Fusione perfezionata: nasce un unico grande Gruppo Frimm

Frimm_RESCompletata la procedura di incorporazione in Frimm Holding delle società Eurotrading SpA, Frimm Group SpA e Replat SpA

In data 23 luglio 2014 si è completato il procedimento di fusione cominciato nel dicembre 2013 che incorpora le società Eurotrading SpA, Frimm Group SpA e Replat SpA nella società Frimm Holding Srl, che poi, a breve, verrà trasformata in Frimm SpA. L’integrazione delle società Eurotrading, Frimm Group e Replat all’interno di un unico grande contenitore consente una semplificazione della catena partecipativa nonché un ulteriore consolidamento della mission aziendale, totalmente incentrata sul cliente: Frimm, ora unica grande società, diviene così uno dei più completi service provider del real estate italiano.

La fusione consente inoltre di razionalizzare costi e attività, e soprattutto una migliore leggibilità da parte delle banche e degli investitori che anche recentemente hanno mostrato interessi nei confronti del Gruppo. La nuova società costituita, di cui resta presidente Roberto Barbato, comincia a sua volta un percorso che la porterà a trasformarsi in Società per Azioni entro la fine del 2014. Frimm Holding Srl detiene un asset patrimoniale di circa 40 milioni di euro.

Attivo dal 2000, quello sotto l’egida del marchio Frimm è uno dei principali network del settore immobiliare italiano, con oltre 3000 operatori connessi alle oltre 1000 agenzie che quotidianamente collaborano grazie a MLS REplat, la piattaforma online (Multiple Listing Service) per la condivisione di portafogli immobiliari core business dell’azienda. Dal 2012 l’azienda si è sempre più specializzata nell’erogare servizi specifici per le agenzie immobiliari, distaccandosi dal concetto vincolante di franchising, affinando e migliorando il proprio prodotto di punta, il Multiple Listing Service REplat, fino a renderlo completamente trasversale utilizzabile dunque da qualsiasi agenzia a prescindere dalla sua affiliazione.

Scarica qui il comunicato in formato pdf

Aggiornata la modulistica operativa per gli agenti immobiliari Frimm

Frimm comunica a tutti gli Affiliati che è disponibile la nuova modulistica operativa contenente disposizioni ulteriormente tutelanti dei diritti dei consumatori finali. Gli Aderenti possono trovare i documenti nell’area riservata del sito frimm.com. Frimm invita ad utilizzare la modulistica rinnovata da subito.

Per reperire la nuova modulistica basta andare alla tab Documenti della MyPage e poi in Modulistica Operativa.

MLS REplat, la sesta apertura estera è in Svezia

L’ideale “giro del mondo” della principale piattaforma di condivisione immobiliare in Italia, MLS REplat di Frimm, fa tappa nuovamente in Europa. Dopo le aperture estere in Russia, Francia, Florida e Inghilterra, è adesso infatti il turno della Svezia

A ricoprire il ruolo delicato di intermediario tra le migliaia di agenzie connesse a MLS REplat e il mercato scandinavo sarà la City & Country Homes Real Estate Agency di Peter Hassel, broker del settore con decennale esperienza nel trading verso l’Italia

«Perché MLS REplat? Perché gli svedesi chiedono solo il Belpaese», ammette il nuovo aderente a uno dei principali network della collaborazione tra agenti immobiliari presenti oggi in Italia

Malmoe - MLS REplat apre in SveziaIl 2014 di Frimm Holding, tra i primi network del real estate in Italia, e di MLS REplat, software per la condivisione di portafogli tra agenti immobiliari e prodotto di punta dell’offerta del brand blu, è sempre più nel segno dei mercati esteri. Dall’ottobre dello scorso anno, infatti, sono già cinque le aziende straniere (divise tra agenzie immobiliari o società di investimento in Russia, Francia, Inghilterra e Florida) che grazie al lavoro svolto da MLS REplat International, branca della Holding che si occupa appunto della diffusione del Multiple Listing Service al di fuori dei confini nazionali, hanno scelto di entrare a far parte del network di condivisione immobiliare utilizzato ogni giorno da migliaia di agenzie in Italia. Nelle scorse settimane è stato perfezionato il sesto accordo della serie, che stavolta ha visto protagonisti il responsabile di MLS REplat International, Marco Surleti, e Peter Hassel, broker immobiliare svedese che gestisce a Hjärup – a due passi da Malmö – la City & Country Homes Real Estate Agency.

