MLS REplat, Napoli e Salerno tra le prime città per adesioni alla piattaforma immobiliare

plebiscitoSono 194 le agenzie immobiliari campane che utilizzano la piattaforma di collaborazione creata da Frimm S.p.A., ovvero il 12% degli esercizi dell’intera area.

Il Centro Studi Frimm, l’ufficio statistico della società di servizi per agenzie immobiliari e titolare del primo sistema MLS italiano per diffusione (oltre 4.000 operatori coinvolti quotidianamente), ha analizzato il mercato delle agenzie immobiliari della Campania connesse a MLS REplat: la regione è risultata tra le prime in Italia in quanto all’utilizzo della piattaforma di collaborazione tutelata nella compravendita.

Le agenzie campane aderenti al sistema che si servono del software che fa incontrare quotidianamente domanda e offerta, con l’obiettivo di velocizzare il processo della compravendita, sono 194 (per un totale di circa 600 agenti immobiliari connessi quotidianamente), numero che corrisponde al 12% delle agenzie operanti sull’intero territorio regionale (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google).

Si tratta di un dato rilevante per Frimm S.p.A. Nella città di Napoli, MLS REplat si conferma uno degli strumenti più utilizzati dagli agenti immobiliari per concludere compravendite in collaborazione: gli esercizi connessi al network si attestano a quota 84 ovvero l’11% degli esercizi sul mercato cittadino. A Salerno le agenzie immobiliari che concludono le proprie transazioni con il primo MLS italiano sono invece 65, pari a una quota di mercato del 22%. A Caserta, poi, ci sono 27 uffici connessi al sistema, pari al 17% della quota mercato.

I risultati raggiunti in Campania costituiscono un segnale positivo per il nostro operato”, spiega Roberto Barbato, presidente di Frimm S.p.A. e pioniere dell’MLS e dei processi di collaborazione tra agenti immobiliari. “La diffusione di MLS REplat nell’area è sicuramente dovuta alla naturale predisposizione degli agenti immobiliari a recepire le novità più importanti del mercato. Questo consente loro di anticipare le dinamiche future della professione e soprattutto aumentare il profitto e la mole dei propri affari”. Il numero uno dell’azienda evidenzia inoltre come “Frimm sia da sempre impegnata nella diffusione di una mentalità collaborativa che possa portare il settore delle compravendite immobiliari all’avanguardia nel nostro Paese, sulla scia di mercati esteri che da decenni hanno abbracciato questo modo di fare business, Stati Uniti in primis”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

MLS REplat: a Palermo +25% di adesioni nel primo semestre 2016, è la prima città in Italia

Sono 10Palermo0 le agenzie immobiliari che collaborano all’interno della piattaforma per la condivisone di domanda e offerta, cioè il 44% degli esercizi palermitani.

Il Centro Studi Frimm, ufficio statistico dell’azienda provider di MLS REplat, il primo MLS italiano per diffusione (oltre 4.000 operatori coinvolti quotidianamente), ha reso pubblici i nuovi dati relativi allo sviluppo del network MLS (Multiple Listing Service per la condivisione d’immobili) su Palermo. Le statistiche elaborate mettono in luce un incremento significativo di agenzie immobiliari che concludono con successo le proprie trattative in collaborazione.

Gli Aderenti palermitani che si servono della piattaforma MLS leader nel mercato immobiliare italiano sono infatti arrivati a quota 100, numero che corrisponde al 44% delle agenzie operanti sull’intero territorio del capoluogo siciliano (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google).

Paragonando i dati attuali con quelli del primo semestre del 2015 si scopre che le agenzie MLS REplat in città e provincia erano 75 col relativo indice di penetrazione sul totale degli esercizi attivi pari al 27,5%. La crescita attestata nei primi sei mesi del 2016 nell’area guidata da Roberto Avarello (Responsabile dello Sviluppo MLS per Frimm S.p.A.) è dunque del 25%: 25 nuove attivazioni fanno di Palermo la città con il maggior indice di penetrazione MLS in Italia.

Statistiche incoraggianti per l’azienda presieduta da Roberto Barbato, non solo perché nel 2015 le agenzie MLS REplat in tutta la regione Sicilia erano 109 (oggi la stessa somma è quasi raggiunta dalla sola provincia di Palermo e il numero totale delle agenzie aderenti in Sicilia è di 195 su un totale di 964), ma anche perché i dati analizzati dal Centro Studi Frimm si inseriscono in un contesto particolarmente dinamico.

“Il mercato immobiliare a Palermo, come nel resto d’Italia, si avvia verso un periodo contraddistinto da stabilità dei prezzi e aumento delle transazioni. L’avvenuto ribasso dei prezzi e l’atteggiamento di apertura ai mutui degli istituti di credito sembrano portare il settore delle compravendite verso la definitiva uscita dalla crisi”, questo quanto evidenziato da Roberto Avarello, responsabile MLS REplat in Sicilia. Il manager sottolinea inoltre come “la crescita di MLS REplat nell’area palermitana sia dovuta a un oculato lavoro di formazione e diffusione della mentalità MLS tra gli Aderenti, i quali percepiscono in pieno le molteplici opportunità che possono derivare dalla collaborazione con i colleghi”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

ANALISI 2012: IL CENTRO STUDI FRIMM ESAMINA L’INDICE NAZIONALE REPLAT

L’MLS È L’ANTIDOTO ALLA CRISI DEL SETTORE

Dodici mesi sul filo del rasoio: secondo i dati del network di agenzie legate alla prima piattaforma di condivisione immobili italiana, nel 2012 nonostante l’offerta continui a salire rispetto all’anno precedente, la domanda tiene botta e fa segnare solo valori in positivo per tutti e dodici i mesi dell’anno appena trascorso.

La crisi si batte condividendo e collaborando: è grazie al networking che le agenzie che utilizzano l’MLS riescono anche nel 2012 a evadere un numero sufficiente di richieste tale da tenere l’offerta sotto controllo e la domanda desta.

Vincenzo Vivo, vicepresidente della Holding: «La collaborazione tra agenti immobiliari è l’unica via per non essere fagocitati dall’immobilismo del mercato “convenzionale”. Non solo, perché i margini per la ripresa si ampliano se gli operatori valutano con assoluta precisione gli immobili da immettere sul mercato».

