucasa, privacy policy compresa. Ribadiamo che questa landing page può essere condivisa ovunque: basterà copiare il link dalla barra degli indirizzi nel browser (che avrà questa forma: valucasa.frimm.com/1234; valucasa.replat.com/1234; dove “1234” sta per l’id dell’agenzia Affiliata) e incollarlo ove opportuno.

Inoltre, l’Affiliato trova il link al proprio Valucasa anche nella pagina di gestione del Personal Site e della Personal App nella propria area riservata: proprio accanto alla sezione “Lascia una Richiesta” è stata aggiunta quella dedicata al “Valucasa” in cui c’è il pulsante “copia link”.

COME FUNZIONA IL VALUCASA DEGLI AFFILIATI?
Il Valucasa degli Affiliati funziona nello stesso modo di quello istituzionale.

Per dirla in altre parole, il cliente arriva sul Valucasa dell’Affiliato, richiede e ottiene la valutazione (con la brochure dell’Affiliato stesso) e lascia i suoi contatti che l’Affiliato riceverà per email in modo che possa offrire la sua professionalità per una valutazione adeguata e più precisa, anche in smart working (magari in videochiamata).

FRIMM E REPLAT SEMPRE PIÙ VICINE AI CLIENTI
Il Valucasa personalizzato fa parte del grande sforzo che FRIMM e REplat stanno facendo per collegare sempre di più chi cerca casa e chi desidera venderla con gli agenti immobiliari del Gruppo.

Il progetto, cominciato con il restyling delle homepage dei due brand per ospitare 5 servizi dedicati al cliente (Ricerca Immobili User-Centered, Vendi Casa, Lascia Richiesta d’Acquisto, Valucasa, Trova Agente), continuerà per tutto il 2020.

Agenti immobiliari, l’emergenza Coronavirus si batte con MLS e ritorno alle origini

#iorestoacasa #iolavorodacasa #tuttoandrabene
Questi sono alcuni degli hashtag che in questo raro momento storico stanno dando il ritmo alle nostre giornate. Un momento in cui il susseguirsi di annunci e le conferenze stampa del Governo ha infine trasformato l’Italia in “zona rossa”, un regime d’isolamento utile, speriamo, a battere il prima possibile la pandemia di Covid-19, meglio conosciuto come Coronavirus.

Sono giorni inaspettati, strani, caratterizzati da incertezza e paura ma anche, fortunatamente, pieni di lavoro (per la maggior parte dei casi in remoto, da casa dunque, grazie alla tecnologia), di occasioni di riflessione e di tempo da dedicare ai propri cari.

Ed è proprio questo momento particolare che mi ha portato a scrivere questo post: il lavoro, in un modo o nell’altro, non manca mai ma è indubbio che ora come ora sia impossibile fare appuntamenti di acquisizione, vendita o ribasso. Su cosa dovrebbe concentrarsi un agente immobiliare in queste settimane di Coronavirus per rimanere interessante e competitivo sul mercato?

