Covid-19. Italia ancora divisa tra zone rosse e arancioni: le agenzie immobiliari restano aperte

La zona rossa non fa paura agli agenti immobiliari. L’attività di intermediazione non è infatti coinvolta nelle misure del nuovo dpcm.

Circa un anno fa avveniva il primo lockdown totale in Italia: oggi il nostro territorio è nuovamente diviso tra zone rosse e arancioni (FAQ). Sono stati emanati, infatti, nuovi provvedimenti – a seguito del decreto-legge 13 Marzo 2021, n.30 e il dpcm 2 Marzo 2021 – per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Agenzie immobiliari aperte, nel rispetto delle misure di sicurezza
Tuttavia, il codice ATECO 6831 Agenzia Immobiliare non rientra tra le attività sospese o limitate nella zona rossa. L’attività degli agenti immobiliari, nonostante il cambiamento in atto, può continuare in totale sicurezza. È obbligatorio  indossare i DPI (dispositivi individuali di protezione) e mantenere le distanze di sicurezza negli studi professionali e durante i sopralluoghi presso gli immobili (consentiti preferibilmente quando le abitazioni sono disabitate).

È possibile spostarsi da un comune diverso dal proprio per la visita agli immobili e/o per recarsi in agenzia?
Si, è consentito spostarsi da un comune diverso dal proprio per visitare un immobile e/o per recarsi in agenzia rispettando le norme igienico-sanitarie. Si deve essere comunque capaci di mostrare il modulo di autocertificazione (Scaricabile qui) alle forze dell’ordine,  inserendo “Altri motivi ammessi” e specificando per iscritto “Appuntamento per valutazione/acquisto/vendita/locazione di un immobile con servizio dell’Agenzia xxxxxxxx” debitamente firmato da parte del dichiarante.

Il Covid-19 ha permesso una forte accelerazione digitale
A causa del distanziamento sociale voluto dal Governo e la necessità di erogare servizi, le aziende hanno investito e continuano a investire sulla tecnologia. Per questo motivo, la visita agli immobili non è ostacolata: gli agenti immobiliari offrono ormai anche la possibilità di fissare un appuntamento virtuale sia per quanto riguarda una prima consulenza sia per la “visita” a un immobile.

Oltre 200.000 valutazioni immobiliari effettuate. Il primo anno del nuovo Valucasa è stato un successo

Il nuovo Valucasa compie un anno. E lo fa nel migliore dei modi: festeggiando le oltre 200.000 – 201.128 per l’esattezza – valutazioni effettuate, una media di 551 quotazioni al giorno richieste sia da utenti privati sia dagli agenti immobiliari appartenenti al circuito MLS del Gruppo FRIMM.

Il Valucasa nasce come software dedicato alle valutazioni immobiliari in base ai valori dell’OMI e all’esperienza accumulata dagli agenti immobiliari del nostro network per portare nuovi vantaggi agli Affiliati del Gruppo FRIMM. 

La principale sfida che FRIMM si era riproposta di affrontare un anno fa era quella di portare nuovi clienti agli Affiliati e fornire risposte agli utenti segnalando loro le 5 Agenzie FRIMM o REplat (a seconda del sito web di partenza) più esperte nel trattare l’immobile descritto nella richiesta di valutazione. 

Nel corso del 2020, poi, quando il mondo sembrava essersi fermato, FRIMM ha continuato a darsi da fare per migliorare e innovare i servizi offerti personalizzando il  Valucasa per ogni singolo Affiliato FRIMM e REplat e rendendolo così disponibile sul proprio Personal Site. In questo modo l’agente immobiliare offre automaticamente valutazioni gratuite, personalizzate con i propri contatti e con la propria brochure di presentazione (creata in automatico dal sistema per ogni agenzia FRIMM e REplat), a tutti gli utenti del proprio Personal Site e dei propri canali social. 

Oggi più che mai possiamo dire che il nostro impegno è stato ricambiato e che i numeri sono dalla nostra parte, in quanto cresce sempre di più nel cliente la consapevolezza e l’esigenza di essere seguito e di avere a che fare con professionisti in grado di soddisfare nel miglior modo possibile le sue necessità. Il nostro obiettivo resta quindi quello di collegare sempre di più chi cerca casa e chi desidera venderla con gli agenti immobiliari del Gruppo, generando così un rapporto di stima e fidelizzazione nel tempo. 

Vuoi conoscere il valore della tua casa? Chiedi a Valucasa.