Figura 1 - Indice REplat 2012 (Domanda)

Figura 1 – Indice REplat 2012 (Domanda)

Il Centro Studi di Frimm Holding S.p.A. riapre i battenti grazie al rilascio del nuovo MLS REplat 3 – ultima versione della prima piattaforma italiana di condivisione immobili  creata proprio da Frimm nell’aprile del 2000 – e analizza l’andamento del mercato immobiliare del 2012 basandosi sui dati forniti dall’Indice REplat, valore percentuale che individua l’andamento della media degli immobili inseriti e delle richieste effettuate dai clienti rispetto allo stesso mese dell’anno precedente per ogni agenzia Aderente alla piattaforma on-line.

La notizia è che il 2012, per quanto riguarda la domanda registrata dagli operatori del settore delle agenzie legate alla piattaforma online di Frimm (fig. 1), non è stato un anno da buttare.

Tutt’altro: l’Indice REplat ha infatti registrato valori in positivo – si va dal +12,50% di gennaio al +2,72% di dicembre – per tutti e dodici i mesi. Ciò significa che nelle regioni italiane meglio rappresentate dagli aderenti al Network di MLS REplat 3 (Piemonte, Lombardia, Lazio, Campania, Emilia Romagna, Sicilia e Calabria su tutte), rispetto al 2011 l’interesse della clientela del mattone è solo cresciuto. Non distragga l’andamento apparentemente calante (fig. 1) : i valori espressi, come detto, sono registrati mensilmente e fanno riferimento allo stesso mese dell’anno precedente.

Figura 2 - Indice REplat 2012 (Offerta)

Figura 2 – Indice REplat 2012 (Offerta)

Anche per quanto concerne l’offerta, i dati fatti registrare dalla piattaforma collaborativa corroborano la tesi condivisa da tutti gli osservatori del mercato:  l’invenduto è oggettivamente cresciuto (+4,95% a dicembre 2012); colpa, secondo gli aderenti al MLS, del difficile accesso al credito che costringe le famiglie a ricorrere alla permuta per portare a buon fine la compravendita.

«Oggi per comprare casa sei costretto a venderne un’altra», dice Vincenzo Vivo, vice presidente di Frimm Holding. «I numeri sono inequivocabili, dati che attestano attorno al -55% i mutui erogati nel 2012 rispetto all’anno prima. Senza contare che tra quelli erogati solo l’8% ha ottenuto un LTV maggiore o uguale all’80%. L’equity è ciò che conta in questo momento e se per comprare casa ne devi vendere un’altra è impossibile che la domanda riconquisti terreno perduto nei confronti dell’offerta».

«La collaborazione tra agenti immobiliari è l’unica via per non essere fagocitati dall’immobilismo del mercato “convenzionale”», sostiene Vivo. «Non solo – prosegue Vivo – perché è evidente che i margini per la ripresa avranno grande possibilità di ampliarsi se gli operatori valuteranno con assoluta precisione gli immobili da immettere sul mercato».

CS Immobiliare – MLS REplat analizza il mercato 2012

Arriva MLS REplat3: Frimm saluta il 2012 con la presentazione del nuovo Multiple Listing Service

I prossimi 19 e 20 dicembre, a Napoli e Roma, il Gruppo Frimm Holding ospiterà due eventi speciali ricchi di sorprese: su tutte, la presentazione di MLS REplat3, la nuova piattaforma online di condivisione immobili che punta ai clienti e che dal 2013 andrà in dotazione a tutti gli agenti immobiliari del network

logo re3“Frimm e MLS REplat ti portano a caccia di clienti”: è con questo spirito che il prossimo 19 dicembre a Napoli e 20 dicembre 2012 a Roma, Frimm presenterà al suo network la sua nuova piattaforma di condivisione immobili, MLS REplat 3.

MLS REplat 3 arriva al termine di un anno ricco di importanti cambiamenti per la Holding guidata dal presidente Roberto Barbato, che interverrà a entrambi gli appuntamenti: fra gli altri, il distacco dal concetto di franchising immobiliare in luogo di una definitiva svolta verso società di servizi per agenzie immobiliari.

Ma la novità regina di questi due appuntamenti che si terranno, rispettivamente, all’Hotel Royal Continental di Napoli e presso la prestigiosa sede romana di Unicredit Banca, alla presenza, tra gli altri, di due tra i più importanti formatori italiani, Roberto Re (all’evento napoletano) e Sergio Borra (a Roma), è certamente la presentazione di MLS REplat3, la nuova piattaforma online di condivisione immobili che dal 2013 andrà in dotazione a tutti gli agenti immobiliari del network.

Il nuovo Multiple Listing Service creato da Frimm, completamente rinnovato e incentrato sulle richieste, verrà rilasciato a fine gennaio: immaginato sulla base delle esigenze e delle proposte giunte direttamente dagli agenti immobiliari che lo utilizzano, è stato dotato di tante nuove funzionalità come il gestionale e il sincronizzatore degli annunci sui principali portali immobiliari e su Facebook. Vediamone alcune nel dettaglio.

MLS REPLAT3: ecco le nuove Features

Grafica & usabilità: nuove icone, menù, widget e tanto altro; la veste grafica di MLS REplat 3 è stata completamente rinnovata. Lo stesso dicasi per la facilità di utilizzo della nuova interfaccia: immaginata per venire incontro alle esigenze delle agenzie.

Progetto Tipologie: MLS REplat 3 sarà incentrato su una più coerente e precisa catalogazione degli immobili, delle richieste e della specializzazione di ogni singola agenzia.

Sincronizzazione con portali immobiliari: MLS REplat 3 darà la possibilità di pubblicare gli annunci immobiliari dell’agenzia sui maggiori portali italiani.

Calendario sincronizzabile: il calendario di MLS REplat 3 si potrà sincronizzare con Google Calendar e Microsoft Exchange.

Pagina MLS personalizzabile: la nuova homepage del sistema MLS REplat 3 è completamente personalizzabile dall’agenzia, che sceglie cosa vedere e cosa non vedere.

Filtri: il sistema di filtri per la ricerca è stato potenziato con nuove voci selezionabili contemporaneamente.

Virtual tour su youtube: direttamente da MLS REplat 3 l’utente avrà possibilità di caricare il link del tour virtuale dell’immobile dal portale youtube.com.

Condivisione su Facebook: con MLS REplat 3 è possibile condividere la scheda immobile direttamente su Facebook.

Nuovo gestionale dei contatti: grazie al nuovo software gestionale l’agenzia potrà lavorare partendo direttamente dal contatto.

