Webinar: “L’agente immobiliare durante e dopo l’emergenza”. Parla il presidente Barbato

In questa situazione di emergenza FRIMM e REplat stanno dedicando il format “Formazione in Diretta” a tutti gli agenti immobiliari: un ciclo di eventi live su Facebook rivolti alla crescita e all’aggiornamento professionale del comparto.

Intervistato da Paolo Leccese, esperto agente immobiliare e conduttore radio e tv, il presidente di FRIMM S.p.A. Roberto Barbato è intervenuto in una diretta speciale dal titolo “L’Agente Immobiliare durante e dopo l’emergenza” che si è tenuta alle ore 15 di martedì 31 marzo sulla pagina ufficiale di Frimm Agenti Immobiliari su Facebook.

Guarda il webinar su YouTube.

Webinar: “Il ciclo produttivo dell’agenzia immobiliare in tempi di crisi”

In questa situazione di emergenza FRIMM e REplat stanno dedicando il format “Formazione in Diretta” a tutti gli agenti immobiliari: un ciclo di eventi live su Facebook rivolti alla crescita e all’aggiornamento professionale del comparto.

In questo webinar intitolato “Il ciclo produttivo dell’agenzia immobiliare” e tenuto dal coach e trainer immobiliare Pietro Margiotta ha spiegato quanto sia importante, in questo periodo particolare, rimanere attivi e continuare ad avere contatti coi clienti e col mercato. E ora è il momento di approfondire quale sia e come si sta trasformando il ciclo produttivo della nostra agenzia immobiliare.

Guarda il webinar su YouTube.

Webinar: “Escapologia Coronavirus: programmare le attività dell’agenzia immobiliare”

In questa situazione di emergenza FRIMM e REplat stanno dedicando il format “Formazione in Diretta” a tutti gli agenti immobiliari: un ciclo di eventi live su Facebook rivolti alla crescita e all’aggiornamento professionale del comparto.

In questo webinar, intitolato “Escapologia Coronavirus”, la coach di Make Money Organization Antonella Sorrentino spiega come programmare le attività della tua agenzia immobiliare in questo particolare momento legato all’Emergenza Coronavirus.

Guarda il webinar su YouTube.

Webinar: “Smart Working MLS”, operatività e consigli per contrastare l’emergenza

In questa situazione di emergenza FRIMM e REplat stanno dedicando il format “Formazione in Diretta” a tutti gli agenti immobiliari: un ciclo di eventi live su Facebook rivolti alla crescita e all’aggiornamento professionale del comparto.

In questo webinar, intitolato “Smart Working MLS” e tenuto dai manager MLS Raffaele Giamundo e Giulio Azzolini, si è parlato di come reagire alla situazione attuale, di cosa sta succedendo sul mercato, di come sfruttare bene l’MLS e di come condividere al meglio tutti gli immobili e le richieste che si hanno. Il video contiene spunti operativi e di marketing per continuare a essere produttivi e per essere pronti a ripartire più forti di prima non appena possibile.

Clicca qui per vedere il webinar!

Agenti immobiliari, l’emergenza Coronavirus si batte con MLS e ritorno alle origini

#iorestoacasa #iolavorodacasa #tuttoandrabene
Questi sono alcuni degli hashtag che in questo raro momento storico stanno dando il ritmo alle nostre giornate. Un momento in cui il susseguirsi di annunci e le conferenze stampa del Governo ha infine trasformato l’Italia in “zona rossa”, un regime d’isolamento utile, speriamo, a battere il prima possibile la pandemia di Covid-19, meglio conosciuto come Coronavirus.

Sono giorni inaspettati, strani, caratterizzati da incertezza e paura ma anche, fortunatamente, pieni di lavoro (per la maggior parte dei casi in remoto, da casa dunque, grazie alla tecnologia), di occasioni di riflessione e di tempo da dedicare ai propri cari.

Ed è proprio questo momento particolare che mi ha portato a scrivere questo post: il lavoro, in un modo o nell’altro, non manca mai ma è indubbio che ora come ora sia impossibile fare appuntamenti di acquisizione, vendita o ribasso. Su cosa dovrebbe concentrarsi un agente immobiliare in queste settimane di Coronavirus per rimanere interessante e competitivo sul mercato?