REplat fa 100 (agenzie immobiliari affiliate alla propria rete in franchising) in soli 2 anni

REplat - 100 agenzie immobiliari affiliate alla seconda rete in franchising di FRIMM S.p.A.

La seconda rete in franchising di FRIMM S.p.A., lanciata nel 2018 come spin-off del proprio sistema MLS, ha aperto la centesima agenzia affiliata il 26 gennaio a Roma

REplat, la seconda rete in franchising di FRIMM S.p.A., ha raggiunto (e superato, nel momento in cui scriviamo; ndr) quota 100 agenzie immobiliari affiliate. Il centesimo punto vendita è stato aperto lo scorso 26 gennaio a Roma nel quartiere Ardeatino.

Tra gli agenti immobiliari il nome “REplat” è sempre stato sinonimo di “MLS. Per quasi vent’anni infatti, la piattaforma Multiple Listing Service di FRIMM, che dal 2000 permette la compravendita in collaborazione tutelata tra operatori, si è chiamata “REplat”: a settembre 2018, però, il grande successo di questo strumento riservato agli agenti – 2.700 account attivi in Italia per un totale di 67.000 immobili e 319.000 clienti transitati in MLS all’anno che si traducono in una media di 8.000 compravendite in collaborazione ogni 12 mesi – ha convinto FRIMM a trasformare il marchio REplat in una vera e propria rete in franchising.

“Sapevamo che il brand REplat è sempre stato ben voluto da tutti gli agenti immobiliari che ritengono lo sharing tutelato in MLS dei propri incarichi un’attività imprescindibile al giorno d’oggi”, spiega Vincenzo Vivo, vice presidente di FRIMM S.p.A. e Responsabile dell’intero comparto retail dell’azienda. “Quello che non ci aspettavamo è questo bel risultato in appena 2 anni dal lancio. Un risultato che ci fa capire che il nostro parco prodotti aveva bisogno di una diversificazione”.

Il rebranding di REplat come network in franchising ha infatti portato l’azienda guidata dal presidente Roberto Barbato a rivedere il posizionamento sia di FRIMM e sia del suo MLS:

  • FRIMM è rimasto il prodotto top incentrato su identità, metodo operativo e crescita dell’agenzia immobiliare e del suo staff;
  • il nuovo sistema MLS, “Agent RE ha assunto il ruolo di prodotto entry level, acquistabile anche con carta di credito direttamente online su www.agentre.it;
  • REplat si è invece affermato come il perfetto compromesso tra i due: un’affiliazione agile – nessuna fee d’ingresso, nessuna penale d’uscita con un semplice preavviso di 60 giorni – che permette all’agenzia di mantenere la propria identità e di potenziarla.

Scarica il comunicato stampa ufficiale.

Ecco Babacasa, il “Tripadivsor” dell’immobiliare in una app. Partnership strategica con FRIMM

Cerca casa, fissa un appuntamento – in presenza o virtuale – per visitarla con l’agente immobiliare incaricato della vendita o dell’affitto, lascia un commento e una recensione. Proprio come già accade per il turismo, e per i ristoranti in particolare, ecco a voi Babacasa, l’app in stile “Tripadvisor” per il mercato immobiliare.

Una app davvero unica nel suo genere che, sviluppata da un team di ingegneri informatici a Londra guidato dall’italiano Alessandro Mariotti, ha subito incontrato l’interesse di FRIMM che ha stretto con Babacasa una partnership strategica per portare vantaggi alle proprie agenzie immobiliari Affiliate.

Babacasa: app pay as you go per gli agenti immobiliari
Babacasa è la prima app pay as you go per gli agenti immobiliari che permette al cliente di prendere un appuntamento – in presenza o virtuale – sull’immobile di suo interesse. L’agente può decidere, di volta in volta, se accettare o meno l’appuntamento. Ogni appuntamento accettato costa €5: questa fee verrà in larga parte utilizzata per pubblicizzare l’app e portare costantemente nuovi potenziali acquirenti agli agenti immobiliari.

L’agente immobiliare può pubblicare gratuitamente in Babacasa un infinito numero di immobili mentre il cliente, dopo aver scaricato l’app gratuita, potrà anche lasciare commenti e recensioni su immobili e agenzie oltre a effettuare ricerche, salvare i preferiti e, come dicevamo, fissare appuntamenti.

I vantaggi per gli Affiliati FRIMM e REplat
FRIMM ha stretto un accordo strategico con Babacasa che permette agli Affiliati FRIMM e REplat di pubblicare sull’app i loro immobili presenti in MLS con un click.