 

Per scoprire MLS REplat 3:

Napoli | 19 dicembre 2012 | ore 10.00 – 13.30 | Hotel Royal Continental (via Partenope 32/44 – 80121)

Roma | 20 dicembre 2012 | ore 10.30 – 13.30 | Direzione generale Unicredit (via U. Tupini 180 – 00144)

L’ufficio su misura per l’operatore freelance raddoppia: dopo Roma, ecco il Centro Servizi per Agenti Immobiliari di Torino

A neppure un anno dall’apertura capitolina del primo desk “a zero spese” per operatori del Real Estate, Frimm porta anche nella città della Mole l’iniziativa che funziona e che fa risparmiare all’agente che vi si affida fino a 96mila euro l’anno

Lo dicono i numeri: “In sette mesi di attività a Roma, i dieci agenti arruolati dal Centro Servizi Agenti Immobiliari di Frimm hanno risparmiato una cifra complessiva di quasi 560mila euro, compiendo viceversa vendite e locazioni per un guadagno di quasi 100mila euro“.

A parlare è Antonello Palana, manager Frimm da 5 anni e grande esperto di operatività in agenzia immobiliare che da sette mesi è a capo del Centro Servizi Roma, il progetto ideato dal terzo network del real estate italiano che punta a creare la sinergia definitiva tra operatori del mattone, segreteria e call center, ideato appositamente per permettere agli agenti immobiliari di lavorare anche in un momento economico particolarmente delicato  come quello attuale.

“All’inizio, quella di far focalizzare su acquisizione e vendita gli agenti immobiliari togliendo loro l’incombenza delle attività tipiche di un’agenzia era solo un’idea”, dice Palana. “Oggi, centomila euro di fatturato e dieci agenti immobiliari reclutati più tardi, possiamo affermare che il Centro Servizi è una realtà che funziona”.

Non solo, perché il dato che più di tutti desta impressione riguarda proprio il rapporto spese – introiti alla luce di quanto il Centro Servizi Agenti Immobiliari mette a disposizione del professionista che vi si affida: in breve, spiega ancora Antonello Palana, “il Centro dà al consulente freelance la possibilità di lavorare a zero spese focalizzandosi esclusivamente sulla proprio core-business e cioè l’acquisizione e la vendita degli immobili“. Tutto questo per far fronte al delicato momento storico presente, in cui le agenzie immobiliari faticano a produrre utili a causa dei pesanti costi di gestione.

A Roma come adesso anche a Torino – il Centro piemontese, prima “filiale” del desk creato da Frimm e diretto da Raffaele De Rosa, è stato inaugurato lo scorso 30 ottobre 2012 presso la prestigiosa sede di Piazza Statuto 16gli agenti immobiliari che senza costi decideranno di affidarsi al Centro avranno a disposizione tutto il supporto operativo e gestionale, oltre al grande vantaggio di disporre immediatamente del portafoglio condiviso su MLS REplat, il Multiple Listing Service che da sempre Frimm mette a disposizione degli Aderenti al proprio network, contenente migliaia di offerte di ogni tipologia.

“Nel caso di Roma – spiega Palana – questo ha consentito a ogni agente immobiliare un risparmio tra costi di agenzia, personale, consulenza presso professionisti e reperimento di documenti utili alle compravendite di quasi 8mila euro mensili“.

“E per quanto riguarda l’aspetto economico – conclude il responsabile del Centro Servizi Roma, che ha sede in via Ferdinando di Savoia, a due passi da Piazza del Popolo – ogni agente percepirà il 50% dei ricavi derivanti dalle provvigioni per le proprie transazioni che verranno fatturate al cliente direttamente dall’agenzia. Il 50% rimanente andrà a coprire i costi del Centro Servizi”.

Per completare il quadro di ciò che il Centro Servizi di Frimm offre al consulente immobiliare, l’azienda garantisce formazione continua e un tutor dedicato, come già accade per ogni singola agenzia del network Frimm.

Clicca qui per scaricare il comunicato in formato pdf

Enel Energia regala sconti in bolletta a chi vende casa con le agenzie immobiliari Frimm

I clienti di Enel Energia che daranno mandato in esclusiva per la vendita del loro immobile a una delle 1.500 agenzie aderenti al network Frimm riceveranno uno sconto di 400 euro sulla fornitura di luce e gas.

Roma, 22 giugno 2012 – Enel Energia regala uno sconto di 400 euro in bolletta ai clienti che sceglieranno di dare mandato a Frimm per la vendita della propria casa. È quanto prevede l’accordo siglato tra le due aziende, che garantisce ai titolari di una fornitura di luce e/o gas per il mercato libero di Enel Energia che decideranno di affidare, con mandato esclusivo, la vendita di un immobile a una delle agenzie aderenti al network di Frimm Holding, una riduzione del valore di 400 euro in bolletta a vendita conclusa.

Chi invece non è cliente di Enel Energia e vuole beneficiare lo stesso dello sconto, potrà farlo sottoscrivendo un contratto di fornitura a uso domestico di luce e/o gas e dare mandato per la vendita dell’immobile in esclusiva a un’agenzia del network Frimm. A vendita conclusa riceverà in premio sconti di 50 euro sulle bollette per un totale di 400 euro.

Il premio potrà essere anche regalato a un amico o un parente purché titolare di un contratto di fornitura a uso domestico con Enel Energia.

Le informazioni sull’iniziativa saranno disponibili sulle bollette di luce e gas inviate ai clienti e presso i Punti Enel presenti sul territorio nazionale, oltre che sui siti internet di Enel Energia e di Frimm e tramite il Call Center del network immobiliare (800.943.888).

“L’accordo siglato col network di agenzie immobiliari Frimm permette ai clienti residenziali di Enel Energia – afferma Simone Lo Nostro, Responsabile Marketing, Supply e Vendite Corporate di Enel – di poter sfruttare un importante sconto sulla fornitura di luce e gas; un’opportunità particolarmente vantaggiosa in un periodo di crisi segnato da aumenti di spesa per le famiglie italiane”.

“È così che Frimm, grazie a questa partnership di altissimo profillo con Enel Energia, entra direttamente nelle case delle famiglie italiane”, afferma il presidente di Frimm Holding Roberto Barbato. “Frimm ed Enel Energia condividono la visione di un mercato immobiliare italiano non in crisi, bensì in evoluzione, che rappresenta e continuerà a rappresentare una delle principali risorse per l’economia del Paese”.