  1. Condividi immobili e richieste in MLS. Non morde e non fa male. L’MLS esiste per accelerare e industrializzare il business degli agenti immobiliari. Perché non utilizzarlo? L’invito, fatto anche dal presidente di Frimm Roberto Barbato, è quello di condividere immobili e richieste per permettere all’MLS di incrociare i dati e produrre matching interessanti che in questo momento possono trasformarsi in call di lavoro con i colleghi e, subito dopo la fine dell’emergenza, in appuntamenti di vendita. Nell’era del “mobile”, dell’online e dei social network, l’MLS è lo strumento che mette il potere dei dati e delle informazioni nelle mani degli operatori. Condividiamo e non fermiamo il mercato neanche per un giorno!
  2. Lavora sui tuoi contatti. In questi giorni, tutta Italia è costretta a stare a casa. Utilizziamo il telefono o le chat e le videochat come Whatsapp o Skype (con cui puoi condividere anche il tuo schermo, i tuoi documenti) per rimanere vicini ai proprietari che ci hanno dato fiducia nell’affidarci la vendita della loro casa e per contattare possibili venditori e acquirenti. Se sei un Affiliato Frimm o REplat, ricordati di utilizzare il Valucasa per creare un report legato al prezzo degli immobili dei tuoi clienti: contiene tutte le indicazioni per fargli capire i perché delle nostre decisioni (sulla valutazione, sul ribasso) insieme con tutti i motivi per cui dovrebbe affidarti l’incarico di vendita in esclusiva.
    Lavorando in questo modo possiamo aggiornare i database e i CRM (come il “portafoglio contatti” dell’MLS Agent Re connected to REplat), essere sempre presenti nella quotidianità della nostra clientela e, magari, ottenere nuovi incarichi di vendita.
    Non dimenticare di chiamare anche i tuoi colleghi, quelli con cui collabori e concludi compravendite! È così che rafforzi il tuo network e diventi più forte sul mercato.
  3. Sii presente sui social network. Ok, non tutti i social. Facebook, per il nostro mercato e per il nostro target, va più che bene. Volendo generalizzare (al contrario entrerei in un discorso complesso che ha principalmente a che fare con il posizionamento tuo e della tua agenzia sul mercato, con la tua identità, con la costruzione e identificazione del tuo pubblico di riferimento…), con un post raggiungiamo persone in linea con la nostra clientela ideale, soprattutto per età. In questo momento possiamo ricordare a tutti cosa ci distingue sul mercato, cosa ci rende unici, perché sceglierci nel momento in cui si vuole comprare o vendere casa. Detto in altre parole, utilizza i social per raccontare come e perché fai l’agente immobiliare e non solo per far vedere gli immobili che vendi.
  4. Formati e informati. Utilizza queste giornate più lente per leggere e approfondire le novità e i trend del mercato immobiliare e della tua professione. Scopri nuovi approcci all’attività e nuove idee per valutare se applicarle alla tua quotidianità operativa. E magari puoi pensare di iscriverti a un corso online o seguire quei tutorial su YouTube per migliorare la qualità dei servizi fotografici. Se poi stai già facendo tutto questo, potresti pensare di diventare tu stesso “divulgatore”, magari dando vita a un blog.
  5. Gestisci il tuo staff e i tuoi collaboratori. Rimani vicino a chi lavora con te. Ascolta tutti, fai riunioni virtuali e sopratutto non fargli perdere il ritmo. Questi devono essere giorni di attività e dinamicità, per restare in forma per tornare a correre più forte e meglio di prima. Buon lavoro a tutti gli agenti immobiliari.

Agenti immobiliari uniti contro il virus

In questi giorni dominati dalle pressanti notizie sul Coronavirus lo scenario che si sta dipingendo è contraddistinto da clienti sempre più indecisi sul da farsi, da appuntamenti di vendita disdetti e da meno telefonate verso gli agenti immobiliari. Nel tempo, noi di Frimm, abbiamo visto come il nostro sistema MLS venga in soccorso degli agenti immobiliari in questi periodi di crisi. 

Questo sistema per la collaborazione tutelata e la condivisione di informazioni tra operatori, oltre a permettere agli agenti di vendere e acquisire immobili anche lontani dalla propria agenzia, fornisce strumenti per fare business nella propria zona. In momenti complicati come quelli che stiamo vivendo, caratterizzati da una diminuzione di clienti, diventa meno probabile che un agente sia contemporaneamente in possesso dell’immobile da vendere e dell’acquirente, mentre è molto più verosimile che uno dei suoi colleghi possa aiutarlo a concludere la compravendita proprio grazie all’incrocio delle informazioni sull’MLS.

