Certificazione energetica: Stop alle autodichiarazioni in classe “G”

Certificazione EnergeticaTratto da Ufficio Stampa Ministero dello Sviluppo Economico

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 290 del 13.12.2012 è stato pubblicato il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico relativo alla “Modifica del decreto 26.06.2009, recante: Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici”.
L’autocertificazione in classe G non è più consentita per attestare il rendimento energetico di immobili in vendita. Ad abolirla è un nuovo decreto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, con il quale il Ministero dello Sviluppo Economico ha modificato le Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici (decreto 26 giugno 2009).  In caso di vendita di un edificio o di un alloggio, i proprietari hanno ora un’unica possibilità: rivolgersi ad un professionista, che sia qualificato o accreditato, a seconda di quanto previsto dalla legislazione regionale.
Il decreto è strettamente collegato alla procedura di infrazione aperta dalla Commissione Europea nei confronti dell’Italia per incompleta e non conforme attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia e, in particolare, sulla possibilità, introdotta nel D.M. 26.06.2009, per i proprietari di determinati immobili, di optare per una autocertificazione sulla classe energetica più bassa (autocertificazione di classe G) in violazione dell’articolo 7, paragrafi 1 e 2 della Direttiva 2002/91/CE.

Classificazione energetica, solo la Lombardia sanziona chi non rispetta l’obbligo

certificazione energeticaClasse A, classe B, classe C: che prestazione energetica hanno gli immobili italiani? Non è ancora possibile farsene un’idea chiara, perché nel primo mese del 2012, nonostante l’entrata in vigore dell’obbligo di certificazione, solo il 12,7% degli immobili in vendita o in locazione ha comunicato la propria condizione energetica. La regione più attiva in questo senso è la Lombardia, l’unica ad aver attivato sanzioni ? Multe fino a 5mila euro – per chi disattende l’obbligo…

Tratto da Borsa Italiana

Clicca qui per leggere l’articolo.

Casa: certificato energetico solo per 12% annunci di vendita

certificazione energeticaA un mese dall’entrata in vigore della normativa che rende obbligatorio, dal primo gennaio, il possesso dell’attestato di certificazione energetica per chi vuole vendere una casa, solo il 12,7% degli immobili in vendita ha un certificato valido, e cioè riporta sia la classe energetica sia l’indice di prestazione energetica. Lo afferma…

Tratto da Agenzia Ansa

Clicca qui per continuare a leggere l’articolo.