Enel Energia

Enel è la più grande azienda elettrica d’Italia e una delle principali utility quotate d’Europa. Il Gruppo oggi opera in 40 paesi del mondo, con una capacità installata netta di oltre 97.000 MW e vende elettricità e gas a circa 61 milioni di clienti. Enel Energia è la società di Enel per la fornitura di energia elettrica e gas sul mercato libero in Italia ed è leader con oltre 7 milioni di clienti. Propone prodotti e servizi integrati per le aziende e per le famiglie attraverso una rete capillare di venditori e di punti di contatto sul territorio.

Frimm Holding

Frimm Holding è uno dei principali fornitori nazionali di servizi ad alto valore professionale per le agenzie immobiliari e per le imprese di costruzione. È inoltre la prima azienda italiana ad aver proposto agli operatori di collaborare nella compravendita tramite il sistema Multiple Listing Service (MLS). Frimm è il terzo network immobiliare in Italia con 1.500 agenzie immobiliari aderenti, tutte collegate alla piattaforma proprietaria MLS REplat.

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa in formato pdf

Medianet S.p.A.-Gruppo Frimm insieme alla Fondazione PUPI, campioni di solidarietà

Campagna di sensibilizzazione per la società di Mediazione Creditizia a favore della Fondazione P.U.P.I. Onlus, creata da Javier Zanetti e dalla moglie Paula per sostenere i bambini disagiati e le loro famiglie in Argentina

L’azienda svilupperà un’apposita campagna di sensibilizzazione per raccogliere fondi a favore della Fondazione attraverso la diffusione di due video con Javier Zanetti come protagonista e di un manifesto ad hoc consegnato a tutte le agenzie immobiliari del circuito Frimm e MLS REplat

Medianet SpA-Gruppo FRIMM, azienda operante nel settore della Mediazione Creditizia in piena ottemperanza delle norme sancite dal Decreto Legislativo 141/10 e successive modifiche, ha deciso con un gesto di grande solidarietà di sostenere la Fondazione P.U.P.I. Onlus, organizzazione non-profit che si occupa di fornire il necessario sostegno ai bambini e alle loro famiglie in una delle aree più disagiate dell’Argentina creata dal calciatore e campione sportivo Javier Zanetti e dalla moglie Paula.

 Medianet-Frimm scende nel campo della solidarietà al fianco del capitano dell’Inter a favore dei numerosi progetti che la Fondazione PUPI svolge da anni in Argentina.

L’azienda dell’AD Antonio Picarazzi destinerà una percentuale del proprio utile netto a sostegno delle iniziative della Fondazione P.U.P.I. e svilupperà, attraverso la diffusione di due video con lo stesso Zanetti come protagonista e di un manifesto consegnato a tutte le agenzie immobiliari  del circuito Frimm e MLS REplat, un’apposita campagna di sensibilizzazione volta a raccogliere fondi a favore della stessa Fondazione.

L’intera comunicazione 2012 di Medianet-Frimm sarà dunque fortemente caratterizzata dai valori di responsabilità sociale connessi con il “fare impresa”. A ciascun sostenitore dell’iniziativa verrà inviata una maglietta con il logo dell’azienda e la dedica autografa di Javier Zanetti che sarà inoltre presente, compatibilmente con gli impegni calcistici, ad un evento in via di definizione che si svolgerà a Milano presumibilmente entro il prossimo mese di settembre.

I due video, intitolati “Campioni del Credito” e “Campioni di Solidarietà” verranno resi disponibili sul sito internet di Medianet S.p.A.-Gruppo Frimm (www.medianetspa.it) e sulla pagina aziendale su Facebook di imminente realizzazione.

“L’iniziativa evidenzia le specifiche sensibilità che il nostro settore ha sempre nutrito a favore delle diffuse difficoltà, soprattutto in un momento di crisi come l’attuale”, ha dichiarato il presidente di Frimm Roberto Barbato. “Le agenzie immobiliari del nostro network sapranno senza alcun dubbio mobilitarsi a sostegno delle molteplici iniziative della Fondazione P.U.P.I.”.

Antonio Picarazzi, Amministratore Delegato di Medianet SpA, ha indirizzato “un ringraziamento particolare ad Javier Zanetti che ha voluto partecipare a questa iniziativa”.

“Per noi – ha continuato Picarazzi – rappresenta un  motivo di orgoglio sostenere le iniziative di solidarietà della sua Fondazione, un impegno di assoluta responsabilità. Fare impresa oggi significa soprattutto trasferire nel sociale valori  non ancorati semplicemente ed esclusivamente agli aspetti e alle variabili di natura economica, assumendo un sostanziale profilo di responsabilità sociale”.

“Ho offerto con entusiasmo il mio sostegno all’iniziativa propostami da Medianet. La nostra Fondazione ha bisogno di sostegno e aiuti concreti per portare avanti con successo i progetti su cui è impegnata e gli altri in via di definizione”, ha aggiunto Javier Zanetti. “Il nostro sito internet (www.fondazionepupi.org) presenta tutta la nostra attività e indica le modalità utili per sostenerla. Sono numerose la aziende italiane e le singole persone che in tutti questi anni ci hanno aiutato e colgo l’occasione per ringraziarli ancora una volta”.

Ecco i video:
MediaNet 4 PUPI: Campioni di Solidarietà

MediaNet 4 PUPI: Campioni del Credito

Scarica il comunicato stampa in .pdf

Scarica il manifesto dell’iniziativa

Frimm apre il Multiple Listing Service ai costruttori

Nasce il Pacchetto Advanced per gli operatori dell’edilizia, che dà accesso al network Frimm con tutti i vantaggi di MLS REplat: immobili condivisi con migliaia di agenzie, analisi di geomarketing gratuita, Open House e consulenza sullo strumento

Il Multiple Listing Service si apre ai costruttori. Da marzo 2012 anche le imprese di costruzione hanno l’opportunità di accedere al network Frimm tramite il pacchetto Advanced, il secondo dei tre step che costituiscono (con il pacchetto Basic e il Professional) l’offerta del gruppo per il mercato immobiliare.

In una fase storica di preoccupante flessione per il settore delle costruzioni – i dati dell’Osservatorio congiunturale Ance evidenziano un calo degli investimenti del 9,2% negli ultimi 14 mesi (5,4% nel 2011 e 3,8% in questi primi mesi di 2012) – il gruppo Frimm mette a disposizione delle imprese di costruzione italiane tutte le potenzialità di condivisione del suo MLS REplat, che grazie alla complementarietà d’utilizzo con gli altri strumenti in possesso degli operatori del mercato immobiliare consente, attraverso l’ampio portafoglio comune, di soddisfare qualsiasi richiesta di acquisto/locazione su tutto il territorio nazionale ed estero.