Inoltre a partire da oggi, 19 gennaio, tutti gli Affiliati hanno in omaggio €100 di credito già caricati sulla app.

I FRIMM hanno un ulteriore vantaggio: l’app ufficiale “Frimm” per il cliente finale creata su tecnologia Babacasa. Tutti gli appuntamenti ottenuti tramite la app Frimm sono gratuiti per gli Affiliati FRIMM.

E gli Agent RE, Aderenti all’omonimo sistema MLS?
Anche gli Aderenti MLS possono pubblicare su Babacasa i loro immobili presenti in MLS con un click.

La dashboard di controllo di Babacasa nel sistema  MLS
La homepage del sistema MLS di FRIMM, REplat e Agent RE ospita l’accesso alla dashboard di controllo di Babacasa per gli agenti immobiliari (tutte le modifiche fatte dai FRIMM verranno prese anche dalla app Frimm). Il login si fa con le stesse credenziali dell’MLS.

La dashboard serve a pubblicare (ed eliminare) gli immobili sulla app e a gestire gli appuntamenti (su ogni immobile si può decidere quali orari e quali  giorni rendere disponibili per i clienti).

Di default sono pubblicati tutti gli immobili condivisi in MLS ma potranno essere inseriti anche i non condivisi: è sufficiente cliccare sulla sezione “Immobili” della dashboard per personalizzare la propria pubblicazione.

Il futuro di Babacasa
Al momento Babacasa è un’esclusiva del mondo FRIMM ma a breve verrà aperta a tutti gli agenti immobiliari. Inoltre sono previsti degli interessanti aggiornamenti alla app perché verranno aggiunte la chat integrata grazie alla quale il cliente potrà chattare direttamente con l’agente di riferimento per l’immobile di suo interesse e la possibilità di richiedere una valutazione gratuita per la propria casa.

Vai su www.babacasa.it per saperne di più.

Agent RE al primo “Congresso Internazionale MLS”: ecco il video con il responsabile Vivo

Vincenzo Vivo, Responsabile della rete retail per Frimm, REplat e Agent RE, si cimenta con lo spagnolo e invita tutti gli agenti immobiliari al primo “Congresso Internazionale MLS” che si terrà il prossimo 4 dicembre – completamente online e in diretta – a partire dalle ore 12.

Ecco il video ufficiale pubblicato sul canale dell’evento organizzato dai colleghi di MLS Spagna.

Noi del Gruppo FRIMM, l’azienda proprietaria del primo MLS Italiano con 54.000 nuovi immobili condivisi all’anno e oltre 2700 account attivi, siamo a dir poco entusiasti di essere chiamati a rappresentare l’Italia e tutti gli agenti immobiliari che collaborano in MLS a questa importante manifestazione internazionale!

Per partecipare all’evento, vi invitiamo a seguire questo link e a inserire il codice sconto “MLS Italia”.

Guarda il video su YouTube

Conafi SpA partecipa al crowdfunding di FRIMM con una sottoscrizione da 250.000 euro

Frimm Bond 7% - Pretito Obbligazionario di Frimm S.p.A.

A maggio 2020 l’azienda del presidente Roberto Barbato ha emesso un Corporate Bond da 6 milioni di euro suddiviso in 12 tranche da €500.000 con tasso fisso al 7% raccogliendo 1 milione di euro in appena 20 giorni complessivi, grazie anche al prezioso contributo della società quotata in borsa e guidata dal CEO Nunzio Chiolo

Nello scorso mese di maggio Frimm S.p.A., che proprio nel 2020 festeggia 20 anni di attività nel settore immobiliare, ha avviato con successo il suo secondo esperimento di crowdfunding. Le prime due tranche da €500.000 del nuovo prestito obbligazionario del valore complessivo di € 6.000.000 sono state infatti sottoscritte in tempo record: in appena 20 giorni complessivi (12 giorni per la prima tranche e appena 8 per la seconda) è stato raccolto il primo milione di euro di questa seconda emissione.

La seconda sottoscrizione si è conclusa molto velocemente anche grazie all’intervento di Conafi S.p.A., società attiva dal 1988, con sede a Torino, quotata al mercato MTA di Borsa Italiana dal 12 Aprile 2007 e guidata dal CEO Nunzio Chiolo, che ha creduto nel progetto di crowdfunding di Frimm: un corporate bond con interesse del 7% lordo annuo posticipato a 3 anni che ha l’intento di finanziare parte delle operazioni di sviluppo immobiliare che l’azienda guidata dal presidente Roberto Barbato porta avanti tramite la propria divisione Real Estate Investing e che mette sul mercato tramite il proprio MLS e le proprie reti in franchising (per un totale complessivo di circa 1.160 agenzie immobiliari).