Sarà dunque la Svezia il sesto asset straniero della Holding presieduta da Roberto Barbato: come per le altre sedi estere, la scelta è caduta su società – e professionisti come Hassel, dottore in economia ed esperto del settore turistico – che hanno acquisito e dimostrato negli anni grande know how nel trattare immobili italiani con i propri clienti. «Gli svedesi in questo particolare momento storico – spiega Hassel – sono a caccia della seconda casa, se è possibile proprio in Italia, il Paese più richiesto. Siamo un popolo che ama distinguersi, e curiosamente, ora che da qualche anno gli stranieri dirigono i loro investimenti immobiliari su Londra, o fuori dall’Europa, noi svedesi vogliamo acquistare in aree meno “fancy”. MLS REplat mi consentirà di entrare in contatto rapidamente con il maggior numero di proprietari immobiliari in Italia».

Scarica qui il comunicato in formato pdf

MLS REplat e Habitat Investments: come investire a Londra con profitto

Casa a Londra con MLS REplatLa Habitat Investments Ltd. sceglie il multiple listing service di Frimm per far da tramite tra gli investitori italiani e i proprietari inglesi: 1.500 agenzie italiane saranno così connesse a uno dei mercati con il più alto tasso di crescita dei prezzi e del numero delle compravendite del mondo

Grazie alla “no tax area” per rendite inferiori alle 10mila sterline poi, il real estate londinese è dall’inizio della crisi un rifugio sicuro anche per i piccoli investitori. E gli italiani l’hanno capito bene: dalla fine del 2011 le richieste “nostrane” sono salite del 120%

MLS REplat, il Multiple Listing Service creato da Frimm è sempre più internazionale: dopo Russia, Francia e Stati Uniti (Florida), il sistema online che fa collaborare migliaia di agenti immobiliari in Italia arriva anche nella terra di Sua Maestà la Regina. A Londra, di preciso, per andare a inserirsi in uno dei mercati immobiliari che più sta dando segnali di crescita dal 2007 – all’alba della crisi globale – a oggi.

Merito di questa iniziativa è di una società di brokering, la Habitat Investments Ltd., fondata e guidata da due fratelli, Francesco e Marco Fasanella, italiani di nascita ma britannici d’adozione. Francesco in particolare, è avvocato esperto di “Land Law” – diritto di proprietà – e docente della stessa materia al Birkbeck College di Londra.

“Il know how che la Habitat Investments ha acquisito negli anni sul posto, unito alla regole di tutela garantite da MLS REplat e la sua velocità di diffusione delle notizie attraverso la rete di operatori che ogni giorno vi lavorano – afferma Francesco Fasanella – sono gli aspetti che più di altri ci hanno fatto propendere per questo accordo. MLS REplat dovrebbe in questo senso facilitarci la vita”.

Il contesto londinese è molto peculiare, non solo perché l’ambito giuridico che regola le compravendite immobiliari è completamente diverso da quello italiano (non esiste la figura del notaio, non esiste la nostra proprietà piena ma tre categorie di possesso immobiliare e cioè Freehold, Share of the Freehold e Leasehold) ma anche perché conviene investire grazie alla forte crescita dei prezzi – +42% – che si è registrata negli ultimi 6 anni nelle cosiddette “prime locations”, le zone di alto profilo.

“Il mercato londinese in determinate zone è davvero molto mobile, schizofrenico quasi”, spiega Fasanella, “ma a differenza di quello italiano è instancabile, non conosce sosta, e per gli investitoti esteri – arabi e russi su tutti – rappresenta una fonte di investimento sicura. Anzi si potrebbe quasi dire che la crisi globale abbia spinto ad acquistare qui”.

“L’acquisto di immobili londinesi da mettere a reddito è diventata anche per i nostri clienti italiani una consuetudine. Capita che si possa rivendere un immobile a prezzo superiore del 30% anche dopo pochi mesi dall’acquisto; ancora, altrettanto velocemente un prezzo schizza alle stelle perché l’immobile è finito in asta. In questo contesto la figura del broker immobiliare è un faro nel buio”.

Ma quanto è diverso, nei numeri, lo scenario inglese dal nostro? “Non ci sono molte spese all’acquisto innanzitutto”, spiega Fasanella, “mentre c’è invece una tassa di registro (“Stamp Duty“) che è variabile: gli immobili di valore fino a 250mila sterline pagano l’1%, quelli fino a 500mila pagano il 3% e così via fino a un massimo del 7%. Le pratiche legali hanno un costo di circa 2mila sterline, quindi per un investimento da 250mila sterline i costi aggiuntivi comprensivi di intermediazione (3% in media) e tasse si aggirano sulle 12mila sterline. Quanto al reddito, una casa a Londra rende in media dal 3,5% al 5% annuo: il vero vantaggio sta però nella “no tax area” per le rendite inferiori a 10mila sterline”.