Sfruttando le caratteristiche di MLS REplat le imprese edili possono ora collaborare nella compravendita dei propri immobili con migliaia di agenzie immobiliari sfruttandone tutta la forza vendita, la loro presenza sul territorio e sul web. Con l’ingresso nel MLS REplat, il gruppo Frimm vuole dare la possibilità ai costruttori di essere “due volte impresa”, intensificando visibilità, accessibilità e capacità di impatto nei confronti dell’utenza composta dai potenziali acquirenti così come dagli agenti immobiliari.

Cosa offre il pacchetto Advanced ai costruttori

Il pacchetto Advanced introduce l’impresa edile e gli immobili di sua proprietà in un network formato da migliaia di agenzie sul territorio nazionale, sempre a disposizione, a costo zero (il costruttore non pagherà provvigioni alle agenzie immobiliari ma potrà decidere di offrire un eventuale storno sulla compravendita). Le imprese avranno l’opportunità di programmare Open House per i propri immobili in tutta Italia appoggiandosi all’organizzazione fornita dal marketing Frimm. L’ingresso sul MLS regalerà inoltre all’impresa l’analisi di geomarketing preliminare tramite apposito software connesso a MLS REplat: il vantaggio è quello di avere la certezza di proporre correttamente le proprie nuove costruzioni sul mercato, col giusto prezzo, verso il giusto target, con adeguato supporto pubblicitario. I manager dell’azienda saranno sempre al servizio del costruttore con la consueta consulenza mensile perché sia certo di sfruttare il potenziale di MLS REplat al 100%. L’impresa edile avrà poi visibilità gratuita su tutti i canali pubblicitari delle agenzie Aderenti (dal Personal Site al Magazine passando per l’area riservata), nonché visibilità sulla sezione “Cantieri” del sito http://www.frimm.com.

Le condizioni di adesione

Il listino di riferimento per i costruttori è quello stilato per il pacchetto Advanced offerto agli agenti immobiliari. Possono firmare il contratto Advanced soltanto le imprese di costruzione con un capitale sociale minimo di € 100.000. I costruttori possono inserire in piattaforma solo ed esclusivamente i loro immobili (compresi quelli in permuta e non solo di nuova costruzione). Gli immobili che appartengono alle imprese di costruzione aderenti al MLS REplat saranno rappresentati diversamente dagli altri nei risultati delle ricerche del sito Frimm: un’etichetta distintiva ne indicherà chiaramente la diversità di provenienza su MLS REplat e nelle ricerche immobiliari del sito Frimm, canalizzando in modo trasparente i risultati delle richieste effettuate dai clienti.

Scarica il comunicato stampa in pdf

Nuovo sito, nuovo logo e nuovi record per il ValuCasa 2.0

ValuCasa 2.0, l’unico strumento di rilevazione dei prezzi al metro quadro di edifici residenziali e commerciali che offre esclusivamentelevalutazioni in real-time degli agenti immobiliari per ogni via e numero civico d’Italia, in appena 4 mesi dal suo rilascio ha toccato l’invidiabile traguardo delle 620.000 valutazioni100.000 solo negli ultimi 30 giorni – e per festeggiare si è rifatto il look: nuovo sito, nuovo logo e un Contest a premi per gli osservatori che mensilmente inseriranno il maggior numero di valutazioni.

 “Tutti i protagonisti del mercato, siano essi privati, agenti immobiliari o periti di banche hanno da subito restituito grande feedback a questo nuovo strumento”, dice Roberto Barbato, presidente dell’azienda. “Ma il nostro obiettivo rimane quello del milione di valutazioni, cifra che una volta raggiunta permetterà al ValuCasa di avere totale autonomia e di poter ambire a diventare uno strumento di lavoro indispensabile per il mercato della compravendita del mattone”.

Il nuovo logo, il nuovo sito e lo speciale tool sviluppato dal settore IT di Frimm arrivano a tal proposito non soltanto per rendere ancora più immediata e diretta la comprensione dei vantaggi del ValuCasa 2.0, ma anche per ampliare il bacino di potenziali utenti. “Frimm ha incaricato un’agenzia di comunicazione di studiare un’immagine più accattivante e fresca da associare a tutto ciò che gira intorno al mondo ValuCasa”, afferma il presidente Barbato.

“Il perché di questa scelta è presto detto: gli studi effettuati dai principali osservatori del mercato affermano che chi cerca casa sul web ha meno di 37 anni, e parliamo di utenti di Facebook, di Twitter e in genere dei principali social network”, spiega il numero uno di Frimm.

Proprio per essere più vicina alle esigenze degli utenti del web e per dare agli agenti immobiliari un ulteriore incentivo a entrare nel mondo ValuCasa, Frimm ha sviluppato il tool ValuCasa, che va a inserirsi a metà strada tra chi compra e chi vende: inserendo il tool sul proprio sito web infatti, chiunque, non solo l’agente immobiliare, può offrire la possibilità ai propri clienti di consultare le valutazioni direttamente dalla propria pagina web, così come avviene su www.valucasa.com. Il plus per l’operatore del real estate risiede nel fatto che risultati della ricerca non soltanto si rifanno agli immobili presenti negli archivi del MLS ma rimandano ai contatti dell’agenzia che ha inserito il tool ValuCasa sul proprio sito.

 Il ValuCasa 2.0 e il suo tool di ricerca saranno presto integrati anche nell’app per iPhone di Frimm, iFrimm Lite, che verrà aggiornata con le nuove funzioni.

Il successo sin qui ottenuto dal progetto ha convinto Frimm a sostenerlo e svilupparlo – oltre che con una campagna pubblicitaria negli stadi di calcio di Serie A – anche con un’iniziativa tutta nuova quale quella del Contest mensile a premi: si aggiudicheranno i premi messi in palio gli operatori che avranno inserito il numero maggiore di valutazioni.

 “Tra gli aspetti più sorprendenti dal lancio di Frimm del nuovo ValuCasa – conclude il presidente Barbato – c’è stato anche il forte interesse mostrato dai partner che di consueto affiancano Frimm nelle tante iniziative che l’azienda porta avanti. È da qui che è nata l’idea di coinvolgerli in qualità di sponsor nei Contest a cadenza mensile attivi già dal mese di febbraio”.