“Sono orgoglioso di poter annoverare Conafi S.p.A. tra i sottoscrittori del secondo Frimm Bond”, ha detto Barbato. “Il fatto che un esperto come Nunzio Chiolo creda nel nostro progetto significa davvero molto per il nostro Gruppo che ha lavorato tanto per creare un esclusivo circolo virtuoso basato sul nostro know-how ventennale e sull’efficacia dell’estesa rete di vendita del sistema collaborativo MLS”.

“I risparmiatori italiani cercano sempre più forme alternative d’investimento”, sottolinea il CEO di Frimm, Giuseppe Manzo. “L’equity crowdfunding ha infatti raccolto 76,6 milioni di euro rispetto ai 49 del 2019 (Fonte: Osservatorio della School of Management del Politecnico di Milano), e le piattaforme dedicate a questo tipo raccolta sono salite in due anni da 2 a 10”. La prima emissione del Frimm Bond, nel 2019, ha evidenziato proprio questa situazione in quanto è risultato insufficiente rispetto all’ampia domanda. “Ed è per questo che abbiamo proposto la nuova emissione di Frimm Bond fissandola a 6 milioni ma ripartendola in 12 tranche con taglio minimo di €10.000, per dare la possibilità a tutti in nostri sostenitori di poter partecipare e condividere il buon esito delle nostre operazioni di sviluppo immobiliare”, conclude Manzo ricordando poi che l’azienda ha raccolto già parecchie richieste per l’emissione della terza tranche prevista a ottobre.

“Conosciamo il gruppo Frimm da almeno 15 anni e abbiamo potuto apprezzare l’alta professionalità e la grande competenza che fanno di loro uno dei maggiori player del settore immobiliare”, ha spiegato Nunzio Chiolo, CEO di Conafi S.p.A. “In passato abbiamo in sinergia immaginato di realizzare dei progetti che coniugassero il mondo del real estate con il mondo finanziario. Quando Roberto (Barbato; ndr) e Giuseppe (Manzo; ndr) mi hanno proposto di sottoscrivere il bond, ho accolto con enorme piacere ed entusiasmo l’opportunità di partecipare al loro programma d’ investimenti. Mi auguro che possa essere l’inizio di una proficua collaborazione che possa sfociare in qualcosa di innovativo e concreto“.

Scarica il comunicato stampa ufficiale

Frimm nomina il nuovo responsabile della rete retail: Vincenzo Vivo

Il già vicepresidente del Gruppo ha ora in mano i franchising FRIMM e REplat oltre al sistema MLS Agent RE per un totale di 1160 agenzie immobiliari

Nel corso della mattinata di lunedì 13 luglio, il presidente di Frimm S.p.A. Roberto Barbato ha comunicato con una nota interna che, con effetto immediato, ha incaricato Vincenzo Vivo, già vicepresidente del Gruppo, di gestire e coordinare tutte le attività relative alla rete retail dell’azienda composta dai franchising immobiliari FRIMM e REplat e dal sistema MLS Agent RE.

Vincenzo Vivo, manager con oltre 30 anni di esperienza sul mercato immobiliare passati per la maggior parte al fianco dello stesso Barbato, assume dunque il ruolo di Responsabile della Rete Retail diventando, di fatto, il principale referente della rete di vendita, di servizi e di consulenza dei franchising e del Multiple Listing Service del Gruppo.

La decisione del presidente Barbato arriva dopo lunghe e attente riflessioni in seguito alla crescita della produzione, superiore al 60%, registrata dall’azienda negli ultimi 2 anni. Questa crescita è incentrata certamente su una forte ripresa della rete in franchising che ha fatto registrare un salto in avanti del 15% in termini di punti vendita sia nel 2018 sia nel 2019 (e le proiezioni 2020, nonostante l’emergenza Covid-19, mantegono saldo il dato) ma anche e soprattutto sulla solidità di Frimm Real Estate Investing, divisione dedicata alle operazioni di sviluppo immobiliare nelle principali città d’Italia.

“La mia decisione è legata al forte impegno a cui, soprattutto in seguito all’emissione del secondo prestito obbligazionario Frimm Bond 7% da €6.000.000, la divisione Investing mi sottopone ormai quotidianamente togliendo così tempo e concentrazione alla gestione della rete”, ha spiegato Barbato nella sua nota. “I miei impegni da presidente e, sul campo, con Investing sono diventati davvero ingenti e continueranno a crescere ma con l’apporto concreto di Vincenzo Vivo so che l’intera azienda farà ancora meglio su tutti i fronti dal momento che, mai come ora, rete e operazioni di sviluppo sono strettamente collegate e sinergiche.