  1. Condividi immobili e richieste in MLS. Non morde e non fa male. L’MLS esiste per accelerare e industrializzare il business degli agenti immobiliari. Perché non utilizzarlo? L’invito, fatto anche dal presidente di Frimm Roberto Barbato, è quello di condividere immobili e richieste per permettere all’MLS di incrociare i dati e produrre matching interessanti che in questo momento possono trasformarsi in call di lavoro con i colleghi e, subito dopo la fine dell’emergenza, in appuntamenti di vendita. Nell’era del “mobile”, dell’online e dei social network, l’MLS è lo strumento che mette il potere dei dati e delle informazioni nelle mani degli operatori. Condividiamo e non fermiamo il mercato neanche per un giorno!
  2. Lavora sui tuoi contatti. In questi giorni, tutta Italia è costretta a stare a casa. Utilizziamo il telefono o le chat e le videochat come Whatsapp o Skype (con cui puoi condividere anche il tuo schermo, i tuoi documenti) per rimanere vicini ai proprietari che ci hanno dato fiducia nell’affidarci la vendita della loro casa e per contattare possibili venditori e acquirenti. Se sei un Affiliato Frimm o REplat, ricordati di utilizzare il Valucasa per creare un report legato al prezzo degli immobili dei tuoi clienti: contiene tutte le indicazioni per fargli capire i perché delle nostre decisioni (sulla valutazione, sul ribasso) insieme con tutti i motivi per cui dovrebbe affidarti l’incarico di vendita in esclusiva.
    Lavorando in questo modo possiamo aggiornare i database e i CRM (come il “portafoglio contatti” dell’MLS Agent Re connected to REplat), essere sempre presenti nella quotidianità della nostra clientela e, magari, ottenere nuovi incarichi di vendita.
    Non dimenticare di chiamare anche i tuoi colleghi, quelli con cui collabori e concludi compravendite! È così che rafforzi il tuo network e diventi più forte sul mercato.
  3. Sii presente sui social network. Ok, non tutti i social. Facebook, per il nostro mercato e per il nostro target, va più che bene. Volendo generalizzare (al contrario entrerei in un discorso complesso che ha principalmente a che fare con il posizionamento tuo e della tua agenzia sul mercato, con la tua identità, con la costruzione e identificazione del tuo pubblico di riferimento…), con un post raggiungiamo persone in linea con la nostra clientela ideale, soprattutto per età. In questo momento possiamo ricordare a tutti cosa ci distingue sul mercato, cosa ci rende unici, perché sceglierci nel momento in cui si vuole comprare o vendere casa. Detto in altre parole, utilizza i social per raccontare come e perché fai l’agente immobiliare e non solo per far vedere gli immobili che vendi.
  4. Formati e informati. Utilizza queste giornate più lente per leggere e approfondire le novità e i trend del mercato immobiliare e della tua professione. Scopri nuovi approcci all’attività e nuove idee per valutare se applicarle alla tua quotidianità operativa. E magari puoi pensare di iscriverti a un corso online o seguire quei tutorial su YouTube per migliorare la qualità dei servizi fotografici. Se poi stai già facendo tutto questo, potresti pensare di diventare tu stesso “divulgatore”, magari dando vita a un blog.
  5. Gestisci il tuo staff e i tuoi collaboratori. Rimani vicino a chi lavora con te. Ascolta tutti, fai riunioni virtuali e sopratutto non fargli perdere il ritmo. Questi devono essere giorni di attività e dinamicità, per restare in forma per tornare a correre più forte e meglio di prima. Buon lavoro a tutti gli agenti immobiliari.

Agenti immobiliari uniti contro il virus

In questi giorni dominati dalle pressanti notizie sul Coronavirus lo scenario che si sta dipingendo è contraddistinto da clienti sempre più indecisi sul da farsi, da appuntamenti di vendita disdetti e da meno telefonate verso gli agenti immobiliari. Nel tempo, noi di Frimm, abbiamo visto come il nostro sistema MLS venga in soccorso degli agenti immobiliari in questi periodi di crisi. 

Questo sistema per la collaborazione tutelata e la condivisione di informazioni tra operatori, oltre a permettere agli agenti di vendere e acquisire immobili anche lontani dalla propria agenzia, fornisce strumenti per fare business nella propria zona. In momenti complicati come quelli che stiamo vivendo, caratterizzati da una diminuzione di clienti, diventa meno probabile che un agente sia contemporaneamente in possesso dell’immobile da vendere e dell’acquirente, mentre è molto più verosimile che uno dei suoi colleghi possa aiutarlo a concludere la compravendita proprio grazie all’incrocio delle informazioni sull’MLS.

Ecco, oggi più che mai dobbiamo utilizzare il network virtuoso che abbiamo creato coi nostri colleghi per continuare ad acquisire e vendere anche in questi “tempi di crisi”. Continuiamo a fatturare grazie all’aiuto e alla cooperazione di colleghi che hanno l’acquirente per il nostro incarico o l’immobile per la nostra richiesta: è così che evitiamo disdette per mancate vendite e otteniamo clienti più soddisfatti.

Il mio invito a ogni singolo agente immobiliare è quindi quello di condividere in MLS l’intero portafoglio di incarichi e di richieste.  

Chi saprà utilizzare la rete dei propri colleghi, diventerà più forte ed efficiente per superare le “ferite economiche” che il Coronavirus causerà.

Sono con voi sul mercato per affrontare e vincere questa ennesima sfida!

Vi saluto con un’ennesima raccomandazione, diventiamo un modello di comportamento seguendo le regole dettate dalle autorità per il contenimento del contagio.

Roberto Barbato
Presidente Frimm S.p.A.

Copyright immagine: vettoriale creato da macrovector

Metodo operativo e recruiting: così FRIMM crea agenzie di successo

Il Master FRIMM in Campania, Giovanni Elefante, parla ai microfoni de #LoSgabello di Gerardo Paterna e racconta gli obiettivi e le strategie del franchising FRIMM nell’anno del ventennale del brand.