Vale a dire che fino a quella cifra è tutto utile, e questo gli investitori italiani l’hanno capito bene: secondo Savills le richieste tricolori sono aumentate dalla fine del 2011 addirittura del 120%; gli italiani rappresentano l’80% della domanda a Kensington e il 70% a Knightsbridge.

Habitat Investments Ltd. Londra

 

 

 

Contatti:
Francesco Fasanella (Managing Director)
f.fasanella@habitatinvestments.co.uk
Tel: +44 (0) 20 753 36 539+44 (0) 20 753 36 539
Crown House, 72 Hammersmith Rd,
London, W14 8TH – United Kingdom
Habitatinvestments.co.uk

Scarica il comunicato in formato pdf

L’ex manager Frimm Mario Crea tra i 14 finalisti di “The Apprentice”, lo show con Flavio Briatore su Sky

Mario Crea, ex manager Frimm, partecipa a The ApprenticeMario Crea, 34enne cosentino già business developer per Frimm Holding sarà tra i 14 candidati che prenderanno parte al popolare show televisivo “The Apprentice”, programma che andrà in onda su Sky Uno ogni venerdì a partire dal prossimo 17 gennaio. Nel corso del programma Mario dovrà vedersela, oltre che con gli altri 13 “apprendisti”, soprattutto con il boss dello show: il manager Flavio Briatore, vero mattatore del programma di Sky che riprende il successo della sua versione americana, quella con Donald Trump. In bocca al lupo Mario!

La scheda di Mario Crea sul sito di The Apprentice

Nexus, partner di Frimm, si classifica prima tra le reti mutui in Italia

Accordo Frimm/MLS REplat - NexusLa società creditizia premiata il 3 dicembre a Milano ai Leadership Forum Awards

Lo scorso 3 dicembre Nexus Family Financial Services, società di mediazione creditizia che già da maggio 2013 ha un accordo di partnership con Frimm Holding, è stata premiata come prima rete mutui in tutta Italia durante la cerimonia dei Leadership Forum Awards tenutasi presso il salone delle feste all’Hotel Principe di Savoia di Milano.

Nexus è una delle prime società italiane di mediazione creditizia specializzata in mutui per la casa e nei prodotti di credito per la famiglia. Il fulcro della sinergia tra Nexus e Frimm Holding è l’attività di pre-qualifica da attuare nella fase iniziale del processo di acquisizione del cliente. In questo modo l’agente immobiliare può concentrare le proprie risorse e il proprio focus sui clienti che avranno le caratteristiche necessarie perché si finalizzi la compravendita, ottimizzando in questo modo la propria attività. Oggi l’agente immobiliare e il consulente creditizio costituiscono un fondamentale supporto per guidare il cliente e nell’essere una reale garanzia della scelta del miglior prodotto immobiliare e del più corretto strumento finanziario, per finalizzare un acquisto consapevole, sereno e sostenibile nel tempo.

Il premio Leadership Forum, lanciato nel 2011, premia ogni anno oltre 40 rappresentanti del settore della consulenza creditizia. Il Leadership si pone l’obiettivo di seguire l’evoluzione del mercato della consulenza creditizia in cui la maggior parte degli operatori hanno scelto la diversificazione del business. I Leadership Forum Awards sono basati su un sistema di votazioni online i cui risultati sono verificati e valutati da una giuria qualificata.

Clicca qui e scopri tutti i vantaggi dell’accordo per agenzie immobiliari tra Frimm/MLS REplat e Nexus

Clicca qui per scaricare l’articolo che presenta l’accordo per agenzie immobiliari tra Frimm/MLS REplat e Nexus

Frimm apre la prima agenzia in Russia

Mosca CremlinoIl network italiano della collaborazione sbarca a Mosca con l’apertura della prima, storica, agenzia extraeuropea

Il titolare del punto vendita, Giorgio Agostino, convinto dalla flessibilità di MLS REplat, sistema di condivisione online di Frimm: “Il mio asset, un ponte perfetto tra l’Italia e gli investitori russi”

Frimm Holding S.p.A. ha dato ufficialmente il via allo sviluppo in Russia. Lo scorso 1 ottobre è stato firmato il contratto per l’apertura del primo punto vendita con sede a Mosca dell’azienda presieduta da Roberto Barbato. Il responsabile dell’agenzia, Giorgio Agostino, calabrese classe ’79 trapiantato in Russia, è pronto per la nuova avventura. “Il brand Frimm mi ha convinto per la flessibilità che garantisce agli operatori – ha detto Agostino – per la grande innovazione del Multiple Listing Service che propone con successo ormai da oltre 10 anni e per l’affidabilità che mi ha dimostrato il General Manager dell’azienda per l’estero  Marco Surleti”.