Vincenzo Vivo è uno dei soci fondatori di Frimm S.p.A. e un manager con oltre 30 anni di specializzazione nella gestione e nello sviluppo di reti immobiliari in franchising così come in quelle MLS (collaborazione tutelata nella compravendita immobiliare) e di vendita, anche all’estero (Spagna e Messico in particolare).

“Raccolgo con entusiasmo questa nuova sfida e sono pronto ad affiancare tutti i colleghi che ogni giorno lavorano per FRIMM, REplat e l’MLS Agent RE”, ha dichiarato Vivo. “Il primo obiettivo a breve termine è quello di chiudere il 2020 in linea con le proiezioni. Subito dopo mi concentrerò non soltanto sulla crescita della rete per il 2021 ma anche sulla sua digitalizzazione”.

Scarica il comunicato stampa ufficiale

Novità per gli Affiliati: libreria video per i webinar con calendario interattivo

FRIMM e REplat sono liete di presentare la nuova sezione dell’area riservata degli Affiliati dedicata alla formazione nazionale online: due pagine interattive che offrono il calendario completo, con tutte le informazioni su ogni singolo corso e con la possibilità di iscriversi, per il 2020 e la libreria video dei webinar grazie alla quale è possibile rivedere tutti i corsi del passato.

Questa nuova sezione si chiama, ovviamente, “Formazione” e nasce in seguito alla situazione di emergenza legata al Coronavirus: dopo aver aperto le proprie aule di formazione a tutti gli agenti immobiliari d’Italia, erogando oltre 20 webinar in diretta su Facebook, il Gruppo presieduto da Roberto Barbato ha deciso di continuare a erogare il programma formativo 2020 online tramite una piattaforma ad hoc e professionale dedicata ai webinar.

“Il programma formativo del 2020 si è addirittura ampliato”, racconta il vice presidente di Frimm S.p.A. Vincenzo Vivo. “Da maggio a dicembre offriamo oltre 40 webinar di altissimo livello tra corsi tecnici, legali, di vendita, di acquisizione, di gestione, motivazionali e tanti tanti altri. E i relatori, i coach, i trainer e le scuole di formazione su tutte top class: Sergio Borra e Training Broker One, Make Money Organization, Gian Luigi Sarzano, avv. Caterina Carretta di Lex Consult, Paolo Pennacchio, Pietro Margiotta e Alessandro Di Priamo”.

La sezione “Formazione” è disponibile ora per tutti gli Affiliati del Gruppo.

Ancora crowdfunding per Frimm: nuovo bond da 6 mln e prima tranche sottoscritta

Dopo il successo della prima emissione da €1.000.000 avvenuta nel 2019, l’azienda del presidente Roberto Barbato alza il tiro e lancia il nuovo bond suddiviso in 12 tranche da €500.000 con tasso fisso al 7%

Frimm S.p.A., che quest’anno festeggia i 20 anni di attività nel settore immobiliare italiano, ha appena avviato con successo il secondo esperimento di crowdfunding: la prima tranche del prestito obbligazionario del valore complessivo di € 6.000.000 è stata infatti sottoscritta in tempo record: in appena 12 giorni sono stati raccolti i primi  €500.000.

Nel corso del 2019 la società emise un primo bond del valore di € 1.000.000, diviso in 100 obbligazioni da € 10.000 con interesse del 7% lordo annuo posticipato con durata di 3 anni.

In seguito all’ottima risposta del mercato nel 2019 – la prima sottoscrizione si concluse con 8 giorni di anticipo mentre la seconda in appena 7 giorni dall’avvio – l’azienda guidata dal presidente Roberto Barbato ha deciso di alzare il tiro e riprovarci emettendo un bond da €6.000.000 suddiviso in 12 tranche da €500.000 confermando il tasso fisso al 7%.

Si tratta quindi del secondo prestito obbligazionario emesso da Frimm S.p.A. in 2 anni e arriva in seguito al lavoro prodotto negli ultimi anni dalle tre divisioni del gruppo: il franchising immobiliare Frimm, il sistema di condivisione immobiliare tutelata MLS Agent RE connected to REplat e il dipartimento Real Estate Investing dedicato alla realizzazione e alla gestione di operazioni di sviluppo immobiliare nelle principali città italiane.