“La sfida che Frimm pare aver raccolto, riguarda la valorizzazione del punto vendita e delle risorse che vi lavorano”, si legge nell’articolo scritto dal blogger esperto del settore immobiliare. Nello specifico, la rete di oltre 250 punti vendita affiliati guidata dal presidente Roberto Barbato, punta su metodo operativo e recruiting di risorse per dar vita ad agenzie immobiliari di successo.

Qui si trovano maggiori informazioni su FRIMM e sulla sua offerta di franchising.

Intervista al presidente di FRIMM S.p.A. Roberto Barbato

Roberto Barbato, presidente FRIMM S.p.A.

Il presidente di Frimm S.p.A., Roberto Barbato, è stato ospite della trasmissione “Bricks and the City” condotta da Paolo Leccese, nel segmento “Face2Face”.

Nell’intervista vengono affrontati tanti temi legati al mercato immobiliare: MLS e collaborazione, l’operatività delle agenzie immobiliari, il futuro dell’agente immobiliare e tanto altro.

Clicca qui per guardare l’intervista integrale.

Frimm e crowdfunding: sottoscritti altri €500k in 7 giorni

La seconda tranche del prestito obbligazionario del valore complessivo di € 1.000.000 è stata sottoscritta in una sola settimana. Nuovo bond in sottoscrizione previsto per maggio 2020

Frimm S.p.A., che quest’anno festeggia i 20 anni di attività nel settore immobiliare italiano, ha terminato con successo il primo esperimento di crowdfunding. Anche la seconda tranche del prestito obbligazionario del valore complessivo di € 1.000.000 è stata infatti sottoscritta in tempo record: in appena 7 giorni sono stati raccolti €500.000.

Nella prima metà del 2019 la società ha emesso un bond del valore di € 1.000.000, diviso in 100 obbligazioni da € 10.000 con interesse del 7% lordo annuo posticipato con durata di 3 anni.

Si tratta del primo prestito obbligazionario emesso da Frimm S.p.A. e arriva in seguito al lavoro prodotto negli ultimi anni dalle tre divisioni del gruppo: il franchising immobiliare Frimm, il sistema di condivisione immobiliare tutelata MLS REplat e il dipartimento Real Estate Investing dedicato alla realizzazione e alla gestione di operazioni di sviluppo immobiliare nelle principali città italiane.

“I numeri di Banca d’Italia ci dicono che dei circa 4.300 miliardi di ricchezza finanziaria posseduta dalle famiglie italiane, ben 1.400 miliardi, sono parcheggiati sui conti correnti”, spiega il CEO di Frimm S.p.A. Giuseppe Manzo. “Non si incassano interessi, non si spende, non si investe; il tasso di remunerazione medio di questa liquidità è dello 0,38%, ma scendendo nel dettaglio degli strumenti più utilizzati dalle famiglie si scopre che i conti correnti tradizionali rendono zero e, anzi, costano. Diecimila euro posteggiati su un conto infruttifero dopo cinque anni diventano poco più di 9 mila, per colpa di costi e inflazione. Ma nonostante ciò, i dati ABI certificano che nell’ultimo anno, i depositi della clientela residente sono aumentati di circa 30 miliardi rispetto al periodo precedente”.  E lo stesso vale per le imprese: nel 2019, fra titoli immediatamente convertibili e contante, detenevano immobilizzazioni per circa 340 miliardi, oltre il 20% del PIL, raggiungendo il livello più elevato degli ultimi venti anni.

Nonostante la poca propensione all’investimento registrata nel nostro Paese, Frimm ha coraggiosamente scelto di credere nel crowdfunding e di fondare la propria operazione su pochi e semplici ingredienti. “Un prodotto al tasso d’interesse lordo del 7%, emesso da un’azienda affidabile, ottimamente patrimonializzata, e con un’esperienza di oltre 40 anni nel settore; il passaparola tra gli amici, tra i nostri affiliati storici, tra gli imprenditori e i collaboratori che ogni giorno operano con noi”, spiega Manzo prima di concludere rivelando che “a maggio di quest’anno ci sarà una nuova emissione, con le stesse caratteristiche della prima e con cui cercheremo di accontentare i tanti estimatori di Frimm che non sono riusciti a sottoscrivere questa prima emissione e che ringrazio per gli attestati di fiducia che quotidianamente ci riconoscono”.