Oggi la Russia rappresenta una vera e propria ventata di aria fresca per il mattone italiano e la prima agenzia moscovita potrebbe costituire un vero e proprio asso nella manica per il network della collaborazione, tra i primi in Italia per numero di aderenti. “Saremo il perfetto ponte tra l’Italia e gli investitori russi“, ha confermato Agostino. “Tra i cantieri offerti dall’azienda e l’offerta contenuta nel MLS lavoreremo tanto e bene su più fronti”.

“L’accesso al mercato estero è l’evoluzione naturale di un procedimento, quello del passaggio da puro franchising a società di servizi per agenzie immobiliari, che ha snellito e di molto il core business di Frimm Holding”, afferma Vincenzo Vivo, vicepresidente di Frimm.

MLS REplat è quanto di più accessibile il mercato dei software per la collaborazione tra agenti del settore abbia oggi da offrire, anche per il fatto che è tradotto automaticamente in 9 lingue, russo compreso. Crediamo che così come in Italia, la nostra piattaforma farà bene anche in Russia”, chiosa Vivo.

Questa nuova risorsa andrà a inserirsi in un contesto, quello dei potenziali compratori russi, che nel 2012 ha acquistato il 13% degli immobili italiani venduti a stranieri (sono terzi dopo tedeschi e inglesi), e che soprattutto è abituato a concludere compravendite immobiliari senza la presenza garante di un notaio, figura professionale che in Russia esiste solo dal ’95 e che non è obbligatoriamente richiesta.

Quanto alla tipologia di compratore, la nuova agenzia tratterà clienti di medio/alto profilo, fino ad arrivare a budget anche superiori al milione di euro a salire. “In fondo i russi scelgono l’Italia perché per come è recepito il Bel Paese nella loro cultura, l’acquisto di un bene italiano definisce quasi uno status”, spiega Agostino.

Clicca per scaricare il comunicato in formato pdf

Frimm inaugura a Roma “Residence Carla”, fiore all’occhiello della sua offerta immobiliare

Re_CarlaSabato scorso, 21 settembre, oltre cento persone, tra operatori del settore e privati, hanno visitato il nuovo complesso residenziale di Frimm a Roma, Residence Carla, nel giorno dei festeggiamenti per la fine dei lavori. A partire dalle ore 11 e fino al primo pomeriggio, in compagnia del presidente di Frimm Roberto Barbato e dei vertici dell’azienda, gli ospiti hanno potuto osservare da vicino gli immobili che compongono il Residence della zona Axa – Casal Palocco della Capitale, fiore all’occhiello dell’offerta che la Holding propone ai suoi Aderenti.

Già da un anno ormai infatti, gli appartamenti di Residence Carla non hanno affatto faticato a trovare riscontri molto più che positivi sul mercato, tanto presso gli Agenti Immobiliari quanto presso il pubblico. Questo grazie certamente alla qualità del progetto e alla professionalità con la quale è stato realizzato, ma anche e soprattutto grazie alla convenienza nei prezzi e grazie, ancora, alle opzioni d’acquisto che Frimm, proprietaria del complesso, è in grado di proporre su questi immobili: una su tutte, Affitto con Riscatto, che blocca il prezzo di vendita dell’appartamento per l’intera durata dell’opzione (4 anni) consentendo l’imputazione in conto prezzo dei canoni di locazione versati.

Il ValuCasa di Frimm supera il milione di valutazioni

In poco meno di 2 anni dal suo rilascio e a una media di quasi 50.000 valutazioni al mese, il software di Frimm – l’unico in Italia per la rilevazione dei prezzi degli immobili al mq per via e numero civico – si è guadagnato lo status di vero e proprio “termometro” del mercato immobiliare

Un risultato ottenuto grazie al lavoro degli agenti legati al network della collaborazione: sono loro infatti ad aver “valutato” il milione di immobili

logo-valucasa-DEFValuCasa 2.0, l’unico strumento di rilevazione dei prezzi al metro quadro di edifici residenziali e commerciali che offre esclusivamente le valutazioni in real-time degli agenti immobiliari per ogni via e numero civico d’Italia, ha raggiunto (e superato) in appena 22 mesi dal suo rilascio lo storico risultato di un milione di valutazioni inserite.

Un traguardo superato grazie all’impegno degli operatori del network immobiliare legato al brand Frimm (azienda che ha prima ideato e poi diffuso il software ValuCasa) e a MLS REplat (il sistema online che fa incontrare domanda e offerta grazie al suo vasto archivio di immobili sempre in aggiornamento) che in veste di “osservatori ufficiali” – così l’azienda presieduta da Roberto Barbato ha chiamato i suoi valutatori di punta, premiati a seconda dell’apporto con delle vetrofanie ad hoc da esporre in vetrina – hanno prima valutato e poi inserito all’interno di ValuCasa.com le stime su centinaia di migliaia di immobili.