“Molti non sanno che le case le sappiamo costruire, oltre che vendere grazie al supporto della nostra rete di agenti immobiliari collaborativi”, spiega il presidente Barbato. “E ora, con questo secondo e importante prestito obbligazionario, possiamo dire di saperle anche finanziare. È così che creiamo un circolo virtuoso per tutti coloro che lavorano con Frimm, siano essi agenti immobiliari, investitori, risparmiatori, venditori o acquirenti”. E conclude: “Ringrazio tutti quelli che hanno sottoscritto il nostro bond dandoci fiducia e tanta forza per dar vita a nuovi progetti immobiliari”.

Scarica il comunicato stampa ufficiale

Il post lockdown di FRIMM e dell’agente immobiliare: parla il presidente Roberto Barbato

Gerardo Paterna ha intervistato il presidente Roberto Barbato per la serie #losgabello del suo blog specializzato sul settore immobiliare.

Il confronto mette in luce tante cose interessanti per il mercato immobiliare e per il Gruppo FRIMM: il post lockdown, il futuro dell’agente immobiliare, l’MLS e la collaborazione, le attività del franchising FRIMM, le operazioni di sviluppo immobiliare della divisione Frimm Real Estate Investing e il Frimm Bond con cui sono finanziate.

Clicca qui per vedere l’intervista completa.

Lo smart working di Frimm: 20 webinar in 1 mese, nuovi strumenti B2C e tanti immobili da vendere in MLS

“Questa è la nostra ricetta che ha mantenuto in piedi, e anche ampliato, il nostro network di 1.130 agenzie immobiliari”, spiega il presidente di FRIMM S.p.A. Roberto Barbato. “L’azienda non si è mai fermata in questo periodo di emergenza creando attività formative e opportunità di contatto con i clienti per i circa 2.700 operatori che lavorano in collaborazione sulla nostra piattaforma MLS”

Tutti gli uffici e le divisioni di Frimm S.p.A. lavorano in smart working dal 9 marzo scorso e, da quel momento, l’azienda ha attuato un piano preciso per continuare a erogare servizi alla rete di oltre 1.130 agenzie immobiliari – di cui 323 affiliate alle rete in franchising di proprietà FRIMM e REplat – connesse alla propria piattaforma di collaborazione MLS.

Il piano ha previsto la continua erogazione, online e in remoto, di tutti o quasi i servizi previsti nell’offerta per agenti immobiliari che Frimm offre sul mercato. Nello specifico, l’azienda guidata dal presidente Roberto Barbato ha aperto le proprie aule di formazione a tutti gli operatori del settore, tenendo una media di 4 webinar a settimana in diretta sulla propria pagina ufficiale Facebook, con picchi di 1.500 partecipanti (la media è stata di 550/600 persone a meeting) e relatori d’eccezione come Gian Luigi Sarzano, Tiziano Benvenuti di MMO, il Dr Bellucci ma anche esponenti di aziende partner e formatori interni al Gruppo.

Non solo. I team IT e Prodotto hanno anticipato alcuni rilasci inizialmente programmati per i mesi a venire mettendo a disposizione degli agenti immobiliari due nuove applicazioni B2C – il “Valucasa” per le valutazioni immobiliari e il “Lascia Richiesta” per permettere al privato di interagire con l’MLS e ricevere proposte di immobili in acquisto personalizzate sui suoi desideri – che hanno il duplice obiettivo di fornire un servizio al cliente e di metterlo in contatto solo ed esclusivamente con quegli operatori esperti nel trattare la sua particolare esigenza.

E ancora, nella prima settimana di aprile la divisione Real Estate Investing, che si occupa delle operazioni di sviluppo immobiliare e di mini-trading nelle principali città d’Italia, ha concluso l’acquisto e le pratiche per la commercializzazione di un nuovo complesso residenziale composto da 24 unità – già condivise in MLS a beneficio di tutti gli Affiliati che possono inserirle nelle loro vetrine e venderle in collaborazione con la Casa Madre – in via Michele Amari a Roma.

“Sono felice di come il Gruppo abbia reagito alla situazione che l’emergenza Covid-19 ha delineato”, dice Barbato. “Ci siamo scoperti ancora più intraprendenti e imprenditori di quel che pensavamo, riuscendo non soltanto a mantenere intatta e motiva la rete di agenti che lavorano con noi ma anche a ingrandirla di qualche unità perché grazie alla bella e stimolante attività sui social network abbiamo creato contatti che si sono trasformati in un nuovi Affiliati e nuovi Aderenti al sistema MLS (circa una decina di nuovi contratti tra affiliazioni e abbonamenti MLS). Abbiamo affinato un know-how e un metodo di lavoro che non abbandoneremo ma, anzi, cavalcheremo nei mesi a seguire”.

