Vendere casa con Frimm. Costruire una solida base fatta di studio e competenze per trasmettere affidabilità al cliente: ce ne parla il Master Broker di Frimm Academy Specialist

«Il cliente va guidato affinché possa apprezzare e capire qual è la qualità del vivere che troverà in questi appartamenti». Marco Silvi, Master Broker di Frimm Academy Specialist, in questa breve video intervista si rivolge agli agenti immobiliari e spiega qual è il giusto atteggiamento per vendere immobili di nuova costruzione.

Le interviste agli esperti del settore immobiliare, in seguito alle vendite effettuate in collaborazione con Frimm Real Estate Investing, continuano (vedi anche l’articolo precedente).
Questa è la volta di Marco Silvi: l’Academy di cui è titolare ha infatti partecipato alle vendite su “Otricoli 21”, nuovissima operazione immobiliare in zona Villa Lais a Roma.
I vantaggi di questa partnership sono tanti. Tra questi, c’è la possibilità di vendere gli immobili più ricercati dal mercato: «I colleghi della divisione Investing sono attenti al cliente tanto quanto noi di Academy; sono pronti ad assistere gli agenti immobiliari nel percorso dei loro clienti, restituendo una sensazione di assoluta serenità», dice Silvi invitando i colleghi a conoscere le opportunità di business che Frimm Real Estate Investing offre ai propri Affiliati.

Clicca qui per guardare la video intervista integrale

Sono online i nuovi tutorial sul corretto utilizzo dell’MLS: scoprire tutte le funzioni della piattaforma di collaborazione immobiliare non è mai stato così semplice

Hai mai desiderato avere qualcuno al tuo fianco che ti spiegasse per filo e per segno le funzioni dell’MLS? Adesso è possibile grazie ai video tutorial inseriti contestualmente in ogni sezione della piattaforma di collaborazione tutelata nella compravendita degli immobili. Che tu sia un nuovo Affiliato o un Affiliato storico, FRIMM, REplat e MLS Agent RE, oltre al tuo consulente di fiducia, ti offrono un nuovo strumento di supporto per imparare a gestire in modo ottimale il tuo MLS. 

Da oggi, infatti, sono online i nuovi tutorial MLS: una guida pratica, veloce ed estremamente intuitiva organizzata in brevi video che spiegano passo dopo passo le diverse funzioni offerte dal sistema. Tali tutorial sono stati pensati per risolvere rapidamente e autonomamente qualsiasi dubbio in termini di tipologie di account, inserimento di immobili, matching, gestione di appuntamenti e servizi come “Lascia una richiesta”, Personal Site / App e molti altri ancora. Questo nuovo supporto è ideale sia per i nuovi Affiliati che iniziano a muovere i primi passi nella piattaforma, sia per gli Affiliati storici per rimanere sempre aggiornati sulle novità introdotte al fine di migliorare la User Experience

Dove si trovano i video tutorial MLS?
È semplicissimo. Basta andare nella MyPage della propria Area Riservata: saranno disponibili in qualsiasi momento e visibili da qualsiasi device.

Da oltre vent’anni la piattaforma Multiple Listing Service di Frimm permette la compravendita immobiliare in collaborazione tutelata tra gli operatori. I numeri raggiunti grazie a questo strumento sono notevoli, stiamo infatti parlando di:

  • 2.700 account attivi in Italia;
  • 67.000 immobili transitati in MLS ogni anno;
  • 319.000 clienti transitati in MLS ogni anno;
  • 8.000 compravendite in collaborazione ogni 12 mesi.

Per questo motivo è evidente che, se utilizzato correttamente, il sistema MLS può agevolare e potenziare di gran lunga il lavoro dei suoi utenti permettendo così ai clienti finali di comprare e vendere casa velocemente e al miglior prezzo. 

L’obiettivo del Gruppo Frimm è quello di essere sempre al fianco degli agenti immobiliari consentendo loro di muoversi abilmente e con consapevolezza tra gli strumenti e i mezzi messi a loro disposizione per affrontare al meglio la routine lavorativa quotidiana.  

La piattaforma MLS è una fonte di vantaggi e fatturato che funziona solo se ne vengono comprese a pieno le logiche secondo le quali è stata ideata. Proprio per questo nei tutorial, oltre ad essere descritti i vari passaggi pratici di funzionamento, vengono anche dati consigli e suggerimenti che potranno essere funzionali al suo corretto e più efficace utilizzo

MLS attutisce il calo compravendite: la pandemia non spaventa gli agenti immobiliari che lavorano in collaborazione

Inutile negarlo: il 2020 è stato un anno difficile e del tutto inaspettato. La pandemia di COVID-19 ha prodotto forti cambiamenti nella nostra vita quotidiana e in tutti i settori lavorativi causando un deciso rallentamento economico. Anche il mercato immobiliare ha subito un calo (-19,61%) rispetto allo stesso periodo del 2018 e del 2019 ma, grazie a sistemi tecnologici come MLS (multiple listing service) incentrato sulla condivisione di annunci e incarichi, il mattone ha reagito all’urto.

L’acquisto di una casa è ancora il desiderio degli italiani
L’interesse per la vendita e l’acquisto di un immobile non è infatti calato con la pandemia. Le famiglie che avevano in mente di acquistare un immobile prima di questo drammatico momento, non hanno cambiato idea durante il periodo di lockdown. Anzi, i giorni trascorsi tra le quattro mura di casa hanno spinto i clienti a scrollare lo schermo alla ricerca di una soluzione più adatta alle proprie esigenze. Di conseguenza, avere la possibilità di guidare il cliente, ascoltare i suoi bisogni e capire le sue aspettative, anche se a distanza e in totale sicurezza, è stato e continua ad essere un supporto per questo settore oltre che un forte motivo di evoluzione. Negli ultimi mesi, infatti, il ruolo dell’agente immobiliare si è mosso verso una nuova realtà che è quella digitale.