Quotazioni che naturalmente hanno subito frequenti e raccomandati aggiornamenti, come sottolineato dallo stesso presidente Barbato: «In un mercato dai tratti così cangianti è essenziale che gli agenti immobiliari compiano un ancor più accurato scanning degli immobili, perché il giusto prezzo è una delle principali variabili su cui quale si innesta la ripresa del settore».

«Toccare quota un milione di valutazioni – prosegue Barbato – era il primo grande obiettivo del ValuCasa, un obiettivo dettato dalla consapevolezza che a quella simbolica cifra il nostro strumento avrebbe raggiunto status di vero e proprio “termometro” del mercato. Oggi il ValuCasa può dirsi strumento accurato e indispensabile per l’agenzia immobiliare, per il cliente ma anche per i periti degli istituti bancari, che sin dal rilascio hanno restituito grande feedback».

Frimm Cup 2013, il trofeo della decima edizione va all’equipaggio della “Max”

Tre giorni di mare, vela e divertimento per oltre 80 agenti immobiliari e operatori del mercato del real estate italiano

Sette imbarcazioni a vela e circa 70 partecipanti per tre giorni al sapore di salsedine e team building. La “Frimm Cup 2013”, storica decima edizione della regata aperta agli agenti immobiliari e agli operatori del real estate sponsorizzata quest’anno da Nexus Family Financial Services, Fiaip e Cercacasa.it, OC Costruzioni e REbasilico, svoltasi nelle acque dell’isola di Ischia dal 19 al 21 luglio, ha offerto come di consueto spettacolo e tanto divertimento.

fotoFCUP05L’equipaggio vincitore della X Frimm Cup (nella foto) è stato quello composto da Giuliano Tito (responsabile Master Lombardia), Roberto Avarello (responsabile Master Sicilia), Stefano Macii (responsabile Master Liguria), Mirko Frigerio (Agente REplat Milano), Giovanni Pasquini (Agente REplat Milano) e Mauro Morlino (Agente REplat Torino), alla guida dell’imbarcazione “Max”. Al secondo posto l’equipaggio del presidente Roberto Barbato con la barca Dragonfly, mentre al terzo posto la Tetide, la barca dei servizi Frimm e REplat.

“Emozionante come sempre, anche quest’anno la Frimm Cup è stata un momento eccezionale per fare gruppo ammirando le meraviglie dello scenario dell’isola di Ischia”, ha detto il presidente di Frimm, Roberto Barbato. La cena di gala per gli oltre 80 presenti, durante la quale ha avuto luogo la consueta cerimonia di consegna dei premi, si è svolta sulle terrazze dello Strand Hotel Delfini di Ischia, consueta prestigiosa sede dell’Ischia Film Festival affacciata direttamente sul mare Tirreno.

La gallery dell’evento sulla pagina Facebook di Frimm Group SpA

Frimm e Nexus protagonisti del 5° Leadership Forum – Summer Edition

LDSF13Il prossimo 27 giugno a Roma torna il prestigioso evento nella sua versione “creditizia”: Barbato e Giannicola tra i relatori

Torna il LEADERSHIP FORUM, stavolta nella sua edizione “summer”, ovvero quella destinata ai temi che coinvolgono il mercato creditizio e le relazioni che quest’ultimo intrattiene con i vari player, quali banche, operatori immobiliari, e reti terze.
Un evento irrinunciabile, di cui quest’anno Frimm e Nexus sono Gold Sponsor.
Roberto Barbato, presidente di Frimm Holding, e Angela Giannicola, amministratore unico di Nexus Family Financial Services, saranno tra i relatori dell’appuntamento, che si terrà all’Hotel Cavalieri Waldorf Astoria di Roma (via Alberto Cadlolo 101) il prossimo 27 giugno 2013.

Da anni il Leadership Forum – che si svolge nella sua “Annual Edition” invernale a Milano – è tra le sedi principali del dibattito sul mercato immobiliare e creditizio: quest’anno lo sarà a maggior ragione per tutti gli operatori del network Frimm e MLS REplat; con Frimm e Nexus sponsor di rilievo della manifestazione infatti, il Forum assume i toni del “Company Event” (dal titolo “Banche, Mediazione Creditizia, Mediazione Immobiliare: valore al Cliente“) per il Gruppo, e sarà centrale per l’operatività della partnership da poco attiva proprio tra la Holding immobiliare e la società creditizia, così come per definire in maniera chiara e inequivocabile lo scenario (in termini pratici ma anche legali) che viene a crearsi quando sul mercato si incontrano banche, reti terze e reti immobiliari.