Clicca qui per scaricare la nota stampa del 27 aprile 2020

Fase 2: il 4 maggio riaprono le agenzie immobiliari. Consigli per lavorare in sicurezza

Ci siamo. Il prossimo 4 maggio le agenzie immobiliari possono alzare la saracinesca e riprendere la propria attività. La conferma è contenuta nel decreto (DPCM 26 aprile 2020) che il Governo ha presentato proprio oggi, 27 aprile e che ha inserito il codice Ateco 68, quello che ha a che fare con le attività immobiliari. Al comma 9 dell’articolo 2, il nuovo decreto specifica addiruttura che “le imprese che riprendono la loro attività a partire dal 4 maggio 2020, possono svolgere tutte le attività propedeutiche alla riapertura a partire dalla data del 27 aprile 2020”. Un’ottima notizia per tutti gli agenti immobiliari arrivata a seguito dell’impegno della consulta interassociativa Fiaip-Fimaa-Anama che nei giorni scorsi aveva ben evidenziato come l’intermediazione immobiliare rientrasse tra le attività a “basso”  livello di rischio.

C’è un protocollo di sicurezza che gli agenti immobiliari devono seguire per procedere alla riapertura e mantenere un’attività sicura e protetta?
«L’apertura delle agenzie avverrà con senso di responsabilità, nel massimo rispetto delle misure precauzionali igienico-sanitarie e di sicurezza sia negli ambienti di lavoro che nello svolgimento delle attività a tutela della salute pubblica», si legge nella nota della consulta interassociativa.

Ma cosa significa nella pratica? Un protocollo di sicurezza specifico per le agenzie immobiliari non esiste al momento ma possiamo provare a delinarlo utilizzando il buon senso e rifacendoci alle linee guida contenute tanto nel nuovo decreto del 27 aprile quanto nelle varie guide circolate finora come quelle dell’OMS, del Ministero dell Salute e delle Associazioni di Categoria.

Le regole che consigliamo di seguire all’interno dell’agenzia immobiliare e nello svolgimento dell’attività
Nel riaprire la propria agenzia immobiliare e nello svolgimento dell’attività, consigliamo di seguire queste regole:

  1. Tutto lo staff dell’agenzia deve lavarsi spesso le mani e nei bagni ci dovrebbe essere un cartello apposito che invita a farlo
  2. L’agenzia deve mettere a disposizione idonei mezzi detergenti per le mani; il gel disinfettante a base di alcol deve essere a disposizione sia per gli Agenti sia per i clienti all’interno dell’agenzia e deve essere sistemato in entrata. In caso di incontro, infatti, il cliente deve igienizzarsi le mani all’ingresso, perché è necessario che la procedura avvenga prima di accedere agli ambienti interni dell’Agenzia
  3. Tutto lo staff dell’agenzia deve usare la mascherina (ricordiamo che le mascherine migliori sono di tipo Ffp3 senza valvola ma vanno bene anche quelle chirurgiche)
  4. Le persone all’interno dell’agenzia devono mantenere la distanza di almeno un metro tra di loro (possibilimente con adozione di strumenti di protezione individuale come mascherine, appunto, ma anche divisori e parafiati in plexiglass)
  5. Non devono crearsi assembramenti, quindi si consiglia di incontrare i clienti solo su appuntamento facendo accedere persone in agenzia in maniera proporzionale all’ampiezza dei locali
  6. Il titolare dell’agenzia incentiva le operazioni di sanificazione nel luogo di lavoro
  7. Qualsiasi eventuale appuntamento in loco ovvero presso l’indirizzo dell’immobile da visitare va effettuato con materiale ad hoc: mascherina, occhiali protettivi, guanti e proteggi-scarpe
  8. Il titolare dell’agenzia incentiva lo smart working e gli appuntamenti virtuali (telefono, videochiamata, chat).
  9. Digitalizzare il più possibile la documentazione immobiliare per le trattative di locazione e vendita
  10. Utilizzo di postazioni singola senza la condivisione di telefoni e PC.

Con l’ottima notizia della riapertura delle agenzie immobiliari c’è però anche qualche dubbio che rimane. Dal 4 maggio, infatti, le persone potranno effettivamente spostarsi solo per esigenze urgenti, di tipo lavorativo, o per visite ai parenti, o per attività motoria. Un appuntamento di vendita diventa improbabile perché si dovrebbe entrare in casa di altri col proprio cliente, casistica che non sembra figurare tra quelle elencate (potrebbero esserci nuove indicazioni in merito nei prossimi giorni).