Scarica il comunicato stampa in .pdf

Frimm e Medianet S.p.A.: agreement preliminare per costituzione di una società di Mediazione Creditizia in grado di operare sulla base delle norme sancite dal Decreto Legislativo 141/10

Frimm Servizi per Agenzie Immobiliari e Medianet S.p.A. hanno raggiunto un agreement preliminare per procedere alla costituzione di una società di Mediazione Creditizia, sotto la forma di Società per Azioni, in grado di operare sul mercato della commercializzazione dei prodotti finanziari Retail e Small Business sulla base delle norme sancite dal Decreto Legislativo 141/10 e successive modifiche.

La nuova società sarà frutto della fusione dei soggetti societari attualmente partecipati da FRIMM HOLDING SPA che operano nel settore della Mediazione Creditizia e MEDIANET SPA, società già iscritta all’apposito albo tenuto dalla Banca d’Italia ed in regola con quanto previsto dallo stesso Decreto Legislativo 141/10.

FRIMM e MEDIANET hanno costituito un apposito comitato di esperti che dovrà delineare i contenuti e le strategie necessarie per poter procedere alla funzione descritta entro il 31/03/2012.

La nuova società prenderà il nome di Medianet S.p.A. – Gruppo Frimm.

“L’accordo raggiunto – ha spiegato Roberto Barbato, presidente di Frimm – ha una valenza strategica fondamentale perché, nella trasparenza e nella chiarezza dei ruoli sanciti anche e soprattutto dal DLgs 141/10, sostanzia un circuito virtuoso tra il mondo della Intermediazione Immobiliare e quello della Mediazione Creditizia”.

“Di tale circuito se ne avvantaggerà il mercato in termini di trasparenza, di professionalità e di integrazione delle specializzazioni coinvolte”, ha continuato Barbato. “Inoltre le stesse agenzie immobiliari del sistema FRIMM saranno protagoniste di uno scambio di valore reale che le sosterrà dinamicamente in contesti competitivi in continua evoluzione, trasferendo altresì i medesimi vantaggi ai loro stessi clienti”.

Antonio Picarazzi, Amministratore Delegato di MEDIANET SPA, ha voluto sottolineare “la novità che un tale accordo introduce nel mercato”.

“La sfida, oggi, si vince – continua Picarazzi – introducendo e gestendo innovazione e qualità e questo accordo contiene naturalmente un elevato tasso di innovazione e qualità. Noi siamo onorati di essere stati scelti da FRIMM come Partner esclusivo del progetto. Ora occorre solo lavorare sodo per rispettare tutte le fasi ed i contenuti individuati dall’agreement sottoscritto. Nasce un soggetto importante nel settore della Mediazione Creditizia che si doterà degli schemi di certificazione imposti dalla normativa, ma che, per accordo tra i soci, riuscirà anche ad andare oltre quel modello attraverso l’implementazione di tutti gli strumenti utili per dare trasparenza, professionalità e certezza al mercato e agli stessi partner bancari”.

Scarica il comunicato stampa in .pdf

Il ValuCasa 2.0 supera 150.000 valutazioni in 2 mesi

E Frimm apre il sito web www.valucasa.com dove tutti gli agenti immobiliari possono registrarsi gratuitamente al sistema e contribuirvi mentre gli utenti possono cercare il valore del proprio immobile

Roberto Barbato, presidente dell’azienda: “Il prezzo sta diventando la variabile chiave nella riuscita di una transazione e il ValuCasa 2.0 può diventare un punto di riferimento per il mercato del mattone. Lo sapremo quando raggiungeremo il milione di valutazioni inserite

Nuovo traguardo per il ValuCasa 2.0. L’unico strumento di rilevazione dei prezzi al metro quadro che offre esclusivamente le valutazioni in real-time degli agenti immobiliari per ogni via e numero civico d’Italia, ha superato i 150.000 inserimenti (sono 155.697 nel momento in cui si scrive) in 2 mesi.

Presentato da Frimm lo scorso 19 settembre come strumento per tutti gli operatori che utilizzano il Multiple Listing Service proposto dall’azienda (MLS REplat), il sistema è stato immediatamente aperto a tutti gli agenti immobiliari d’Italia che possono accedervi gratuitamente, previa registrazione online, e ottenere visibilità web per ogni valutazione al metro quadro inserita.

Per sostenere il progetto, l’azienda ha lanciato il sito web www.valucasa.com che, completamente sdoganato dal mondo Frimm, si rivolge proprio agli operatori che non fanno parte del network con il MLS con l’intento di farli partecipare al titanico progetto di  creare un database di valutazioni al mq originale e unico, aggiornato in tempo reale che copra le principali città italiane e che possa essere consultato dagli operatori stessi, da chi cerca e vende casa, dai Media, dai periti delle banche e da altri professionisti.

Le tante valutazioni inserite stanno facendo decollare il progetto ideato da Roberto Barbato, presidente di Frimm Holding, al punto che sono già stati rilasciati alcuni aggiornamenti informatici come la possibilità di visualizzare la localizzazione geografica di un immobile valutato su Google Maps grazie all’apposita icona e l’aggiunta di un secondo CAP, oltre a quello in cui è presente la loro agenzia, in cui gli agenti immobiliari possono inserire valutazioni. “L’esigenza di permettere l’inserimento di dati in un secondo CAP diverso da quello in cui è situata l’agenzia è nata all’interno del nostro network”, spiega Barbato. “Il fatto è che con la compravendita in collaborazione tramite Multiple Listing Service l’operatore impara a conoscere anche il mercato di altre zone oltre alla propria”.

E nei prossimi giorni il ValuCasa 2.0 verrà integrato con gli immobili presenti nel database del Multiple Listing Service: l’utente che cercherà una valutazione in una data via potrà visualizzare gli eventuali immobili presenti a quell’indirizzo con un semplice click del mouse. “Questo è un aggiornamento che gli operatori apprezzeranno perché il ValuCasa diventerà un nuovo strumento di lavoro con cui relazionarsi ai clienti in maniera attiva”, prosegue Barbato. “Non soltanto l’utente che effettua una ricerca sul sistema vedrà l’email o il sito web di chi ha inserito una certa valutazione ma potrà anche visualizzare gli immobili in vendita in quella zona e mettersi in contatto sia con l’agente immobiliare che ha inserito la valutazione sia con quello che ha inserito l’immobile nel MLS”.

Il prossimo obiettivo del progetto è quello di superare 1.000.000 di valutazioni inserite. “Presto il mercato smetterà di rallentare e si stabilizzerà su un certo quantitativo di compravendite – conclude il presidente di Frimm Holding – e il prezzo diverrà la variabile più importante in assoluto nella riuscita di una transazione. Gli agenti immobiliari e i privati che metteranno in vendita la propria casa non potranno permettersi di sbagliare la valutazione al metro quadro e dovranno sempre specificare il prezzo congruo. E in questo senso il ValuCasa potrebbe diventare un vero e proprio punto di riferimento”.