L’invito a partecipare (l’ingresso all’evento è GRATUITO) è esteso a tutte le agenzie Frimm e MLS REplat come anche ai colleghi che ancora non fanno parte del netwrok della collaborazione.

Contatti:
www.leadershipforum.it

Clicca qui per la registrazione:
Leadership Forum Summer Edition 2013 – Registrazione

Provvigioni aumentate sugli immobili della Holding

Mercato immobiliareSugli immobili in locazione e quelli interessati da Affitto con Riscatto

Sugli immobili in locazione l’azienda offre alle agenzie del pacchetto Brand (già Professional) il 20% del canone annuo e alle agenzie del pacchetto MLS (già Advanced) il 10%.
Sugli immobili che si avvalgono invece dell’opzione d’acquisto “Affitto con Riscatto” l’azienda offre alle agenzie del pacchetto Brand (già Professional) il 30% del canone annuo, mentre alle agenzie del pacchetto MLS (già Advanced) il 15%. Questo è l’unico storno che verrà dato anche se, in un secondo momento, l’acquirente deciderà di esercitare l’opzione di acquisto.

“Operatori immobiliari, siamo al punto di svolta”: questa mattina a Palazzo Cusani a Milano è cominciata una nuova epoca per il mercato del mattone, quella della ripresa grazie alla collaborazione.

Da Carlo Giordano (CEO di Immobiliare.it) a Roberto Barbato (presidente Frimm Holding), i principali protagonisti del mercato, ospiti del convegno “Agenzie Immobiliari³. Rilanciare il mercato con la collaborazione” sono concordi: l’immobiliare italiano si salva collaborando.

Ospiti del convegno organizzato dall’Area Lombardia di Frimm Holding con il supporto di Rizzetti Immobiliare (agenzia bergamasca perfettamente inserita nella logica del MLS di Frimm, REplat) anche Angela Giannicola, amministratore di Nexus Family Financial Services, Mauro Danielli, vicepresidente Fimaa Milano, Monza e Brianza, Marco Favero, business development senior account di ING Direct, e Mirko Frigerio, esperto formatore MLS.

“Siamo a un punto di svolta assoluto per la professione”: è con questa dichiarazione di Carlo Giordano, CEO di Immobiliare.it, che si è concluso questa mattina a Milano l’atteso convegno “Agenzie Immobiliari³. Rilanciare il mercato con la collaborazione”, che ha visto ben 170 operatori del mattone affollare una delle prestigiose sale del seicentesco Palazzo Cusani, sede milanese della Nato. Proprio un commilitone del capitano Giuseppe La Rosa, il soldato in missione Nato in Afghanistan ucciso sabato nell’attento di Farah, ha aperto il convegno, chiedendo ai presenti di osservare un minuto di silenzio.

Dopodiché sono seguite tre ore di intenso dibattito, in cui il filo rosso è sempre stato la parola “cambiamento”: della professione di agente immobiliare certo, ma anche e soprattutto di tutto il comparto. Un concetto molto caro al presidente Roberto Barbato, numero uno di Frimm Holding che da 13 anni sostiene – anche con MLS REplat, la piattaforma per condivisione immobili creata proprio dalla sua azienda – la compravendita in collaborazione. “È il momento del salto di qualità per gli agenti immobiliari. Dobbiamo diventare – ha affermato proprio Barbato nel suo intervento – una vera e propria categoria professionale e affrontare il nostro mestiere con piglio nuovo e moderno. Non possiamo più permetterci di lavorare ‘a zone’. Il concetto di ‘agente di quartiere’ è ormai superato. Continuare a operare senza delle strategie definite e soprattutto senza considerare i nostri colleghi come i nostri migliori clienti sarebbe ormai anacronistico. È solo insieme che potremo rilanciare il mercato”.

Opinione condivisa dai colleghi relatori: il cliente, si è detto, va studiato e interpretato come se fosse parte di una scienza, parte della ‘scienza’ della vendita in collaborazione. Una verità applicabile ai vari settore rappresentati oggi sul banco dei relatori. “Inserire correttamente un annuncio, approfondire al meglio la conoscenza del prodotto per darne corretta comunicazione è fondamentale anche per Immobiliare.it, che è per costituzione anch’esso un intermediatore della compravendita immobiliare”, dice Carlo Giordano, che afferma anche: “Utilizzare internet, che oggi è il media più utilizzato tra le ore 9 e le 18 tutti i giorni, sul proprio laptop è oggi, per assurdo, una pratica già superata. Quale che sia il prodotto da presentare al cliente oggi va già concepito per smartphone o per tablet. YouTube è il secondo motore di ricerca dopo Google, ciò significa che il supporto video al prodotto – qualsiasi prodotto – è essenziale. Chi non lo capisce parte inevitabilmente con un gap da colmare”.