Le stime Nomisma evidenziano una flessione del 17% nelle compravendite del 2020 rispetto al 2019. Le previsioni sono di 500 mila compravendite nello scenario “base” e di 491 mila nello scenario “hard”. Dal rapporto REplat Italia, possiamo vedere che 6.754 sono transazioni effettuate in condivisione via MLS fruttando provvigioni per 75 milioni 392 mila euro. Ottimi numeri, quindi, considerato il periodo complesso e la relativa diffusione del sistema nel nostro Paese. La vendita in collaborazione facilitata dalla tecnologia è marciante e i professionisti del settore se ne stanno rendendo conto: la gestione delle vendite è più elastica, il business è velocizzato e ai clienti viene offerto un portafoglio di immobili più ampio, oltre i confini della propria “zona”.

Qual è il vantaggio per chi deve vendere la propria casa? Farlo prima e meglio di tutti
Efficienza. Garanzia di tutti i rischi legati alla compravendita. Conclusione della vendita in tempi ragionevoli. In assoluto sono questi i desideri di una persona che decide di vendere il proprio immobile.
MLS Agent RE offre questo vantaggio. Utilizzando il sistema che permette la condivisione tutelata di immobili e potenziali acquirenti in un ambiente protetto accessibile soltanto agli agenti immobiliari, il cliente avrà la possibilità di vendere il proprio immobile in breve tempo e a un ottimo prezzo.
L’incarico viene, infatti, affidato ad un’agenzia in collaborazione con oltre 2.700 colleghi che avranno un obiettivo comune: la soddisfazione del proprio cliente. In più, inserendo l’immobile sulla piattaforma, il cliente avrà la possibilità di aumentare ulteriormente la visibilità del prodotto e, per questo motivo, velocizzarne la vendita.

Avere successo in ogni momento del mercato è possibile solo con un sistema in cui si va a incrociare la domanda e l’offerta, in modo semplice, automatico e veloce. Un binomio, quello tra la tecnologia e la preparazione professionale degli agenti immobiliari, che permette di rendere più “dolce” e flessibile un mercato oggi complesso e in totale trasformazione.

MLS REplat: +30% di immobili venduti in collaborazione nel 2015

Collaborazione MLS REplatIl primo sistema online di condivisione per agenti immobiliari in Italia, con oltre 1.900 agenzie coinvolte, svela i retroscena delle compravendite in collaborazione.

Sui 28.000 immobili registrati in piattaforma nel 2015 (+27% rispetto al 2014), sono stati 7.087 quelli compravenduti dividendo le informazioni tra gli operatori connessi all’MLS, quasi +30% rispetto all’anno precedente. Le regioni italiane più collaborative sono il Lazio, la Campania e la Sicilia.

Il 2015 è stato un anno decisivo per la collaborazione tra agenti immobiliari. Con la crisi economica e del settore sempre più alle spalle, molti professionisti del mattone hanno intensificato il lavoro sulla condivisione dei loro portafogli immobiliari, servendosi di strumenti – l’MLS su tutti – che consentono maggior velocità di trattativa e soprattutto maggior tutela delle informazioni relative agli immobili acquisiti.

MLS REplat, il primo sistema Multiple Listing Service italiano per diffusione, con oltre 1.900 agenzie connesse quotidianamente (complice l’accordo dello scorso anno con il network SoloAffitti), con i dati comunicati oggi conferma questo trend. Se già il numero di immobili complessivo registrati all’interno della piattaforma creata da Frimm nel 2000 ha fatto segnare un +27% dal 2014 (da 22.000 a 28.000), sono proprio le collaborazioni tra agenzie del network che hanno dato il segnale più forte, a testimonianza di una maggiore comprensione dello strumento MLS REplat, che oggi copre quasi il 60% del mercato dei cosiddetti aggregatori (59,28%, come evidenziato dall’annuale report di Gerardo Paterna “Reti e Aggregazioni Immobiliari”).

Sulle migliaia di proposte registrate sulla piattaforma nel 2015, infatti, sono state 7.087 quelle che hanno portato la compravendita in collaborazione a buon fine. Un numero del 29,8% superiore al dato 2014, anno in cui le collaborazioni effettuate all’interno di MLS REplat erano state 5.460.

Tra le regioni italiane connesse alla piattaforma, le più collaborative (quelle cioè con il più alto numero di compravendite effettuate in collaborazione) sono state nel 2015 il Lazio, con 3.197 collaborazioni (pari al 45% del totale), seguito dalla Campania (1.008 collaborazioni, 14,23%), e dalla Sicilia (879 collaborazioni effettuate, 12,4%).

L’MLS è uno strumento anticrisi”, ha commentato il presidente di Frimm e MLS REplat Roberto Barbato, “così come lo è stato negli Stati Uniti dopo la grande crisi del ’29. Per questo i numeri della collaborazione 2015 non mi sorprendono, non dopo la recessione degli ultimi anni. Mi aspettavo una crescita delle collaborazioni, e il nostro obiettivo a medio termine è quello di cavalcare questo trend di crescita. Lo faremo lavorando sulla mentalità degli agenti immobiliari: ormai abbiamo uno strumento consolidato, e abbiamo compreso che la vera differenza nelle performance viene fatta da chi ci crede, da chi capisce che collaborare è la forma di business standard per il futuro”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf