Frimm, gli agenti immobiliari in tv: “Condividendo si cresce e si migliora come professionisti”

Nfrimm_networkella quarta puntata della rubrica dedicata alle interviste del canale Rete7 ai professionisti immobiliari Frimm, l’agente immobiliare torinese Tito Balzano mette in risalto l’importanza della collaborazione tra colleghi e le opportunità che questa determina a livello professionale.

Mantenere la propria identità professionale pur entrando a far parte di un gruppo riconosciuto a livello nazionale, permette di mantenere lo stesso livello di fiducia nei clienti creando allo stesso tempo per loro nuove iniziative per migliorare la qualità dei servizi. Grazie al lavoro in condivisione che è proprio di Frimm, le esigenze dei clienti vengono soddisfatte dall’unione di validi professionisti, che operano insieme migliorando se stessi e la vita dei propri clienti“. Questo un estratto delle dichiarazioni di Tito Balzano, offerte in versione integrale nel seguente video.

Frimm, agenti immobiliari in tv: “Co-branding ed etica professionale, la firma è di Frimm”

Nella terza punfrimm_networktata della rubrica che vede protagonisti gli agenti immobiliari su Rete7, Michele Pedone, storico consulente immobiliare di Torino, racconta la sua esperienza professionale all’interno del network immobiliare Frimm. In questa puntata vengono alla luce i vantaggi del co-branding e dell’etica professionale, elementi chiave nella collaborazione tra agenti immobiliari.

Frimm è un franchising dalle caratteristiche uniche che permette l’utilizzo del co-branding: ossia utilizzare un marchio giovane e innovativo senza rinunciare al mio nome e alla storia della mia agenzia nella città di Torino. Il progetto di sviluppo è interessante perché riguarda anche il codice etico dei consulenti, elemento significativo all’interno di un agenzia immobiliare”. Questo un estratto delle dichiarazioni di Michele Pedone, offerte in versione integrale nel seguente video.

Frimm, gli agenti immobiliari in tv: “Con l’MLS lavoriamo con colleghi affidabili in tutta Italia”

frimm_networkApriamo oggi la seconda puntata della rubrica che vede gli agenti immobiliari Frimm raccontare il proprio brand sull’emittente televisiva Rete7. In quest’appuntamento Massimo Lavagno, titolare dell’agenzia Dreamhouse Re di Torino, spiega come il network Frimm consenta, in tutta Italia, un’efficace collaborazione con partner affidabili e di alta qualità  senza dover rinunciare alla propria autonomia professionale.

Frimm permette di trovare dei colleghi affidabili in tutta Italia con la garanzia di un protocollo comune che assicura gli interessi delle parti nella collaborazione. La piattaforma permette di utilizzare un metodo di lavoro comune senza perdere la propria autonomia nel modo di gestire i clienti”. Questo un estratto delle dichiarazioni di Massimo Lavagno, offerte in versione integrale nel seguente video.

Frimm, Vivo su Rete7: “Un solo brand, ecco il valore aggiunto dell’agente immobiliare”

frimm_network Inaguriamo oggi la mini rubrica che vedrà gli agenti immobiliari Frimm raccontare all’emmittente televisiva piemontese Rete7 i motivi e vantaggi che li hanno spinti ad aderire al network in franchising che promuove la collaborazione via MLS tra professionisti immobiliari.
Vincenzo Vivo, vicepresidente di Frimm S.p.a., apre la serie di interviste nelle quali il brand Frimm è raccontato da chi ogni giorno lo vive e con esso ha tagliato traguardi professionali di primissimo ordine.

Vivo, in compagnia della responsabile dello sviluppo in Piemonete vincenzo-vivoDaniela Esposito, spiega l’importanza del brand Frimm e della collaborazione all’interno di un mercato immobiliare che sta assistendo all’emergere di nuovi attori della compravendita, sempre più agguerriti e dai mezzi illimitati: “La concorrenza sta cambiando: nascono nuovi brand forti provenienti, ad esempio, dal mondo delle banche. Utilizzare un unico marchio a livello nazionale permette di razionalizzare gli investimenti pubblicitari, ogni agenzia sfrutta le potenzialità dell’altra. Un marchio nazionale consente inoltre la creazione di fondi istituzionali in comune tra le varie agenzie per combattere i nuovi competitor“. Questo un estratto dell’intervista di Vincenzo Vivo, disponibile in versione integrale nel video che segue.