“Stupire anticipando le esigenze del cliente è la chiave della vendita”, suggerisce invece Mirko Frigerio, operatore e formatore MLS REplat. “E il modo migliore per essere al passo col cliente è aumentare le proprie possibilità di soddisfare le sue esigenze. Questo si può fare solo collaborando con altri agenti immobiliari. Dunque comunichiamo tra di noi, smettiamo di pensare che siamo più carismatici o più capaci degli altri. Del resto, con lo stesso cliente posso chiudere forse 2 affari nella mia vita professionale; mentre con un collega il numero è virtualmente infinito”.

Tutti sostengono insomma “la collaborazione”, che se per Frimm vuol dire MLS REplat, per Nexus (partner creditizio di Frimm) e per il suo amministratore Angela Giannicola vuol dire portare ad ottenere il mutuo “un cliente prequalificato, che non faccia perdere tempo alla istituto di credito o a Nexus, e che permetta al business di essere fluido”.

Scarica qui il comunicato in formato pdf

 

FRIMM HOLDING & NEXUS Family Financial Services: ACCORDO DI PARTNERSHIP

L’intesa consentirà a Nexus di offrire i propri servizi di mediazione creditizia a tutti i clienti delle Agenzie del Network Frimm in Italia

 I clienti delle Agenzie legate al network nato dalla collaborazione via MLS (Multiple Listing Service) avranno la possibilità di fruire del supporto consulenziale di Nexus nell’accesso al credito erogato dai principali istituti bancari in applicazione della normativa dettata dal decreto legislativo 141/10

FRIMM Holding S.p.A., azienda che gestisce il terzo network immobiliare italiano, leader nella fornitura di servizi per agenzie immobiliari e da sempre in prima linea per la collaborazione nella compravendita via MLS e NEXUS Family Financial Services, società di mediazione creditizia tra le più importanti e affidabili del settore, sono da oggi partner: mutui, prestiti personali e cessioni del quinto dello stipendio, sono i prodotti finanziari di cui potranno usufruire i clienti delle agenzie del network Frimm che sceglieranno, in totale autonomia, di affidarsi alla competenza di Nexus.

OBIETTIVO DELLA PARTNERSHIP
L’accordo tra Frimm Holding e Nexus è finalizzato a fornire ai clienti del network supporto e consulenza nella scelta del finanziamento più competitivo ed adeguato alle proprie esigenze; un servizio di cui le agenzie immobiliari sono rimaste orfane con l’entrata in vigore del decreto legislativo 141/10.

Oggi, nel pieno rispetto del suddetto decreto, che vieta alle società di mediazione creditizia di riconoscere commissioni per la segnalazione di operazioni provenienti da agenti immobiliari, Frimm e Nexus compiono un passo verso il cliente assistendolo attraverso una consulenza etica e qualificata.

Consapevole dell’importanza dell’accordo, il presidente di Frimm Holding, Roberto Barbato sottolinea “Nexus è una delle prime realtà del settore della mediazione creditizia in Italia. Una vera e propria eccellenza. Questa partnership riveste una fondamentale rilevanza strategica per il network Frimm e permetterà ai propri clienti di fruire di un servizio puntuale e qualificato, condizione imprescindibile per una compravendita di piena soddisfazione per tutte le parti”.

La dott.ssa Angela Giannicola esprime la propria soddisfazione aggiungendo: “Sono molto contenta di questa partnership, in primis per la stima che nutro per l’uomo e l’imprenditore Roberto Barbato e, quindi, per l’opportunità condivisa dalle nostre aziende di intraprendere un percorso comune, affiancando a Nexus un prestigioso gruppo che, più di altri operatori del settore, interpreta il mercato in modo innovativo e strategico, scelta questa, che accomuna le nostre rispettive culture aziendali”.

Scarica qui il comunicato stampa in versione pdf

MLS: molto più che una prospettiva per il futuro

Il blog Immobili all’estero intervista l’arch. Giuliano Tito – General Manager Lombardia di Frimm Holding