Al contrario, la visita di acquisizione potrebbe invece essere considerata come un’esigenza lavorativa, così come non dovrebbe essere problematica la visita a una casa vuota che si vuole affittare o vendere.

Ricordiamo che tutti gli agenti immobiliari FRIMM, REplat e Agent RE trovano offerte dedicate sui materiali di prevenzione brandizzati per la propria agenzia e il proprio staff nella loro area riservata.

Clicca qui per scaricare il protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali

_____________________________________

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Nessuno si salva da solo: consigli operativi del presidente di FRIMM per la “fase 2”

Caro Collega,

ci siamo quasi. Stiamo per ripartire, per riaprire le nostre agenzie immobiliari e per incontrare, con tutte le precauzioni del caso, i nostri clienti. Stiamo, per dirla in altre parole, per riaprire il mercato immobiliare, una dellle fondamenta più solide del nostro amato Paese.

Per questo, con l’amore e la stima che ho per il nostro lavoro e l’intera categoria, desidero dirti e sottolinearti con forza che per ripartire in maniera veloce è importante utilizzare l’MLS al 100%. Senza se e senza ma.

Cosa significa utilizzare l’MLS al 100%? Ritengo ci siano 4 punti fondamentali da seguire:

  1. Condividere tutti gli incarichi e le richieste in nostro possesso
  2. Non chiedere storno ai colleghi
  3. Avere tutti incarichi con una commissione del 3%; se così non fosse, occorre rinegoziarla con il proprietario, magari spiegandogli la strategia di collaborazione MLS per affrontare questo delicato momento e vendere al miglior prezzo e più in fretta
  4. Continuare ad acquisire nuovi incarichi con la medesima strategia.

La tua agenzia immobiliare è come un aereo fermo sulla pista che al momento di decollare ha bisogno di tutta l’energia e la potenza che solo la rete della collaborazione di cui fai parte può dare.

Applica questa semplice ma efficace strategia da subito, non tentennare! È così che facciamo decollare nuovamente, più forti di prima, tutte le nostre agenzie immobiliari.

Non voglio spaventarti ma neanche che questa mia passi soltanto come un consiglio del momento: il mondo è definitivamente cambiato e anche noi dobbiamo cambiare, se vogliamo sopravvivere. Con una consapevolezza però: cambiare non funziona se non lo facciamo con passione ed entusiasmo.

…Nessuno si salva da solo!

Con stima,

Roberto Barbato
presidente FRIMM S.p.A.

Webinar: “La privacy per gli agenti immobiliari”. Risposte a dubbi su GDPR e adeguamenti

In questa situazione di emergenza FRIMM e REplat stanno dedicando il format “Formazione in Diretta” a tutti gli agenti immobiliari: un ciclo di eventi live su Facebook rivolti alla crescita e all’aggiornamento professionale del comparto.

In questo webinar sono stati approfonditi tutti i temi legati al rispetto della privacy nell’attività quotidiana di un’agenzia immobiliare grazie all’esperto Dario Marchese, Privacy Officer e Consulente della privacy certificato TUV Italia al n°438 (Schema sviluppato in accordo alla ISO/IEC 17024:2012).

Guarda il webinar su YouTube.

Webinar: “Essere social in tempo di crisi”. L’agente immobiliare su Facebook e Instagram

In questa situazione di emergenza FRIMM e REplat stanno dedicando il format “Formazione in Diretta” a tutti gli agenti immobiliari: un ciclo di eventi live su Facebook rivolti alla crescita e all’aggiornamento professionale del comparto.

Il webinar “Essere social in tempo di crisi” è stato dedicato a tutti gli agenti immobiliari per fare una panoramica sull’utilizzo dei social network e su come sfruttarne al meglio le caratteristiche per potenziare l’immagine social della propria agenzia immobiliare. In particolar modo è stato approfondito l’utilizzo del mezzo “social” in periodi di difficoltà come quello che stiamo vivendo, come approfittare al massimo di questo periodo per costruire una reputazione social e lavorare sul marketing di relazione con il proprio “pubblico”. Relatori di questo webinar sono stati Giulio Azzolini, Responsabile Marketing per il Gruppo Frimm e Ludovico Casaburi, Responsabile del Prodotto per Frimm Academy e formatore di Social Media Marketing per Frimm.

Guarda il webinar su YouTube.