Ecco, oggi più che mai dobbiamo utilizzare il network virtuoso che abbiamo creato coi nostri colleghi per continuare ad acquisire e vendere anche in questi “tempi di crisi”. Continuiamo a fatturare grazie all’aiuto e alla cooperazione di colleghi che hanno l’acquirente per il nostro incarico o l’immobile per la nostra richiesta: è così che evitiamo disdette per mancate vendite e otteniamo clienti più soddisfatti.

Il mio invito a ogni singolo agente immobiliare è quindi quello di condividere in MLS l’intero portafoglio di incarichi e di richieste.  

Chi saprà utilizzare la rete dei propri colleghi, diventerà più forte ed efficiente per superare le “ferite economiche” che il Coronavirus causerà.

Sono con voi sul mercato per affrontare e vincere questa ennesima sfida!

Vi saluto con un’ennesima raccomandazione, diventiamo un modello di comportamento seguendo le regole dettate dalle autorità per il contenimento del contagio.

Roberto Barbato
Presidente Frimm S.p.A.

Copyright immagine: vettoriale creato da macrovector

Intervista al presidente di FRIMM S.p.A. Roberto Barbato

Roberto Barbato, presidente FRIMM S.p.A.

Il presidente di Frimm S.p.A., Roberto Barbato, è stato ospite della trasmissione “Bricks and the City” condotta da Paolo Leccese, nel segmento “Face2Face”.

Nell’intervista vengono affrontati tanti temi legati al mercato immobiliare: MLS e collaborazione, l’operatività delle agenzie immobiliari, il futuro dell’agente immobiliare e tanto altro.

Clicca qui per guardare l’intervista integrale.

Quote di mercato: Frimm a +37% in un anno

Il report Reti a Aggregazioni Immobiliari 2019 conferma la crescita dei franchising del Gruppo, Frimm e REplat, che dal 4% del 2018 sono passati al 5,48% del 2019

Il Gruppo Frimm ha fatto registrare un tasso di crescita del 37% della propria quota di mercato nel franchising immobiliare. Lo si evince dal confronto tra gli ultimi due Report “Reti e Aggregazioni Immobiliari” realizzati dal blogger Gerardo Paterna: quello del 2019, pubblicato lo scorso 4 dicembre da Re3bit, mostra i network in franchising Frimm e REplat (quest’anno il sistema MLS del Gruppo ha cambiato nome in Agent RE connected to REplat) con una quota di mercato del 5,48%, mentre quello del 2018 li vedeva al 4%.

«Questo bel risultato arriva a qualche giorno di distanza dal raggiungimento del primato cittadino del brand Frimm su Salerno», spiega il presidente di Frimm S.p.A. Roberto Barbato. «Siamo tornati con forza sui nostri prodotti di franchising dopo aver investito nella crescita della nostra rete MLS, giunta ora a oltre 2.500 agenti immobiliari. E non è un caso perché, analisi del mercato a parte, nel 2020 festeggeremo i 20 anni di vita del brand Frimm».

Il prossimo anno, Frimm continuerà a lavorare su metodo operativo e tecnologia con l’obiettivo di perfezionare la sua intera offerta per addetti ai lavori. «Cominceremo da un upgrade al Valucasa per poi proseguire con la pubblicazione della nuova versione del Manuale Operativo che contiene tutte le nostre procedure e il nostro know-how», racconta ancora Barbato. «L’obiettivo è quello di creare automatismi che portino risultati e riscontri ai nostri Affiliati in termini di vendita, di acquisizione e di visibilità».

Tra proptech e MLS: a Salerno città è FRIMM a primeggiare

Frimm è il primo marchio di franchising immobiliare a Salerno città. La rete di agenzie immobiliari affiliate all’azienda del presidente Roberto Barbato, campano doc con quasi 40 anni di esperienza nel settore, ottiene questo piccolo ma importante primato con il settimo affiliato cittadino – Nicola Gentile dell’agenzia Studio Gentile di via Trento 193 – che si aggiunge al totale complessivo di 20 punti vendita nell’intera provincia.