Scarica il comunicato stampa in .pdf

Frimm lancia il nuovo ValuCasa e mette a disposizione di tutti le valutazioni al mq degli agenti immobiliari per ogni via e numero civico d’Italia

Frimm presenta il nuovo ValuCasa, l’unico strumento di rilevazione dei prezzi al metro quadro che offre esclusivamente le valutazioni in real-time degli agenti immobiliari per ogni via e numero civico d’Italia.

Nel sistema, ideato dal presidente dell’azienda Roberto Barbato e studiato per mettere l’agente immobiliare in primo piano, si troveranno prezzi al mq attendibili e aggiornati perché inseriti quotidianamente da operatori con agenzia situata all’interno del C.A.P. oggetto della ricerca (ogni agente immobiliare iscritto al sistema può inserire valutazioni soltanto per quegli immobili situati all’interno del C.A.P. del suo ufficio).

Le valutazioni, aggiornate in real-time e sempre accompagnate dalla data di inserimento, saranno consultabili da tutti all’indirizzo web valucasa.frimm.com. Il sistema funziona infatti su due fronti, quello degli agenti immobiliari e quello dell’utente web. In particolare, gli Aderenti al network Frimm hanno avuto la possibilità di cominciare a inserire le valutazioni al mq degli immobili presenti nelle vie e ai numeri civici del proprio C.A.P. di riferimento già da una settimana mentre, a partire da oggi, 19 settembre, il ValuCasa è stato aperto a tutti gli agenti immobiliari d’Italia iscritti al ruolo: sulla suddetta pagina internet, infatti, sarà possibile registrarsi gratuitamente e accedere al sistema.

In cambio dei dati inseriti, l’agente immobiliare otterrà visibilità sul web e pubblicizzerà gratuitamente la propria agenzia: ogni valutazione è accompagnata dal riferimento telematico dell’agente immobiliare che l’ha inserita. “In questo modo facciamo incontrare domanda e offerta”, spiega Barbato. “Chi cerca o chi vende casa utilizzerà il ValuCasa per capire quanto vale il suo immobile al mq e potrà contattare senza filtri né intermediari, l’operatore che ha inserito le valutazioni più rispondenti all’idea che si era fatto o, magari, più vicine alla via e al civico specificati nella ricerca. Allo stesso modo il nostro strumento potrà essere utilizzato dai Media, dai periti delle banche e da tanti altri professionisti”.

Per restituire il dato più reale possibile, poi, gli agenti immobiliari devono rispondere alla seguente domanda per inserire dati nel ValuCasa: “A quale prezzo al mq venderesti nel prossimo trimestre un appartamento di 70 mq in buone condizioni, libero e posto al piano medio in questi indirizzi? (oppure un ufficio o un negozio)”. L’operatore, che avrà automaticamente sul suo computer l’elenco delle vie del proprio C.A.P., potrà specificare se il prezzo al mq indicato si riferisce a un immobile residenziale, commerciale oppure a un ufficio.

“All’inizio del 2011 abbiamo cambiato la politica di accesso al nostro network creando 3 diversi pacchetti, di cui uno gratuito, per andare incontro alle esigenze degli agenti immobiliari”, conclude Barbato. “In questo senso il ValuCasa è la quadratura del cerchio del percorso che abbiamo intrapreso”.

Scarica il comunicato stampa

Oscar Carlig nominato responsabile commerciale del network creditizio di Frimm

Obiettivi: incentivare la collaborazione con gli istituti partner e selezionare con essi i mediatori da far entrare nella rete

Dopo 5 anni nel ruolo di responsabile degli Accordi Bancari attivati da Frimm, Carlig prende le redini del settore Mutui&Prestiti per potenziarlo e riposizionarlo al centro delle attività dell’azienda

“Bisogna considerare la mediazione creditizia come l’espressione delle banche al di fuori delle filiali, perseguendo quindi criteri di professionalità e qualità, a tutto vantaggio della clientela finale”

Oscar Carlig, responsabile degli Accordi Bancari attivati da Frimm per 5 anni, è stato scelto dall’azienda per guidarne il network creditizio, Frimm mediazione Mutui&Prestiti.

Il nuovo responsabile commerciale della rete di mediazione Mutui&Prestiti del Gruppo presieduto da Roberto Barbato ha il compito di rifocalizzare l’attenzione dell’azienda sul mercato creditizio in seguito al processo di 2 anni che ha portato Frimm a trasformarsi in un’unica entità operativa nel real estate a 360 gradi, per offrire servizi di qualità alle agenzie immobiliari.

Il primo obiettivo di Carlig sarà quello di ottimizzare il potenziale della rete immobiliare a favore dei mediatori creditizi del network Frimm, puntando a rafforzarne la credibilità e la qualità. “L’idea è quella di riportare l’intero settore creditizio al servizio degli operatori, dei loro clienti e delle banche convenzionate con Frimm”, spiega Carlig, esperto di finanziamenti ai privati da 22 anni. “Punteremo sulla concretezza, incentivando la collaborazione con gli istituti partner per ottimizzare le risorse interne e innalzare la qualità del credito e dei servizi proposti dalle nostre agenzie sul territorio”.

A partire dal prossimo mese di settembre, poi, l’ufficio di Carlig lavorerà di concerto con i responsabili commerciali delle banche per condividere la selezione dei mediatori che entreranno nel network creditizio di Frimm. “Quello che dobbiamo attivare è un vero e proprio controllo della qualità dei nostri operatori”, continua il nuovo responsabile del settore Mutui&Prestiti. “Per ogni decisione da prendere dobbiamo sempre tenere presente il Decreto Legislativo 141 sulla mediazione creditizia. Non solo, dobbiamo ormai considerare quest’ultima come l’espressione delle banche al di fuori delle loro filiali, perseguendo quindi criteri di professionalità e qualità, a tutto vantaggio della clientela finale”.

Scarica la nota stampa in .pdf

Eurotrading S.p.A., azienda di Frimm Holding, approva il bilancio chiuso a dicembre 2010:utili per € 1.134.155, valore della produzione pari a € 14.819.783 e dividendi ai soci per € 600.000

L’Assemblea dei Soci di Eurotrading S.p.A., riunitasi a Roma in data 28 giugno 2011, ha esaminato e approvato all’unanimità il bilancio al 31 dicembre 2010.