Cos’è una piattaforma MLS?
“Il Multiple Listing Service (MLS) è un metodo operativo attivo fra gli operatori immobiliari che prevede la condivisione e la pubblicizzazione delle liste degli immobili al fine di consentire un’ampia collaborazione fra le parti a favore sia delle agenzie sia dei clienti. Tramite gli MLS gli operatori possono soddisfare al meglio le richieste della clientela, potendo favorire sia la domanda che l’offerta. Infatti chi vende avrà la possibilità di avere una platea più ampia mentre chi compra avrà una maggiore scelta di immobili”. Questa è la definizione che Wikipedia dà dell’MLS. Io aggiungerei che l’MLS è il futuro della professione di agente immobiliare: più andremo avanti, più gli operatori diventeranno dei professionisti veri e propri, più si farà uso della condivisione via MLS. Anzi, saranno i clienti a cercare le agenzie connesse ai sistemi MLS. E, infine, l’MLS diventerà uno standard, lo standard per la compravendita immobiliare in Italia. Con MLS REplat lavoriamo ogni giorno per far comprendere le infinite possibilità della collaborazione tutelata tra operatori: gli agenti immobiliari stanno capendo che è possibile guadagnare di più e con meno lavoro condividendo i propri affari con quanti più colleghi possibile. In MLS REplat, infatti, questi ultimi non sono più concorrenti ma affidabili collaboratori”.

Perché in tempo di crisi la piattaforma MLS può aiutare gli agenti immobiliari?
Perché nell’ultimo anno e mezzo – come attestano i numeri del Centro Studi Frimm sulla compravendita MLS – nonostante il calo della domanda l’operatività degli agenti immobiliari connessi al network MLS REplat ha sempre fatto registrare valori positivi: ciò significa che l’operatore che si avvale del MLS – e quindi dei portafogli immobili di migliaia di colleghi – ha un asso nella manica che gli altri, coloro che si affidano al “vecchio” modus operandi, non hanno. Si calcola che, mediamente, per le esperienze di altri Paesi, con il MLS si triplica il giro d’affari di ogni agente immobiliare aderente, pur rinunciando a una parte delle proprie provvigioni in favore del partner”.

Può portare benefici anche al cliente finale?
Eccome: con un semplice click del mouse un MLS mette a disposizione dei propri utenti e dei loro clienti migliaia di immobili in tutta Italia. Immobili veri, garantiti dagli agenti immobiliari che ogni giorno utilizzano uno strumento creato appositamente per loro. L’MLS è prima di tutto uno strumento B2B, cioè per addetti ai lavori, ed è per questo che il database condiviso possiede un altissimo valore qualitativo. La vasta gamma di offerta e l’ampia rete collegata al MLS danno la possibilità di velocizzare i tempi dell’operazione e di fidelizzare la clientela: il consumatore ha più probabilità di trovare ciò che sta cercando e di concludere l’operazione sfruttando i contatti e gli immobili di tutti gli aderenti al sistema.
Inoltre, non deve più avere a che fare con una moltitudine di agenti immobiliari e un’infinita quantità di numeri di telefono. Con MLS REplat, infatti, si può avere un’unica agenzia di riferimento per tutti gli immobili contenuti nella piattaforma.
Infine, decidere di affidare la vendita del proprio immobile a una agenzia MLS REplat, significa incaricare più di 2.000 operatori in tutta Italia che collaboreranno per garantire il massimo guadagno nel minor tempo possibile. Il tutto pagando soltanto una sola commissione. Il cliente può incaricare l’agenzia immobiliare a lui più vicina, anche se si tratta di un immobile che possiede in un’altra città”.

Che analisi fa del mercato immobiliare attuale?
“Il mercato immobiliare sta tornando alla normalità. La crisi c’è, come c’è anche una legge non scritta che afferma che i mercati – anche quello immobiliare – si autoregolano. Una certezza che ci arriva dai numeri del passato. Se prendiamo in considerazione l’andamento del mercato italiano dal 1985 a al 2011 scopriamo che la media delle compravendite effettuate è di 600mila unità. Il dato oscilla tra le 869mila unità registrate nel 2006 e le 430mila totalizzate nel 1985. Ebbene, nel 2011 i dati riferiscono di circa 598mila compravendite effettuate: un dato perfettamente nella media degli ultimi tre decenni. E se si pensa che il -21% di compravendite registrato nel 2012 (fonte: Agenzia del Territorio) sia un dramma, si sbaglia. Tra il 1991 e il 1992, infatti, accadde la stesso: -19% in appena un anno. A seguito di quella improvvisa depressione, però, il mercato reagì crescendo di anno in anno con grande regolarità perché ogni momento di crisi è una risposta che un sistema attua per salvaguardare la propria sopravvivenza”.

Quali le previsioni e le prospettive per il futuro?
“Come ho detto in precedenza, la vera prospettiva per il mercato immobiliare è l’integrazione completa dell’MLS all’interno del sistema di compravendita. L’MLS è lo strumento che farà fare il vero salto di qualità all’intero comparto: ne trarranno giovamento sia gli agenti immobiliari sia gli acquirenti/venditori. Oltre a ciò, lo dicevamo, il mercato si riprenderà anche se non tornerà ai numeri – dopati – che ci hanno fatto sfiorare le 900.000 compravendite all’anno”.