«È un bel traguardo che ci dà tanta fiducia sull’efficacia del metodo operativo che proponiamo agli operatori del settore», dice Giovanni Elefante, il responsabile della gestione e dello sviluppo di Frimm in Campania. «Soprattutto in questo momento di mercato in cui si fa un gran parlare di tecnologia, proptech, condivisione di informazioni in sistemi MLS, blockchain e iniziative digital, Frimm fa breccia su agenti immobiliari e clienti grazie al binomio che da sempre l’ha contraddistinta, ovvero immobiliare e tecnologia».

Si tratta di un binomio che nel corso degli ultimi anni è diventato sempre più attuale e concreto, al punto da scuotere completamente il settore. In uno scenario del genere, in cui le novità tecnologiche collidono con la burocrazia, da una parte, e la conoscenza tecnica e pratica del comparto immobiliare, dall’altra, diventa di fondamentale importanza rivolgersi a un operatore del settore preparato e aggiornato per vendere e comprare casa in tranquillità e sicurezza.

In questo senso, gli agenti immobiliari FRIMM sono stati dei veri e propri pionieri ed è questo che tanto sta piacendo sulla piazza di Salerno. Sul mercato da quasi 20 anni (ad aprile del 2020 verrà festeggiato il ventennale del marchio), sono stati i primi ad approcciare e utilizzare il concetto di “sharing”: ancora oggi condividono migliaia di immobili all’interno del sistema MLS (“Multiple Listing Service”, sofisticata piattaforma di collaborazione tutelata riservata agli agenti immobiliari) di proprietà dell’azienda.

«Si tratta di un modo di lavorare incredibile che Frimm ha importato dagli Stati Uniti», racconta ancora Elefante che ha l’obiettivo di conquistare il primato anche su Napoli città. «In pratica, chi affida la vendita della propria casa a un agente FRIMM, la sta affidando contemporaneamente all’intera rete di agenti immobiliari connessi al sistema MLS: ben 2.500 operatori pronti a effettuare la vendita. Con il vantaggio di pagare un’unica commissione al proprio agente di fiducia».«Recentemente uno studio ha rivelato che i clienti preferiscono un agente immobiliare di parte per vendere o acquistare casa in modo da essere tutelati al 100% –aggiunge il presidente di Frimm S.p.A. Roberto Barbato – e questo è già possibile con l’MLS. L’acquirente è seguito da un solo agente immobiliare di riferimento, così come il venditore.   In MLS entrambi gli agenti immobiliari collaborano tra loro e con gli altri professionisti del network, sostenendo realmente gli interessi delle due parti e permettendo ai propri clienti di vendere e acquistare casa più velocemente e al miglior prezzo».

Novità MLS: ecco l’IRS, Indice Richiesta Storno

In MLS è arrivata la richiesta di storno etica. Si tratta di una nuova opzione nel campo “note condivisione” degli immobili e che permette agli agenti immobiliari di pianificare ancora meglio le loro strategie di condivisione e vendita.

Oltre agli esistenti “chiedo”, “offro” e “nessuno”, infatti, gli utenti MLS troveranno l’opzione “chiedo IRS”: IRS è l’acronimo di “indice richiesta storno” e può essere definita come una richiesta di storno etica. Etica perché tende a far pagare ai colleghi uno storno pari a quello che solitamente chiedono.

L’IRS rappresenta infatti la media percentuale di storno che un aderente avrà selezionato sui propri immobili condivisi da quando utilizza l’MLS: più basso sarà l’IRS, minori saranno le somme dovute ai colleghi che hanno selezionato l’opzione.

Questa nuova opzione sarà attiva per tutti gli utenti della piattaforma MLS ma per le sole Frimm Academy l’opzione “chiedo” verrà interamente sostituita da “chiedo IRS” per tutti gli immobili condivisi in MLS.

In assenza di immobili condivisi in MLS, l’IRS preso in considerazione sarà positivo ovvero corrisponderà all’opzione “nessuno” delle note condivisione (ogni aderente coinvolto nella collaborazione prenderà una provvigione dal proprio cliente). Allo stesso modo, quando l’IRS di un aderente già operante da tempo in MLS sarà positivo, corrisponderà sempre all’opzione “nessuno” delle note condivisione.

L’IRS di ogni aderente e la “media nazionale IRS” saranno sempre visibili in qualsiasi momento nel “dettaglio agenzia” di tutti gli aderenti e nell’App, all’interno della dashboard (nell’App l’IRS sarà visibile entro la fine dell’anno).

Come già ad oggi, le opzioni del campo “note condivisione”, compreso l’IRS, potranno essere modificate solo se determinano condizioni economiche più vantaggiose per il network, in caso contrario sarà inibita qualsiasi modifica.

App Agent RE: ecco le valutazioni degli immobili

Nuovo aggiornamento per la app Agent RE, il sistema MLS degli Affiliati FRIMM e degli agenti immobiliari REplat, che si arricchisce del Calcolatore per le valutazioni immobiliari basato su OMI ed estimo.

Questa nuova feature, già presente sui siti ufficiali di FRIMM e REplat in versione light e sul sistema MLS in versione pro per gli operatori del settore, è stata pensata proprio per la quotidianità dell’agente immobiliare che, in qualsiasi momento, potrà ottenere una valutazione della casa o dell’appartamento d’interesse.

Per metterla sul piano pratico, un agente può effettuare una valutazione in real-time direttamente dal tuo smartphone o tablet mentre è davanti al cliente durante l’appuntamento di acquisizione. Ma non solo, perché oltre al valore del suo immobile potrà comunicargli anche quanti sono i possibili acquirenti già anagrafati nel sistema MLS! Il tutto con un solo tap nell’applicazione.

E poi potrà condividere quella valutazione con qualsiasi contatto su Whatsapp, SMS, email e tanto altro.

L’aggiornamento dell’app Agent RE è già disponibile per Android e Apple (iOS) .

MLS: arriva la ricerca su mappa e con poligono per agenti immobiliari

La ricerca immobili che hai sempre voluto è finalmente arrivata nel tuo MLS. Da oggi gli agenti immobiliari Frimm, REplat e Agent RE possono ricercare gli immobili condivisi nel primo sistema di collaborazione italiano tramite mappa, disegno di un poligono e/o qualsiasi riferimento geografico, da un indirizzo a un punto di interesse.

L’ottimo impatto avuto dalla nuova ricerca immobili sui siti ufficiali www.frimm.com e www.replat.com ha trainato questa interessante novità per gli utenti professionali della piattaforma di collaborazione.

UNA RICERCA IMMOBILI IN PIÙ

La ricerca su mappa con poligono si aggiunge a quelle tradizionali già presenti sul sistema MLS: si tratta ovviamente di una nuova versione più agile, aggiornata e di più semplice utilizzo per chi deve effettuare ricerche per la propria clientela.

Si punta infatti tutto sulle cartine geografiche di Google: in questo modo l’utente ha subito davanti agli occhi non soltanto i risultati di ricerca (con tutti gli strumenti MLS e di condivisione a portata di mano) ma, al contempo, la loro posizione sulla mappa, così da poter vedere rappresentata graficamente l’effettiva posizione degli immobili disponibili nell’area di ricerca.

Se non si vuole visualizzare la mappa o se l’utente accede all’MLS da smartphone o tablet, si può anche decidere cosa visualizzare cliccando sulle opzioni “Vedi/Nascondi Mappa”: in questo modo la cartina sarà visibile o meno sullo schermo del device che si sta utilizzando.

RICERCA QUELLO CHE VUOI, COME VUOI

Per ottenere risultati dalla nuova ricerca MLS, si può scrivere ciò che si vuole: un indirizzo, una località, una città, un CAP, una zona, un quartiere, un monumento, una fermata di un servizio di trasporto pubblico, una scuola e chi più ne ha più ne metta.

Per esempio se si sta cercando casa vicino all’Università basterà scrivere il nome della stessa e lasciare che lo strumento di ricerca identifichi gli immobili presenti nella zona. Stessa cosa se si desidera una casa vicina a un monumento importante o in un determinato quartiere.

Per ulteriori informazioni o per segnalare eventuali bug vi preghiamo di inviare un ticket al Supporto Tecnico.

Cresce la collaborazione tra agenti immobiliari: ecco i dati del Rapporto REplat

La cultura della collaborazione tra agenti immobiliari in Italia fa aumentare del 11,41% le compravendite in condivisione rispetto al 2017.

A dirlo è il rapporto redatto dal Centro Studi REplat relativo ai numeri del sistema MLS (Multiple Listing Service) Agent RE per l’anno 2018.

Per contrastare il trend che vede intorno al 50% il rapporto tra le compravendite tra privati versus agenzie (circa 280.000 per parte nel 2018, fonte OMI), gli agenti immobiliari devono continuamente tutelare i dati relativi al loro lavoro. Ecco perché, nel 2018, sono stati 2.447 (nel momento in cui scriviamo sono 2.780) gli agenti che hanno deciso di condividere le informazioni relative ai propri immobili e richieste di acquisto all’interno del sistema MLS connesso a REplat, numero uno per diffusione in Italia: i professionisti che utilizzano il sistema MLS rappresentano infatti il 5,95% della quota mercato sul totale delle agenzie immobiliari presenti in Italia.

«Utilizzare come standard di lavoro l’MLS significa per i professionisti del settore conquistare quote di mercato e consolidare il proprio ruolo, che ancora oggi non è prominente come dovrebbe», spiega Roberto Barbato, presidente di Frimm S.p.A., azienda proprietaria del sistema MLS Agent RE connected to REplat.

«Questo perché far parte di un sistema MLS significa proteggere le informazioni sensibili del proprio core business, gli immobili, fare banca dati e offrire ai clienti il massimo che il mercato ha da dare in termini di scelta di prodotto, consulenza, tutela, tempi di vendita e prezzi», prosegue il presidente Barbato.

Gli agenti immobiliari connessi ad Agent RE hanno concluso nel corso dell’anno 2018 ben 17.215 compravendite, di cui 10.329 sono state svolte in collaborazione con gli altri professionisti del network. Da queste collaborazioni sono state ricavate provvigioni del valore di più di 93 milioni di euro, rispetto ai 117 milioni di euro relativi alle compravendite totali.

Il valore del portafoglio di tutti gli immobili condivisi in piattaforma ha raggiunto i 4,7 miliardi di euro; mentre le case condivise all’interno dell’MLS sono state cliccate più di 8 milioni di volte da clienti e agenti immobiliari interessati.

Analizzando invece i dati delle singole città, è eccezionale la situazione di Milano. Nella metropoli lombarda le collaborazioni sono infatti cresciute del 107% rispetto lo scorso anno, complici anche gli investimenti del Gruppo Frimm mirati sulla città.

In aumento deciso anche Napoli (+83%), la cui quota di mercato sul territorio è la più alta rispetto alle altre città italiane connesse all’MLS (19%).

Al contrario, vengono registrati risultati in leggera flessione per quanto riguarda le collaborazioni di Roma (-12,88%) e Palermo (-12,10%), a cui fa seguito la frenata di Torino (-31,64%): segno che il continuo trend positivo del real estate italiano (transazioni in aumento complessivo del 2,4 % rispetto al 2014, fonte OMI) sta infondendo coraggio negli operatori del settore. Roma rimane la città con più operatori immobiliari (845) che utilizzano l’MLS, anche escludendo i dati della provincia capitolina (229).

«Recentemente uno studio ha rivelato che i clienti preferiscono un agente immobiliare di parte per vendere o acquistare casa in modo da essere tutelati al 100% – conclude il presidente Barbato – e questo è già possibile con l’MLS. L’acquirente è seguito da un solo agente immobiliare di riferimento, così come il venditore.   In MLS entrambi gli agenti immobiliari collaborano tra loro e con gli altri professionisti del network, sostenendo realmente gli interessi delle due parti e permettendo ai propri clienti di vendere e acquistare casa più velocemente e al miglior prezzo».

Clicca qui per visitare la pagina del Centro Studi REplat

I clienti vogliono agenti immobiliari “di parte”. Come trovarli? Nei sistemi MLS

Nasce una nuova esigenza all’ interno del mercato immobiliare. Chi vuole vendere o acquistare casa, infatti, desidera al proprio fianco un “consulente di parte”: un professionista che tuteli gli interessi esclusivi del compratore o del venditore e non di entrambi contemporaneamente.

A dirlo è una ricerca condotta da Sigest, importante realtà immobiliare milanese, che ha analizzato la percezione che i clienti hanno nei confronti degli agenti immobiliari.

Il campione dell’indagine, riportata anche da Il Sole 24 Ore, è costituito da 535 persone che avevano acquistato o venduto casa a Milano per un valore superiore a 300mila euro o che stavano per concludere la compravendita.

L’ 81% delle persone intervistate ha dichiarato di volersi affidare ad un’agenzia immobiliare, anche se con delle sensazioni contrastanti: il 47% si autodefinisce infatti “sostenitore” del ruolo degli operatori immobiliari, mentre il 34% si dice “titubante”.

Le perplessità sono dovute al fatto che la maggior parte degli acquirenti intervistati non considera adeguato il compenso economico chiesto dalle agenzie rispetto al servizio offerto. Inoltre, sempre la stessa parte di campione, ritiene che l’agente immobiliare non faccia del tutto gli interessi del cliente e che le operazioni non siano chiare e trasparenti.

E allora perché potenziali acquirenti o venditori decidono di rivolgersi ad un’agenzia immobiliare? Le motivazioni sono le seguenti: per evitare errori gravi o rischi (acquirenti 68%; venditori 75%), per districarsi nella burocrazia (acquirenti 65%; venditori 77%) e per risparmiare tempo (acquirenti 67%; venditori 70%).

Dalla ricerca emerge la diffidenza delle persone nei confronti delle agenzie immobiliari e la volontà di essere affiancati da una figura professionale che eroghi un servizio di qualità con una trasparenza di operazioni e costi. Infatti, otto persone intervistate su dieci (88% acquirenti; 83% venditori), dichiarano di volere un agente immobiliare che tuteli gli interessi esclusivamente di chi vuole vendere casa o di chi desidera acquistarla: un vero e proprio consulente “di parte”.

Tutto questo è già possibile con l’ MLS, che risponde perfettamente a questa nuova esigenza di mercato. Con il sistema di collaborazione Agent RE connesso a REplat, infatti, l’acquirente è seguito da un solo agente immobiliare di riferimento, così come il venditore. In MLS entrambi gli agenti immobiliari collaborano tra loro e con gli altri professionisti del network, sostenendo realmente gli interessi delle due parti e permettendo ai propri clienti di vendere e acquistare casa più velocemente e al miglior prezzo.

L’importanza dello standard operativo: videointervista al Product Manager MLS REplat

Gerardo Paterna, blogger ed esperto del mercato immobiliare italiano, ha intervistato il Product Manager di REplat Giulio Azzolini: al centro del discorso, il futuro dell’intermediazione immobiliare, con particolare attenzione all’importanza di affidarsi a player che offrano ai professionisti standard operativi all’altezza delle aspettative del mercato.

Dal blog gerardopaterna.com: “Fare rete nell’immobiliare dei servizi rimane una sfida ancora aperta. La collaborazione tra gli agenti immobiliari in un sistema organizzato presenta numeri in crescita, ma ancora contenuti rispetto alle grandi potenzialità. MLS REplat crede fortemente nella collaborazione tra gli agenti immobiliari e ne ha fatto la sua bandiera diventando l’operatore italiano di riferimento in ambito MLS. Standard di metodo, tecnologia e ricerca dell’innovazione sono i cardini che muovono MLS REplat verso il futuro dell’intermediazione. Un futuro già corteggiato da piattaforme internazionali di collaborazione off-market, dall’applicazione della blockchain per la protezione dei dati e, addirittura, per la conclusione della compravendita immobiliareRealClozerimbrex e Propy sono l’anticipazione di un domani non troppo distante. Ho fatto una chiacchierata sui temi più caldi con Giulio Azzolini, Responsabile Prodotto e Comunicazione di MLS REplat”.

Ecco i passaggi principali del’intervista, per una fruizione più funzionale della videointervista

– Al minuto 02:00 – Collaborazione: perché l’agente immobiliare
si concede poco e male?
– Al minuto 04:45 – Collaborazione: sfida etica o di metodo?
– Al minuto 06:00 – Gli agenti immobiliari non hanno uno standard operativo
– Al minuto 08:16 – MLS e immobili off-market: l’informazione professionale e la sua riservatezza
– Al minuto 12:44 – MLS REplat e il TrovAgente: la profilazione parte dall’agente immobiliare
– Al minuto 14:24 – REplat Agent: l’MLS finisce nelle tasche dell’agente immobiliare
– Al minuto 17:30 – Sei un agente immobiliare abilitato da meno di 12 mesi? REplat sostiene l’avvio della tua attività con 1 anno gratuito
– Al minuto 18:40 – Dagli USA arrivano Real Clozer, Imbrex e Propy. Protezione dei dati e applicazione della blockchain. MLS REplat che ruolo giocherà nello sviluppo e nell’innovazione?