Scarica il comunicato stampa

Il Valucasa porta nuovi clienti agli Affiliati del Gruppo FRIMM

Valucasa valutazioni immobiliari

Creare valore per gli Affiliati. Ecco il principale obiettivo del Gruppo FRIMM che, proprio per portare nuovi vantaggi agli agenti immobiliari delle reti in franchising FRIMM e REplat (ma non Agent RE, gli Aderenti alla piattaforma MLS del Gruppo) ha rilasciato oggi l’aggiornamento del Valucasa, software dedicato alle valutazioni immobiliari.

LE NOVITÀ DEL VALUCASA

La principale novità inclusa nell’aggiornamento risiede nel fatto che il Valucasa è ora in grado di portare nuovi clienti agli Affiliati FRIMM e REplat. E se consideriamo che nel corso del primo anno di vita questo strumento ha fatto registrare quasi 145.000 richieste di valutazione, la cosa si fa davvero interessante.

Il Valucasa funziona come sempre per l’utente che indica l’indirizzo dell’immobile e, una volta localizzato dal software, lo descrive compilando l’apposito form. A questo punto il sistema si comporta in maniera diversa da prima perché chiede all’utente di specificare un proprio contatto email ed eventualmente telefonico.

Fatto ciò, l’utente ha accesso alla valutazione (con tutte le informazioni utili, compreso il totale di possibili acquirenti per l’immobile descritto) e riceve per email un plico contenente tutte le informazioni della valutazione insieme con i dati delle 5 agenzie FRIMM o REplat (a seconda del sito web di partenza) più esperte nel trattare l’immobile descritto.

A loro volta queste 5 agenzie Affiliate – 2 segnalate dall’algoritmo “TrovaAgente” esclusivo del Gruppo FRIMM e 3 più vicine all’immobile – ricevono la segnalazione via email della valutazione richiesta dal cliente.

I SITI DI FRIMM E REPLAT SI AVVICINANO AI CLIENTI

Questo upgrade del Valucasa porta con sé un restyling delle homepage dei siti ufficiali di FRIMM (www.frimm.com) e REplat (www.replat.com) che si avvicinano alle esigenze dei clienti che, non solo potranno richiedere una valutazione immobiliare gratuita e ricevere assistenza se lo desiderano, ma potranno anche segnalare un immobile in vendita o lasciare una richiesta per l’acquisto oltre alle classiche funzioni di ricerca di immobili e agenti.

Tutte queste informazioni verranno girate alle agenzie Affiliate FRIMM o REplat (sempre a seconda del sito web di partenza). Il Gruppo FRIMM continuerà a investire in questo senso e creerà degli automatismi simili a quelli del Valucasa anche per la sezione “Vendi” e “Lascia una richiesta”. Per provare il Valucasa e ottenere una valutazione gratuita basta visitare i siti www.frimm.com e www.replat.com.

Quote di mercato: Frimm a +37% in un anno

Il report Reti a Aggregazioni Immobiliari 2019 conferma la crescita dei franchising del Gruppo, Frimm e REplat, che dal 4% del 2018 sono passati al 5,48% del 2019

Il Gruppo Frimm ha fatto registrare un tasso di crescita del 37% della propria quota di mercato nel franchising immobiliare. Lo si evince dal confronto tra gli ultimi due Report “Reti e Aggregazioni Immobiliari” realizzati dal blogger Gerardo Paterna: quello del 2019, pubblicato lo scorso 4 dicembre da Re3bit, mostra i network in franchising Frimm e REplat (quest’anno il sistema MLS del Gruppo ha cambiato nome in Agent RE connected to REplat) con una quota di mercato del 5,48%, mentre quello del 2018 li vedeva al 4%.

«Questo bel risultato arriva a qualche giorno di distanza dal raggiungimento del primato cittadino del brand Frimm su Salerno», spiega il presidente di Frimm S.p.A. Roberto Barbato. «Siamo tornati con forza sui nostri prodotti di franchising dopo aver investito nella crescita della nostra rete MLS, giunta ora a oltre 2.500 agenti immobiliari. E non è un caso perché, analisi del mercato a parte, nel 2020 festeggeremo i 20 anni di vita del brand Frimm».

Il prossimo anno, Frimm continuerà a lavorare su metodo operativo e tecnologia con l’obiettivo di perfezionare la sua intera offerta per addetti ai lavori. «Cominceremo da un upgrade al Valucasa per poi proseguire con la pubblicazione della nuova versione del Manuale Operativo che contiene tutte le nostre procedure e il nostro know-how», racconta ancora Barbato. «L’obiettivo è quello di creare automatismi che portino risultati e riscontri ai nostri Affiliati in termini di vendita, di acquisizione e di visibilità».