L’azienda, che gestisce il settore Trading e Cantieri di Frimm Holding S.p.A. e che lo scorso anno ha introdotto un nuovo modello di vendita per la commercializzazione di cantieri e immobili basato sulle potenzialità del Multiple Listing Service, ha registrato un valore totale della produzione pari a € 14.819.783 generando un utile di € 1.134.155 e un dividendo pari a € 0,12 ad azione per un totale di € 600.000 con l’opzione di poterne distribuire altri € 200.000 a dicembre 2011. È la quarta volta nella storia della società che viene distribuito un dividendo.

In particolare, si tratta di un risultato economico positivo che sottolinea come l’intuizione dell’azienda guidata dal presidente del C.d.A. Salvatore Chiappetta e del presidente di Frimm Holding Roberto Barbato di sostituire il tradizionale Ufficio Vendite da cantiere con l’innovativo Ufficio Coordinamento Agenzie per gli immobili acquisiti dal settore Trading sia stata corretta. “Questa novità e soprattutto l’alto grado di professionalità e specializzazione raggiunto dalla nostra struttura in 3 anni di lavoro, sono le due principali spiegazioni del nostro successo”, spiega Chiappetta. “Ora siamo alla ricerca di altri immobili da acquisire in blocco per garantire ai soci una continuità di risultati”.

 “Nel tempo,il nostro gruppo ha dato al settore Trading e Cantieri un’attenzione sempre crescente”, dichiara Barbato. “E dati gli ottimi e continui risultati continueremo proprio sulla strada intrapresa. Il Trading e i Cantieri saranno sempre più al centro delle nostre strategie e, proprio come con l’Ufficio Coordinamento Agenzie, faremo di tutto per coinvolgere il nostro network nelle operazioni immobiliari e portare, dunque, vantaggi ai nostri operatori”.

Scarica il comunicato stampa in pdf.

Il settore turistico balneare traina il mercato immobiliare abruzzese

Il Lazio è la regione più affezionata con un aumento di presenze del 3% in 3 anni

E intanto la costa abruzzese viene scelta sempre più spesso come luogo di acquisto della prima casa

L’indagine presentata da Frimm, su dati MLS REplat, si concentra su 3 dei maggiori centri della provincia di Teramo, i più attrattivi dal punto di vista turistico e non solo: Tortoreto, Silvi Marina e Alba Adriatica

Prezzi in calo soltanto a Silvi, dove Frimm ha ottenuto l’incarico di vendita del primo dei tre lotti del progetto residenziale “Le Dune” che Opera S.p.A. consegnerà a dicembre 2011

Il mercato immobiliare abruzzese comincia a dare segnali di ripresa dopo il terremoto del 6 aprile 2009 grazie al settore turistico balneare. È questo il dato principale fornito dall’analisi effettuata sulla base dei dati estrapolati dal Multiple Listing Service (MLS) REplat per conto di Frimm che ha ottenuto da Opera S.p.A. l’incarico di mediazione tramite Ufficio Coordinamento Agenzie (metodo di vendita proposto dall’azienda che sostituisce il classico Ufficio Vendite*) per il primo dei tre lotti che andranno a costituire “Le Dune”, progetto residenziale ultramoderno in costruzione a Silvi Marina (TE): il lotto numero uno, costituito da 115 unità abitative, verrà completato a dicembre 2011.

L’indagine si concentra su 3 dei maggiori centri della provincia di Teramo, i più attrattivi dal punto di vista turistico e non solo: Tortoreto Lido, Silvi Marina e Alba Adriatica.

I segnali di ripresa di cui sopra sono sottolineati dalla crescente tendenza di chi cerca casa a trasferirsi al mare non soltanto per vacanza ma anche in caso di acquisto di prima casa: in tutte e tre le cittadine, infatti, si registra un’alta richiesta di trilocali e quadrilocali, metrature che confermano come sempre più spesso non si tratti di acquisto di seconde case. “A Silvi Marina la richiesta di trilocali arriva addirittura al 47%”, dichiara Francesco Giardina, responsabile dell’Ufficio Coordinamento Agenzie di Frimm al cantiere “Le Dune”.

“A Tortoreto Lido e Alba Adriatica la musica non cambia, anche se i numeri sono leggermente più bassi (trilocali al 32% per la prima e al 34% per la seconda). Il fatto è che, per colpa della crisi economica prima e del terremoto poi, le persone sentono la necessità di risparmiare acquistando una prima casa in località tradizionalmente legate alla seconda casa e, quando possibile, effettuare acquisti in zone lontane dall’epicentro delle scosse”.

È interessante verificare come questa tendenza impatta i prezzi della zona. Nell’ultimo anno quelli dei trilocali, fatta eccezione per Alba Adriatica dove c’è meno richiesta, sono calati (-3,54% a Silvi Marina) o rimasti stabili (0,96% a Tortoreto Lido). Delle tre cittadine considerate, comunque, Silvi è quella che presenta prezzi in ribasso per tutte le tipologie (vedi tabella di seguito).

Detto questo, l’afflusso di turisti interessati alle seconde case in queste province del teramano è rimasto sostanzialmente stabile nell’ultimo triennio: 83-84% di italiani e il 16-17% di stranieri (fonte: Regione Abruzzo).

Ma chi sono gli italiani che vanno in vacanza nel teramano e potrebbero quindi essere interessati a un acquisto in terra abruzzese? La regione più affezionata al mare Adriatico d’Abruzzo è senza dubbio il Lazio che ha visto passare la sua percentuale di presenze dal 19% al 22% in 3 anni. Più altalenante, anche se comunque massiccia, la presenza di lombardi (19% nel 2007, 21% nel 2008 e 18% nel 2009) che nella maggiore distanza dall’Abruzzo hanno probabilmente maggiori possibilità di scegliere lidi in altre regioni. Stabili, nel corso del triennio, le presenze dall’Emilia Romagna (7%), dal Piemonte (6%) e dalla Campania (tra il 7 e l’8%), in calo quelle dal Veneto (passato dall’8 al 6% nel corso del triennio) e dalla Puglia (7%, 5% e 6% nel corso del triennio), in crescita quelle dall’interno abruzzese (passate dall’8 al 13%). [La rilevazione del movimento dei clienti, effettuata dalla Regione Abruzzo, riguarda tutti gli esercizi ricettivi (alberghi e complementari). Nel flusso del 2009 non è compreso quello prodotto dagli ospitati nelle strutture ricettive a seguito dell’evento sismico del 6 aprile 2009]

Scarica il comunicato stampa in pdf completo di grafici e tabelle