Iva, inevitabile l’aumento da martedì

tasseA meno di sorprese dell’ultima ora, martedì 1 ottobre l’aliquota Iva del 21% salirà a quota 22%. I venti di crisi hanno risucchiato il decreto legge preparato dal ministero dell’Economia per posticipare di altri tre mesi (a fine anno) il balzello fiscale sui consumi già più volte rinviato. Il testo non è stato infatti esaminato nel tumultuoso Consiglio dei ministri di venerdì sera per la decisione del presidente del Consiglio, Enrico Letta, di bloccare qualsiasi provvedimento economico e di procedere prioritariamente con un chiarimento politico in Parlamento per verificare la tenuta della “strana maggioranza”.

Un chiarimento che dovrebbe avvenire martedì 1° ottobre azzerando così i residui margini per un via libera al decreto sul filo di lana (lunedì), chiesto ancora ieri…

Tratto da Il Sole24 Ore

clicca qui per leggere l’articolo

Imu abolita, anzi no

Enrico LettaTratto da Immobiliare.it

Il discorso con cui il neo premier Enrico Letta ha presentato il suo esecutivo al Parlamento è stato caratterizzato dall’argomento IMU. Secondo le parole del Primo Ministro, già dalla prossima scadenza fissata per Giugno, la tassa sugli immobli di proprietà subirà uno stop. Nelle prime ore successive alle dichiarazioni di Letta, le agenzie aveano battuto notizie secondo cui l’imposta sarebbe stata abolita, ma i portavoce ufficiali del Governo si sono subito preoccupati di chiarire l’equivoco; la scadenza di Giugno viene solo bloccata e non annullata, in attesa delle decisioni dell’ esecutivo riguardanti la rimodulazione dell’imposta.

Clicca qui per leggere l’articolo